Come preparare una frittata di asparagi verdi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'asparago è una verdura dalle antichissime origini, cresce nelle campagna e in collina in maniera spontanea e ha delle ottime proprietà diuretiche. Col passare del tempo la coltivazione si è espansa anche nelle serre, fino a farne crescere tutto l'anno in condizioni favorevoli e artificiali. Per ottenere però i migliori risultati nelle varie ricette, gli asparagi da utilizzare sono quelli selvatici, che solitamente maturano in primavera; in questa guida vediamo come preparare una delle tante ricette con l'asparago, cioè la frittata con gli asparagi verdi.

26

Occorrente

  • Un mazzetto di asparagi da 200 gr. circa
  • 5 uova
  • olio d'oliva
  • sale q.b.
  • Pentola
  • Padella antiaderente
36

Pulite gli asparagi e tagliate il gambo sopra la sua metà, in corrispondenza della parte meno dura, per poi farli bollire in una pentola colma di acqua bollente e leggermente salata. Quando l'acqua giunge a bollore, incorporate gli asparagi precedentemente trattati e attendete una decina di minuti; quando poi saranno lessi, schiumateli e scolateli in una terrina.

46

Servitevi di una padella ampia e mettete a soffriggere una cipolla per metà; quando la cipolla frigge e assume un colore dorato, mettiamola in una terrina di coccio, in terracotta. Nel frattempo che gli asparagi rosolano, occupatevi di sbattere le uova in una insalatiera: adoperate una frusta e mescolate bene i bianchi con i rossi sino ad ottenere un composto spumoso.

Continua la lettura
56

Se gli asparagi sono dorati, estraeteli dalla padella e versateli nell'insalatiera dentro la quale avete preparato le uova; mescolando bene il tutto e, aggiungendo sale a piacere, avete ottenuto il composto della frittata.
Ora prendete una padella antiaderente e versate un giro d'olio in modo tale che la frittata non si attacchi alla superficie; fatela scaldare per bene e riponete, prestando attenzione a rendere il tutto perfettamente omogeneo, l'impasto di uova e asparagi al suo interno. La fiamma del fornello dovrà essere tenuta al minimo in modo da ottenere una cottura uniforme;
Con una spatola, di tanto in tanto, scostate la frittata dalla pareti della padella, e quando vi accorgete che la parte sottostante è già sufficientemente dorata, procedete al passaggio successivo.

66

È arrivato il momento di girare la frittata: munitevi di canovaccio, per non scottarvi, e impugnate il coperchio pressandolo alla padella. Nel mentre servitevi del manico per girare quest'ultima in modo tale che la frittata si rovesci sul coperchio.
A questo punto non resta che rimetterla a cuocere dal lato opposto. In 3-4 minuti la frittata è pronta è può essere apposta su un piatto di portata, tagliata a spicchi ed essere servita, accompagnata da qualche erba aromatica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le lasagne agli asparagi

Le lasagne sono una ricetta sfiziosa e ottima da gustare, se poi le prepariamo con gli asparagi diventano un piatto da realizzare in occasione di banchetti. Esistono 3 tipi di asparagi: bianchi, verdi e violetti. I più comuni sono gli asparagi verdi...
Primi Piatti

Come preparare la frittata di albumi

Quando ci si ritrova a dover gestire un'alimentazione equilibrata che ci faccia tornare in forma, abbiamo bisogno di un corretto apporto proteico. In questo caso le uova rappresentano una validissima risorsa, grazie all'alto nutrimento in termini di proteine....
Primi Piatti

Come preparare la frittata di speck al timo con salsa di formaggio

La frittata di speck al timo con salsa di formaggio è una variante saporita della classica frittata napoletana. È perfetta per una cena veloce ed informale tra amici. È ottima come piatto unico da consumarsi a pranzo. Potete persino presentarla come...
Primi Piatti

Come preparare la frittata farcita

La frittata farcita è una pietanza a base di uova sbattute, arricchita da diversi ingredienti. È possibile infatti inserire al suo interno verdure, formaggio, prosciutto. Inoltre si può friggere o cuocere al forno. È un piatto molto comune e di facile...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne verdi ai funghi

Se decidiamo di fare una cena per degli amici, possiamo preparare un primo piatto gustoso ma nel contempo originale; infatti, si tratta di una ricetta facile da preparare come ad esempio le lasagne verdi ai funghi. In realtà la realizzazione è simile...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne verdi al forno

Le lasagne verdi al forno è uno dei piatti più rinomati della cucina emiliana e sono diventate una delle ricette italiane più famose del mondo. In questa guida, vedremo come sia abbastanza semplice preparare le lasagne verdi al forno. Questa ricetta...
Primi Piatti

Come preparare la frittata di riso

Il riso è un alimento davvero versatile che si presta ad essere cucinato in diversi modi, oppure lo si può abbinare con altri ingredienti per creare delle ricette molto gustose, come ad esempio il risotto, il budino di riso, gli arancini e non solo....
Primi Piatti

Come preparare la frittata di patate

La frittata di patate rappresenta senza dubbio uno dei piatti più semplici e gustosi che ci siano. Si tratta infatti di una ricetta che non richiede molto tempo nella preparazione e che è in grado di accontentare il palato sia dei grandi che dei più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.