Come preparare un dolce tipico casertano: La pigna

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

I dolci sono il cibo preferito di grandi e bambini. In Italia ogni regione ha il suo dolce locale, che può variare da città a città. In Campania, e soprattutto nel Casertano, il dolce tipico è la Pigna. Di seguito vi sarà spiegato passo dopo passo come fare la Pigna: un dolce tipico della Campania usato sopratutto durante la festa di Pasqua. Negli ultimi anni la ricetta è stata revisionata e resa più facile, ma qui è riportata quella originale. Un dolce dal sapore particolare e veramente ottimo per le grandi occasioni. Vediamo quindi insieme come preparalo con pochi semplici passaggi, in modo da poterlo gustare il prima possibile.

26

Occorrente

  • lievito di birra
  • acqua
  • farina 00
  • lievito madre
  • uova
  • zucchero semolato
  • cannella in polvere
  • semi d'anice
  • canditi misti
  • olio di semi
  • succo di limone
  • zucchero a velo
  • codette colorate
36

Mettete il composto all'interno di una ciotola

Come prima cosa disponete 165 gr di farina a fontana sul vostro piano di lavoro e impastatela con 4 gr di lievito di birra, precedentemente sciolto in 130 ml di acqua tiepida e con 85 gr di lievito madre. Lavorate molto bene tutti gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un composto liscio e uniforme. Se noterete l'eventuale presenza delle screziature di un marrone più scuro, significa che lo dovrete impastare ulteriormente. Mettete quindi il composto all'interno di una ciotola a lievitare coperto con uno straccio umido per 8 ore fino ad ottenere un aumento del volume triplicato. A questo punto mettete 500 gr di farina a fontana sul piano di lavoro e impastatela con 3 uova, 265 gr di zucchero, 1/2 cucchiaino di cannella, 6 gr di semi di anice, il primo impasto, 100 gr di canditi misti e 3/4 di bicchiere di olio di semi.

46

Controllate la cottura del dolce

Lavorate bene tutti gli ingredienti, poi mettete l'impasto in una ciotola coperta con un panno a lievitare per un'ora circa. Passato tale lasso di tempo, dategli una forma a palla e mettetelo in uno stampo in alluminio imburrato e infarinato a lievitare ulteriormente per 24-36 ore. Per questa operazione potete benissimo usare anche gli stampi monouso per panettone. In seguito alla lievitazione otterrete un impasto che avrà raggiunto il bordo dello stampo, raddoppiando il suo volume. Prendete quindi la vostra Pigna e infornatela a 180°C per 45-50 minuti finché non sarà cotta.

Continua la lettura
56

Sfornate la Pigna

Per controllare la cottura utilizzate uno stecchino, quindi inseritelo al centro della pasta; se esce pulito vuol dire che l'impasto è ben cotto, altrimenti lasciatelo cuocere ancora un po'. Una volta sfornata, lasciate riposare la vostra Pigna per un'ora circa, in maniera tale da farla raffreddare. Una volta raffreddata toglietela dallo stampo e decoratela. Preparate la glassa: mettete in una ciotola l'albume di 1 uovo di piccole dimensioni e montatelo a neve con una goccia di succo di limone. Aggiungete poco alla volta 80 gr di zucchero a velo setacciato e continuate a mescolare fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti. Quando la glassa sarà pronta, distribuitela sulla cima della vostra Pigna e decorate ulteriormente mettendo le codette colorate. Buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando la glassa sarà pronta, distribuitela sulla cima della vostra Pigna e decorate ulteriormente mettendo le codette colorate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare la pignolata calabrese

La pignolata calabrese per la sua composizione è simile agli struffoli napoletani, si differenzia soltanto per pochi ingredienti e per la classica disposizione a pigna. Il dolce va decorato con miele liquido e diavoletti colorati. La pignolata calabrese...
Cucina Etnica

Come cucinare il pollo all'anans

Per chi ama il pollo ma vuole cambiare la classica routine della cottura in forno, allora si può prendere in considerazione qualche ricetta che si accosta alla carne in modo adeguato. In questa ricetta vediamo infatti come cucinare il pollo all'anans,...
Dolci

I 10 frutti esotici più strani del pianeta

Nell'ultimo periodo i supermercati hanno iniziato a proporre ai propri clienti alcune varietà di frutta nuova. Infatti, fino a poco tempo fa la frutta esotica si limitava all'ananas, al kiwi e alle banane, mente ora è possibile trovare molte altre varietà,...
Vino e Alcolici

Cocktails per una serata etnica

In questa guida proporremo diversi cocktails per una fresca serata etnica. I cocktails sono un modo semplice e divertente per stupire i vostri ospiti poiché sono facili da preparare e, se, ben equilibrati rappresentano il modo migliore per scaldare l'animo...
Dolci

Come fare la colomba pasquale vegana

Il dolce pasquale per eccellenza è la colomba con canditi ed uvetta. La sua caratteristica principale è racchiusa nell'impasto soffice lievitato, e nella fragranza della glassa, dei granelli di zucchero e delle mandorle che la ricoprono. La versione...
Dolci

Come preparare una colomba di Pasqua senza glutine

Sono molte le persone che risultano intolleranti al glutine e per loro le rinunce alimentari possono diventare veramente dure, come ad esempio per dolci unici ed inimitabili, quelli che al solo profumo viene la voglia di mangiarli. Tra questi va annoverata...
Dolci

Come preparare la colomba pasquale in casa

Una festa importante che raccoglie tutta la famiglia, oltre il periodo natalizio, è quella pasquale. Pasqua infatti, per quanto sia una festività molto breve, è anch'essa molto importante nella credenza cristiana, in quanto richiama secondo la Bibbia...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane integrale in casa

Le farine integrali hanno numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Esse, infatti, sono ricche di minerali quali: ferro, calcio e vitamina B (che sono essenziali per trasformare il cibo in energia). Inoltre, aiutano ad abbassare il colesterolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.