Come preparare un lucky

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando si dice "cocktail" si pensa subito a qualcosa di molto alcolico e peccaminoso. Ma i cocktail possono essere anche analcolici e altrettanto gradevoli e gustosi. Ci sono infatti tantissime persone astemie, che non bevono alcolici o per scelta o per problemi legati alla salute. Non devono comunque necessariamente privarsi del piacere di un aperitivo con gli amici, o di un party divertente, per questo motivo. I cocktail analcolici offrono infatti la stessa piacevolezza di quelli a base di bevande alcoliche ed esistono moltissime ricette che sono state messe a punto nel corso del tempo dai migliori barman. Oggi scopriamo come preparare un lucky.

25

Occorrente

  • 50% succo di pompelmo
  • 50% succo di mandarino
  • un cucchiaio di sciroppo di ribes
  • cubetti di ghiaccio (1/3)
35

La preparazione

Il termine lucky in inglese vuol dire "fortunato": ed è davvero fortunato chi può assaporare questo fresco e gradevole cocktail che può essere apprezzato anche da chi non è astemio, perché ha un sapore dolciastro che ben si sposa con molti cibi, sia dolci che salati, ed è molto dissetante. Il lucky è infatti interamente a base di frutta: si prepara con succo di pompelmo, succo di mandarino e sciroppo di ribes. Per prepararlo ti serve uno shaker, che devi riempire per un terzo con cubetti di ghiaccio. Poi metti una metà di succo di pompelmo e una metà di succo di mandarino. Infine aggiungi un cucchiaio di sciroppo di ribes.

45

La realizzazione

Adesso devi lavorare di braccia: chiudi lo shaker e scuotilo vigorosamente per alcuni minuti, in modo che gli ingredienti si amalgamino tra di loro. Poi fermati per qualche secondo, riposa le braccia, e riprendi lo scuotimento, ma stavolta in modo più leggero. Il cocktail è pronto! Non ti resta che versarlo nei bicchieri: quello più adatto per il lucky è una coppa grande, da riempire per tre quarti. Per guarnire usa delle fettine di limone da mettere sul bordo del bicchiere, e puoi anche tuffare nella bibita qualche ciliegina candita, senza esagerare.

Continua la lettura
55

Gli abbinamenti

Il lucky è un cocktail tipicamente estivo, che ben si presta ad un buffet all'aperto o ad un aperitivo in giardino. Può essere servito tanto nelle situazioni informali, per questo lo puoi preparare in casa quando invii i tuoi amici, ma anche in quelle più importanti, ad esempio all'aperitivo di un matrimonio o di un pranzo di gala. Si abbina in modo particolare con appetizer leggeri e sfiziosi, ad esempio involtini di bresaola, rucola e robiola, o vol-au-vent ripieni di salmone ed erbette, ma anche con dolcetti alla crema e alla frutta. Siccome è completamente analcolico può essere servito anche ai bambini che lo apprezzeranno di sicuro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare il frappè al caramello

Con l'arrivo della bella stagione, riscopriamo il piacere di vivere le giornate all'aria aperta gustandoci il tepore del sole. Per dissetarci, concedendoci un piccolo break sfizioso, perché non coccolarci con un goloso frappè? Una ricetta semplice e...
Analcolici

Come preparare in casa il latte di riso

Ormai il latte di riso si trova in qualsiasi supermercato, ma se siete degli amanti della cucina e del fai da te, questa guida si propone di spiegarvi come preparare in casa il latte di riso. Se non siete degli esperti di cucina, non preoccupatevi! Preparare...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla melagrana

Durante l'estate, per combattere le temperature elevate ed il caldo afoso, non c'è niente di meglio che gustare un fresco e delizioso cocktail. Esso può essere preparato con tantissimi ingredienti differenti che variano a seconda dei gusti personali....
Analcolici

Come preparare un cocktail Cinderella

Chi non è mai rimasto incantato ed affascinato dalle performance del barman, che per preparare un drink mettono in scena una vera e propria coreografia? Liquori che si infiammano, colori che si mischiano, e così viene voglia quasi a tutti di cimentarsi...
Analcolici

Come preparare un cool passion

La parola cocktail è di origine inglese e significa coda di gallo. Ma, non si conosce ben l'attinenza di questo termine. L'unica associazione si può fare ai colori. Infatti, come vengono mescolati tra loro le piume multicolori della coda del gallo,...
Analcolici

Come preparare un aperitivo alla pesca

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare...
Analcolici

Come preparare un rollè salato

Un rollè salato è una gustosa idea per aperitivi, cene e tante altre situazioni conviviali che richiedono qualcosa di buono ma, allo stesso tempo, originale e facile da preparare. Il rollè consiste in un rotolo di pasta da pizza o brisè, farcito a...
Analcolici

Come preparare un drink alle erbe

Come le spezie, le erbe aromatiche sono ricche di sostanze e di proprietà benefiche per l'organismo; sono da citare, ad esempio, l'alto contenuto di antiossidanti e di vitamine, la proprietà termogenica e la capacità di migliorare i livelli del colesterolo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.