Come preparare una geode cake

Tramite: O2O 17/11/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da alcuni anni, il cake design sembra essere la nuova grande passione degli amanti dei dolci. Il cake design è un'arte decorativa che trasforma le torte in piccoli capolavori di scultura. Il tutto è possibile utilizzando soltanto materiali commestibili. I più creativi e abili sono capaci di realizzare sculture di invidiabile bellezza. O di riprodurre in versione dolce alcune meraviglie della natura. È il caso della geode cake, una tendenza di questi ultimi mesi. Ma cos'è un geode? Si tratta della cavità interna ad una roccia ignea. La sua particolarità è il rivestimento di cristalli, spesso coloratissimi e spettacolari. Grazie ad un po' di zucchero potremo riprodurre questa bellezza in una torta. Vediamo come preparare quest'opera.

26

Occorrente

  • 400 gr di isomalto
  • 1 cucchiaino di essenza di limone
  • Succo di more
  • Colorante alimentare in gel viola/giallo/giallo pallido
36

Fondere l'isomalto

Preparare una geode cake richiede pazienza, abilità e molti ingredienti specifici. Per avere l'effetto migliore dovremo infatti lavorare tanto e con molta precisione. Procuriamoci tutti gli ingredienti della lista. Se non dovessimo trovarli in zona, rivolgiamoci alla rete. Spesso è possibile trovare online ciò che non riusciamo a reperire nei nostri negozi. Partiamo, quindi, con i preparativi. Dovremo iniziare dalle basi per la creazione dei cristalli. Sciogliamo l'isomalto in quattro diversi pentolini, in parti uguali. Portiamolo, quindi, alla temperatura di 175°C. Per queste misurazioni acquistiamo un pratico termometro da cucina.

46

Spezzare in cristalli

Dovremo colorare l'isomalto con più tonalità. Due parti saranno di colore giallo, una delle quali più pallida rispetto all'altra. Uniamo a queste due parti dell'essenza al limone. Su un'altra parte verseremo del colorante viola e del succo di more. Un'ultima parte rimanente avrà solo del succo di more come colorante naturale. Coleremo l'isomalto fuso negli stampini di silicone. Qui lo lasceremo raffreddare e rassodare. Una volta freddo, chiudiamo ogni pezzo di isomalto in un sacchetto di plastica per alimenti. Possiamo spezzarli in tanti cristalli con un batticarne o un mattarello.

Continua la lettura
56

Comporre il geode e preparare la torta

Rompiamo l'isomalto e separiamo i cristalli dalle polveri. Per lucidare e incollare tra loro i cristalli, possiamo usare con attenzione un cannello a gas. Si utilizza per dorare dolci come la crema catalana. Dopo la composizione del geode di cristalli, prepariamo delle torte scegliendo liberamente la ricetta dell'impasto. Utilizziamo degli stampi a semisfera in silicone. Dopo la cottura, potremo scavare la parte interna della torta con uno scavino. Useremo della pasta di zucchero di colore grigio per coprire l'esterno e simulare la roccia. Spalmeremo nella parte interna della crema al burro, a cui "incolleremo" il geode decorativo. La nostra geode cake è dunque completa.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non riusciamo a trovare l'isomalto nei negozi della nostra città, potremo rivolgerci alla rete. Online potremo trovare decine di offerte vantaggiose.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il cake croccante di prugne

Il cake croccante di prugne è un dolce che si presta bene ad essere servito in diverse occasioni. È abbastanza semplice da preparare e anche i meno esperti otterranno un risultato finale eccellente. La consistenza soffice dell’impasto lievitato abbinato...
Dolci

5 modi per preparare la cheese cake

La cheese cake è un dolce che ha origini molto antiche, tanto che addirittura la prima versione risale al 776 a. C., in Grecia, dove veniva servito agli atleti olimpionici: questo risultava essere composto da formaggio di pecora e miele, alimenti ottimi...
Dolci

Pop cake: 5 ricette facili da preparare

I pop cake sono dei dolci di origine anglosassone, pensati per riutilizzare gli avanzi di torte e oggi cosi amati dai bambini e dagli appassionati di cake design. Si tratta di piccole palline a base di pan di Spagna, decorate nei più svariati modi e...
Dolci

Come preparare la mousse cake

Siete alla ricerca di un dessert inusuale? Volete proporre in tavola un dolce originale? Ecco a voi la mousse cake al cioccolato. Si tratta di una ricetta molto semplice da realizzare che anche i meno epserti sapranno riproporre. Con pochi ingredienti...
Dolci

Come preparare il funnel cake

La migliore cucina a livello mondiale è quella italiana, cominciando dai primi piatti fino ai dessert. Negli ultimi anni, le preparazioni culinarie degli altri Paesi hanno trovato larga diffusione anche in Italia. Per quanto riguarda i dolci, esistono...
Dolci

Come preparare la pop cake

I pop cake, per chi non li conoscesse, sono bocconcini di torta ricoperti di cioccolato, glassa o pasta di zucchero. Essi possono essere decorati in numerosi modi, utilizzando codette, zucchero colorato o addirittura farina di cocco. Si tratta di deliziosi...
Dolci

Come preparare la mousse cake al cioccolato

Con l'avvicinarsi della bella stagione torna anche la voglia di dessert e spuntini freschi. Yogurt, gelati e semifreddi sono l'ideale per affrontare i primi tepori con gusto e brio. I dolci al cucchiaio e le torte cremose e fredde solleticano il palato,...
Dolci

Come preparare la Black Forest cake

La Black Forest cake, più comunemente chiamata la "Foresta Nera", è un dolce in cui si alternano strati di cioccolato e panna montata, in cima alla quale vengono messe le "ciliegine sulla torta". A differenza del nome inglese/americano che vi può trarre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.