Come preparare un liquore di carrube

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole aperitivo da sorseggiare prima di cena. Ecco come procedere per preparare in casa un buon liquore a base di carrube. Consumatelo dopo il periodo indicato fresco, in modo da apprezzare tutte le qualità organolettiche del liquore di carrube.

26

Occorrente

  • 15-20 carrube
  • 1 litro di alcol a 90 gradi
  • 1 litro di acqua
  • 600 gr di zucchero semolato
36

La farina di semi di carrube casalinga

Impiegate nel passato soprattutto come mangime per gli animali, le carrube sono oggi poco consumate. Frutti quasi del tutto dimenticati, si coltivano oggi solamente in Sicilia, regione in cui si trovano diverse varietà. Benché in pochi ne siano a conoscenza, molte sono le proprietà e gli usi possibili delle carrube in cucina. Con un panno leggermente umido, pulite accuratamente tutte le carrube. Eliminate eventuali tracce di sporco cercando di non rovinare la buccia. Terminata la pulizia delle carrube, procuratevi una forbice o un coltello. Riducete le carrube in pezzi. Le carrube hanno una scorza un po' dura e potrebbe risultare troppo laborioso tagliarle al coltello. Mettete i pezzi di carrube in un barattolo capiente e versate all'interno del contenitore l'alcol. Chiudete il recipiente con il suo coperchio ermetico.

46

La procedura

Lasciate le carrube in infusione per trenta giorni. Più o meno ogni tre giorni, sbattete leggermente il contenitore, in modo che le carrube non si ammassino sul fondo del barattolo. Mescolate sempre l'infusione tenendo il coperchio ben chiuso. Trascorso il periodo indicato, potete preparare lo sciroppo. In una pentola versate l'acqua e unite tutto lo zucchero. Fate sciogliere lo zucchero completamente a fiamma dolce. Lasciate raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente. Nel frattempo, filtrate l'infusione di carrube. Man mano che ottenete i pezzi, mettete da parte i semi. I semi delle carrube non vi serviranno per preparare il liquore, ma non buttateli. Conservateli per ricavare eventualmente la farina di semi di carrube casalinga.

Continua la lettura
56

L'infusione filtrata

Prendete un colino largo e copritelo con un panno di cotone pulito. L'utilizzo del canovaccio vi consentirà di setacciare il liquido trattenendo anche parti piccolissime della buccia o altre impurità. Versate l'infusione filtrata nello sciroppo di acqua e zucchero e miscelate i due liquidi. Se necessario, filtrate una seconda volta la miscela. Travasate il liquore in bottiglie di vetro e conservatelo al riparo dalla luce per circa quindici giorni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Degustate il liquore prevalentemente con dolci e biscotti secchi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di more

Agli appassionati di liquori e grappe fatte in casa ecco l'ultimo ritrovato del gusto: il liquore di more. Forse non se ne è sentito parlare abbastanza negli ultimi tempi... Sarà perché è una novità, ma il suo gusto è sicuramente unico e prelibato....
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto bianco

La Sardegna è una regione che ha tanto da offrire, sotto ogni punto di vista: dai paesaggi incontaminati ai reperti archeologici, dall'ospitale folklore ad una enogastronomia ricca e variegata, non c'è persona al mondo che non possa amare un po' di...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla liquirizia

La liquirizia è una pianta perenne, le cui proprietà digestive, diuretiche, antinfiammatorie, espettoranti e protettivi della mucosa gastrica sono conosciute fin dall'antichità. La virtù che ha maggiormente contribuito alla sua diffusione è rappresentata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.