Come preparare un liquore alla nocciola

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si finisce un pranzo o meglio una cena, non esiste di meglio che sorseggiare un buon alcolico che fa digerire. Una bevanda alcolica di questo genere si può acquistare in un supermercato, bar, ristorante o pub. Questi locali commerciali prevedono un margine di guadagno elevato, dunque perché non realizzare qualcosa in autonomia? Così facendo, si risparmia in termini economici e viene ingerita una bibita naturale. All'interno del presente tutorial di cucina, vediamo brevemente come preparare un liquore alla nocciola in casa. La realizzazione di questo prodotto alcolico risulta alquanto semplice. Il tempo che bisogna avere disponibile è soltanto di circa 20 minuti, senza contare il periodo di macerazione.

26

Occorrente

  • "500 ml" di alcool puro
  • "150 gr" di nocciole
  • Metà stecca di cannella
  • 3 chiodi di garofano
  • Metà noce moscata
  • "350 gr" di zucchero semolato
  • "500 ml" di acqua corrente
  • Scorza di metà limone
36

Riempire un recipiente di vetro con gli ingredienti

Innanzitutto è necessario sgusciare le nocciole, in modo da poterle lavare con l'acqua corrente fredda. Dopo aver provveduto alla loro asciugatura completa tramite un canovaccio pulito, bisogna tagliare ciascuna nocciola a metà. Tutte le parti ottenute vanno inserite dentro un barattolo in vetro a chiusura ermetica. Successivamente occorre aggiungere mezzo litro di alcool puro comprato in supermercato e la scorza grattugiata di metà limone. Sempre all'interno del medesimo contenitore andranno versati i chiodi di garofano, la stecca di cannella dimezzata e la noce moscata sminuzzata.

46

Far macerare in un ambiente privo di luce

Qualora non vengano graditi, i chiodi di garofano si possono evitare utilizzando come sostituto una bacca di vaniglia. In entrambe le situazioni, è necessario chiudere bene il recipiente di vetro. Quest'ultimo si dovrà conservare in un luogo sprovvisto di luce, per 1 mese e 10 giorni di tempo. Durante questo periodo di macerazione degli ingredienti componenti il futuro liquore alla nocciola, il contenitore va scosso almeno ogni settimana. Trascorsi i 40 giorni occorrenti, rimangono soltanto due azioni da compiere.

Continua la lettura
56

Mescolare lo sciroppo di zucchero al composto filtrato e conservarlo al buio

La preparazione del liquore alla nocciola continua filtrando la soluzione contenuta nel recipiente di vetro, mediante due garze coincidenti. A questo punto bisogna realizzare un normale sciroppo di zucchero. Per fare ciò, basterà soltanto versare lo zucchero semolato e l'acqua corrente dentro una padella. Facendo bollire il tutto per circa 10 minuti di tempo, verrà ottenuto lo sciroppo necessario ad insaporire la bevanda alcolica. Quando diventa completamente freddo, mischiare quest'ultimo con il nocino appena filtrato. Trasferire il liquore alla nocciola dentro le bottiglie e gustarlo dopo averlo fatto riposare per minimo 30 giorni in un luogo privo di luce.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ripetere il filtraggio del nocino per due volte.
  • Conservare il recipiente di vetro in un luogo privo di luce.
  • Sostituire eventualmente i chiodi di garofano con una bacca di vaniglia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno, infatti, un potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Perché, allora, non usare questo ingrediente dalla mille qualità, per preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di more

I liquori sono delle preparazioni particolarmente impegnative e vanno fatti seguendo alcune regole precise. Sono piccoli sorsi di bontà che contengono essenze, zucchero, aromi e frutta. Ma occorre ricordare, che vanno bevuti con moderazione. Poiché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.