Come preparare una caponata alla catanese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ormai la caponata è preparata in tutte le regioni italiane ed anche nei Paesi mediterranei; ma è da precisare che questa pietanza è soltanto ed unicamente di origine siciliana.
È, infatti, un piatto molto antico della gastronomia della Sicilia. Un tempo era considerato povero, ma poi si è rivelato una gustosità; oggi viene servito come antipasto od anche come contorno.
In Sicilia c’è l’imbarazzo della scelta: di ricette di caponata se ne contano circa quaranta. La più ricca è quella palermitana, dove, tra gli altri ingredienti classici, entrano anche granella di mandorle crude o tostate, fettine di pere, cannella e chiodi di garofano.
Ma cos’è la caponata?
La “capunata” siciliana è una preparazione agrodolce, composta da un insieme di ortaggi fritti, in cui dominano le melanzane, con sedano, cipolla, olive, capperi e salsa di pomodoro; il tutto “stimpiratu”, per dire in siciliano sfumato, con aceto di vino e zucchero.
È una classica ricetta estiva, da consumarsi in giardino, in compagnia del profumo dei gelsomini e del canto dei grilli.
Oggi impareremo come preparare una caponata alla catanese. La preparazione prevede un tempo di 25 minuti ed una cottura di 30 minuti, e non è difficile da preparare.

27

Occorrente

  • 400 gr di pomodori maturi
  • 3 melanzane
  • 1 cipolla
  • 4 peperoni gialli e rossi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cuore di sedano
  • 20 gr di capperi
  • 100 gr di olive nere e verdi
  • 1 tazzina di aceto
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • pepe nero macinato al momento
37

Preparare melanzane e pomodori

Lavare le verdure, tagliare le melanzane a tocchetti e metterle in acqua e sale per 30 minuti.
Fare soffriggere in un tegame l’aglio, senza bruciarlo; poi versare i pomodori in precedenza spellati e tagliati a pezzetti.
Lasciarli andare a fuoco dolce per 10 minuti circa, finché non avranno formato una salsina.
Regolare di sale e spolverare con una macinatina di pepe.

47

Unire le melanzane ai peperoni e pomodori

In un altro tegame fare appassire la cipolla e unire i peperoni tagliati a strisce, poi aggiungere sale e pepe.
Friggere in una padella, con abbondante olio, le melanzane tagliate a tocchetti in precedenza, farle scolare e versarle con i peperoni nel tegame della salsa dei pomodori.

Continua la lettura
57

Aggiungere olive e capperi

Aggiungere le olive, i capperi ed il sedano tagliato a pezzettini.
Mescolare e, quando tutto sarà bene amalgamato, spruzzare la tazzina di aceto, alzare la fiamma e sfumare.
Condire con una spolverata di sale e pepe e con il prezzemolo tritato.
E la caponata catanese è pronta!

67

Servire la caponata tiepida o fredda

E’ consigliabile lasciare raffreddare la caponata prima di servirla in tavola. E’ un piatto da consumare freddo o tiepido, preferibilmente il giorno dopo.
La caponata va conservata in vasi di vetro che, una volta aperti, vanno rabboccati con olio, se occorre, e riposti in frigorifero.
C’è da dire che, grazie alla sua acidità, si conserva bene in frigorifero anche per qualche giorno.
La caponata catanese può essere servita anche con crostini di pane abbrustolito.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 piatti con le melanzane

Le melanzane sono tra le verdure consumate durante tutto l'anno, ma maggiormente durante il periodo estivo perché sono di stagione. Che siano di forma lunga oppure arrotondata sono buone in uguale modo per preparare un menù completo, a partire dagli...
Consigli di Cucina

5 ricette originali da preparare con il caffè

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo, ed è anche molto utilizzato in cucina specie per preparare dei dolci o delle deliziose mousse. Si tratta infatti, di semplici ricette che servono per creare dei raffinati dessert, da servire al...
Consigli di Cucina

Come preparare un mocaccino freddo

Durante la fredda stagione invernale è piacevole bere in compagnia un buon caffè bollente oppure una cioccolata calda, chiacchierando tra amici. Quando arriva l'estate, con il clima caldo ed afoso, bere il caffè caldo non è più un piacere, ma è...
Consigli di Cucina

Conserve da preparare a maggio

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di voler assaporare un ortaggio o un frutto durante la stagione invernale, periodo nel quale questi alimenti non vengo prodotti. In questi casi potremo provare a realizzare delle conserve degli ortaggi...
Consigli di Cucina

5 modi per preparare la quinoa

Se attendiamo ospiti a cena e se vogliamo realizzare un piatto buono e gustoso, nulla è meglio del preparare la quinoa. La quinoa è un "falso cereale" poiché non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma si dimostra un alimento ottimo per sostituire...
Consigli di Cucina

5 cibi da preparare per un pic-nic

Con l'arrivo della bella stagione e delle belle giornate è sempre piacevole passare una giornata all'aria aperta. E molto spesso si opta per un bel pic-nic con la famiglia e gli amici. Ma ci si chiede sempre cosa poter preparare da mangiare. Qualcosa...
Consigli di Cucina

Cosa preparare una cena facile e veloce

Qualche volta può succedere di avere degli ospiti inaspettati a cena. Se non si è esperti di cucina e non si vuole fare una figuraccia preparando pietanze orribili e complicate questa guida può essere utile. Infatti, leggendo il tutorial si possono...
Consigli di Cucina

5 piatti da preparare a settembre

Madre natura ogni mese dell'anno ci regala dei prodotti, che ci consentono poi di preparare un'infinità di piatti come primi, secondi e contorni. Si tratta infatti, di una vasta gamma di alimenti, che principalmente fanno parte della categoria degli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.