Come preparare un distillato di pere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siete alla ricerca di un'idea originale e rinfrescante per arricchire nel modo migliore i vostri appuntamenti culinari? Un distillato alle pere rappresenterà di certo la soluzione migliore. L'inconfondibile sapore di questo frutto, unito alla brillantezza dell'alcol, vi permetterà di ottenere un prodotto davvero molto raffinato. In questa guida vi illustreremo come preparare un ottimo distillato di pere.

26

Occorrente

  • Pere, zucchero, acqua tiepida, lievito di birra, distillatore in rame.
36

Sbucciare le pere

Cominciamo la nostra preparazione sbucciando le pere e privandole anche del torsolo. Spezzettiamole fino a ridurle in un composto somigliante ad una poltiglia e mettiamole a fermentare, aggiungendo dello zucchero, in un contenitore piuttosto largo e capiente. Aggiungiamo dunque dell'acqua intiepidita al composto ottenuto, arricchendo il tutto con una porzione di lievito di birra. Riponiamo infine il contenitore in un luogo areato, in un ambiente che non superi i 20 gradi.

46

Fermentare la frutta

Le pere così preparate dovranno fermentare per circa 10 giorni, avendo cura di verificare di volta in volta se il processo di fermentazione si svolge in modo corretto, arrivando alla gradazione di 1 o 2 gradi. Questa temperatura garantirà infatti al composto la massima bontà ed affidabilità. Qualora la gradazione dovesse scendere al di sotto di questa soglia, avremo un distillato dal sapore piuttosto secco. Ecco perché la verifica assidua del grado raggiunto dal processo di fermentazione è un'azione molto importante da compiere.

Continua la lettura
56

Distillare il preparato

Ora procuriamoci un distillatore in rame e passiamo quindi all'operazione di distillazione, badando bene che il nostro distillatore di rame sia pulitissimo. Occorrerà dunque metterlo in lavastoviglie, dopo averlo lavato a mano lavaggio con acqua. Per distillare bene dovremo procedere con la caldaia riempita per 3/4 e posta a fuoco lento. Il primo prodotto che otterremo andrà gettato via, perché si tratta di un velenoso alcol metilico. Durante la distillazione, misuriamo ogni tanto il grado alcolico, verificando che non ci si porti mai al di sotto dei 40 gradi. Il distillato inizierà presto a scendere. Nel frattempo noteremo che la gradazione comincerà a decrescere e, non appena il distillato uscirà a 30 gradi, il processo si potrà ritenere concluso. Se il liquido dovesse intorbidirsi, occorrerà ricollocarlo nella caldaia. Infine, versiamo il nostro distillato in una bottiglia di vetro, tappandola bene, per gustarla anche successivamente da soli o in compagnia dei nostri ospiti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le pere devono essere assolutamente di buona qualità, giunte a maturazione, dolci e zuccherine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come fare il sidro di pere

Il sidro o vino di pere è una bevanda alcolica molto antica, diffusa soprattutto nel Medioevo, in particolare, nei paesi della Normandia, dei Paesi Baschi della Germania, della Gran Bretagna, del Regno Unito e dell' Austria. Le origini di questa bevanda...
Vino e Alcolici

Come preparare la grappa al peperoncino

Una delle migliori bevande da gustare a fino pasto è la. Grappa, un prodotto ottenuto dalla distillazione della vinaccia, ovvero le bucce dell'uva ricavate dal processo di spremitura. Una variante di questo distillato molto gustosa e preferita da chi...
Vino e Alcolici

Come preparare la grappa alla rosa

Avete mai pensato di preparare la grappa alla rosa a casa vostra, con pochi semplici ingredienti? Non occorre essere esperti distillatori per fare in casa questo delizioso liquore, ad alto tasso alcolico quanto delicato nel sapore, per gustarlo voi stessi...
Vino e Alcolici

Come preparare una birra Weiss

Le birre di frumento sono prodotte con una miscela di grano e orzo in cui la porzione di grano varia sempre dal 30 al 70% del totale. Gli estratti di malto sono in genere il 40% di frumento e il 60% di orzo. Il grano ha più proteine ​​dell'orzo e...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla menta

Durante il periodo estivo si scelgono spesso delle bevande rinfrescanti. Esse possono essere sia alcoliche che analcoliche. Anche durante la stagione invernale può capitare di assaggiare un gustoso drink che si compone di diversi ingredienti, come ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Brooklyn

I cocktails non sempre richiedono occasioni speciali per essere gustati e non necessariamente devono essere consumati in un bar o in un locale in compagnia. Al contrario, ognuno può preparare dei deliziosi cocktails, divertendosi e comodamente a casa...
Vino e Alcolici

Come preparare la birra di nocciole

Chi ha la passione della, birra dovrebbe sapere che esistono diverse alternative a quella classica. Se si hanno a disposizione gli strumenti necessari per la preparazione della birra artigianale, è possibile provare una gustosa birra alle nocciole. Una...
Vino e Alcolici

Come preparare un Blu Margarita

Siete amanti dei cocktail fai da te? Non potete fare a meno di queste bevande alcoliche nel vostro dopocena? Allora prestate attenzione alla seguente guida, in cui vi diremo come preparare un Blu Margarita in un modo tanto semplice quanto quanto veloce:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.