Come preparare una lasagna ortolana

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se decidiamo di preparare una lasagna dal gusto insolito rispetto a quella tradizionale, possiamo optare per l'ortolana; infatti, da come si evince dal nome stesso, si tratta di imbottire le sfoglie con ortaggi di stagione. A tale proposito, ecco una guida in cui viene descritto come procedere per elaborare questa ricetta.

25

Occorrente

  • 10 fogli di lasagne
  • 2 cipolle grandi
  • 3 zucchine medie
  • 4 carote
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • Olio extravergine di oliva 40 ml.
35

Prima di cominciare la descrizione della ricetta, è importante premettere che per preparare la sfoglia possiamo optare per l'elaborazione manuale impastando acqua, farina e sale, e poi stendendola con un matterello per ricavare tanti rettangoli, necessari alla preparazione finale della lasagna ortolana. Viceversa, è possibile acquistare presso un supermercato quelle già pronte in fogli. Premesso ciò, per preparare il nostro piatto, cominciamo mettendo i fogli di pasta in acqua salata con un cucchiaio di olio per evitare che si attacchino. A questo punto, li scoliamo e li adagiamo su di un panno da cucina per farle asciugare per almeno cinque minuti.

45

Nel frattempo facciamo appassire lentamente in padella le cipolle tagliate a fette sottilissime, con l'aggiunta di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e uno spicchio di aglio. Dopo che la cipolla è diventata leggermente dorata e piuttosto molle, mettiamo anche delle carote opportunamente lavate, pelate e tagliate a dadini, dopodichè mescoliamo il tutto con un cucchiaio di legno, versando anche qualche bicchiere di acqua calda. Successivamente, il composto lo facciamo cuocere con un coperchio per almeno 20 minuti. A metà cottura nella padella aggiungiamo gradualmente delle zucchine e delle melanzane, entrambe tagliate precedentemente a cubetti. Alla fine togliamo l'aglio, e versiamo qualche cucchiaio di salsa di pomodoro per rendere il composto un tantino più omogeneo.

Continua la lettura
55

Terminata la fase di cottura del suddetto condimento, ne spargiamo almeno un paio di cucchiai sul fondo della teglia, dopodichè adagiamo uno strato di pasta e poi versiamo il restante composto a base di ortaggi e parmigiano grattugiato, livellandolo con un coltello o una spatola. A questo punto continuiamo allo stesso modo fino ad esaurire gli ingredienti, e a terminare definitivamente la preparazione. Fatto ciò copriamo la teglia con della carta stagnola, e la informiamo a 180° per circa 60 minuti. Una volta pronta la lasagna ortolana può essere servita in tavola, con la consapevolezza che gli ospiti l'apprezzeranno sia per il gusto che per l'originalità con cui è stata creata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare un risotto all'ortolana

Se amate le verdure, la cucina sana e le buone tradizioni di una volta il risotto all'ortolana è il piatto che fa per voi. Molto amato da chi preferisce i piatti a base di verdure, ha dei tempi di preparazione veloci e non richiede molto impegno nella...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna alla genovese

La lasagna è uno di quei piatti, preparati durante il periodo invernale. I modi per preparare la lasagna possono essere tantissimi: in bianco con besciamella e mozzarella, con il ragù di carne, ai funghi, al pesto ecc. In questa guida però, si parlerà...
Primi Piatti

Ricetta: penne all'ortolana

L'ortolana è un sugo gustoso tutto vegetariano. È un piatto leggero a base di verdure fresche, che grazie ai suoi colori, porta in tavola anche un po' di allegria. Preparare l'ortolana è semplicissimo. In poco tempo realizzerete un piatto profumato...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna con verdure e pinoli

Chi ha detto che la lasagna si può preparare solo con ragù di carne e besciamella? Esistono molte sfiziose varianti pronte a soddisfare le esigenze dei palati più golosi e molte altre possono essere inventate con un po' di fantasia. Eccovi la nostra...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna verde con tartufo e patate

Una ricetta sicuramente ottima da mangiare può essere un buon piatto di lasagne. Ma ogni tanto è meglio cambiare dalla classica tradizione bolognese e trovare quindi qualcosa di nuovo da gustare: nella ricetta infatti verrà illustrata una versione...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna in brodo

Parlare di lasagne in brodo a molti potrà apparire insolito poiché si tratta di un piatto che, nell'immaginario collettivo viene percepito come "asciutto" e pesante, per cui ogni altra idea risulta abbastanza improponibile. Nonostante tali considerazioni,...
Primi Piatti

Come fare le tagliatelle all'ortolana

Siete alla ricerca di una ricetta diversa dal solito ma comunque semplice e saportia? Ecco allora la guida giusta per voi in cui vedremo insieme come fare le tagliatelle all'ortolana. Si tratta infatti di un ottimo piatto da servire spesso a tavole in...
Primi Piatti

Lasagna di mele e besciamella al gorgonzola

La lasagna, vera e propria regina delle tavole domenicali, è uno dei capisaldi della nostra gastronomia. La sua inconfondibile bontà la rende un primo piatto intramontabile e molto amato. Anche se la versione classica di questo capolavoro tutto da gustare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.