Come preparare un digestivo senza alcool

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alla fine di ogni pasto molte persone amano assaporare un pochino di digestivo in modo da facilitare la digestione. In realtà, la presenza dell'alcool contenuto all'interno della bevanda, non favorisce affatto la digestione, ma è utile per rendere più gradevole l'infuso ed esaltare al massimo i sui componenti. Per tutti coloro invece che non amano il sapore dell'alcool e preferiscono invece sapori meno decisi, ecco di seguito alcuni consigli su come preparare un ottimo amaro.

26

Occorrente

  • 1 litro di acqua
  • 180 grammi di zucchero
  • 4 pezzi di liquirizia in bastoncino
  • 8 grammi di china calissaia
  • 8 grammi di rabarbaro
  • 8 grammi di rosa canina
  • 8 grammi di tè verde
  • 5 grammi di anice stellato
  • 5 grammi di semi di finocchio
  • 1 cucchiaino di aloe vera essiccata
  • 1 cucchiaino di acido citrico
36

La ricetta suggerita di seguito, indica come preparare un digestivo dal gusto decisamente morbido, leggermente amarognolo e dolce nello stesso tempo. Nonostante al suo interno non sia presente l'alcool, grazie al connubio di sapori generato dai vari ingredienti, questo dopo cena è sicuramente in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Il primo passo è quindi quello di procurarci tutti gli ingredienti necessari per la preparazione di questo elisir. Quando tutto è in nostro possesso possiamo iniziare la preparazione vera e propria.

46

In un recipiente abbastanza capiente, versiamo l'acqua. Aggiungiamo una alla volta tutte le altre erbe essiccate, lasciando da parte per il momento la liquirizia che invece verrà utilizzata in seguito. Chiudiamo il recipiente con l'apposito coperchio, posizioniamolo in un luogo fresco e buio, lasciamolo quindi in infusione per una settimana. Ogni mattina ricordiamoci di prendere il barattolo e smuoverlo leggermente in modo che le erbe all'interno non si sedimentino troppo. Trascorso il tempo, prendiamo il nostro contenitore, versiamo il contenuto all'interno di una pentola, aggiungiamo la liquirizia e facciamo bollire il tutto per 10 minuti partendo con il conteggio dal primo bollore. Al termine, spegniamo la fiamma, togliamo la pentola e sistemiamola in un luogo tranquillo lasciandola raffreddare naturalmente.

Continua la lettura
56

Quando la soluzione è pronta, andiamo a filtrarla aiutandoci con un colino a maglie molto strette. Versiamo il liquido ottenuto all'interno di una bottiglia in vetro e lasciamo riposare il liquido per una notte intera. Al mattino, filtriamo nuovamente tutto il liquido eliminando definitivamente eventuali residui. In una padella dal fondo antiaderente versiamo lo zucchero e, a fiamma media facciamolo caramellare. Non appena questo diventa di colore nocciola scuro, togliamolo dal fuoco e spegniamo la fiamma. Lasciamolo raffreddare naturalmente.

66

Prendiamo ora due bicchieri di decotto, scaldiamolo e andiamo ad aggiungerlo al caramello che nel frattempo si è completamente raffreddato e leggermente indurito. Rimettiamo il contenitore sul fuoco a fiamma molto bassa e facciamo bollire nuovamente, mescolando con un cucchiaio di legno costantemente. Continuiamo fino a quando lo zucchero non sarà nuovamente sciolto. Una volta che questa soluzione si è raffreddata, andiamo ad aggiungerla al decotto di erbe, agitiamo la bottiglia in modo vigoroso, aggiungiamo un cucchiaino di acido citrico. L'amaro è pronto per essere gustato a fine pasto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare il Bitter

In commercio si possono trovare molteplici tipologie di bevande che si distinguono fra loro in base alla tipogia ed alle caratteristiche. Dunque troviamo quelle alcoliche e analcoliche, lisce ed infine miscelate con i cocktail realizzate con essenze,...
Analcolici

Come preparare un caffè aromatizzato al limone

Sei stanco del solito caffè? Hai voglia di sorprendere i tuoi ospiti con un caffè differente eppure facilissimo da preparare? Ecco una ricetta che fa per te: caffè aromatizzato al limone. Questo accostamento può sembrare un po' bizzarro, ma il risultato...
Analcolici

Come preparare un infuso al mandarino

I Mandarini sono frutti di un arbusto sempreverde originario dell'Asia che appartiene alla famiglia delle Rutacea e si ritiene abbia avuto origine nelle foreste della Cina. Il prodotto assomiglia a un arancio comune nella forma, ma sono di dimensioni...
Analcolici

Come preparare un analcolico a base di agrumi

L'etimologia della parola cocktail non è ben chiara, ma oggi più che un tempo è ormai risaputo che questo termine è molto utilizzato tanto dai giovani quanto dai meno giovani. È sempre più in voga, l'uso di bere un cocktail in discoteca, nel dopo...
Analcolici

Come preparare la limonata al rosmarino

Con l'avvicinarsi della bella stagione si moltiplicano le occasioni per concedersi un momento di relax, magari all'aperto, sorseggiando una limonata fresca. Questa bevanda, oltre che rinfrescante, agisce come digestivo, reintegra i sali minerali persi...
Analcolici

Come preparare il cocktail aperitivo Bicicletta

Il cocktail aperitivo Bicicletta è famoso ovunque in Italia, ma anche in altri paesi. Dicono che chi lo beveva, non riusciva più a tornare a casa sulla propria bicicletta. Il fatto era dovuto forse dalla sua bontà, in quanto molto fresco e gradevole....
Analcolici

Come preparare un cocktail alla melagrana

Durante l'estate, per combattere le temperature elevate ed il caldo afoso, non c'è niente di meglio che gustare un fresco e delizioso cocktail. Esso può essere preparato con tantissimi ingredienti differenti che variano a seconda dei gusti personali....
Analcolici

Come preparare un cocktail alla rosa

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.