Come preparare una perfetta paella di pesce

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare una perfetta paella di pesce
17

Introduzione

In questa guida vi illustrerò come preparare una perfetta paella di pesce. Questo piatto è molto utilizzato in una nazione Europea, molto ricca di pesce che è la Spagna. Infatti grazie alla completezza deglie elementi presenti all'interno di questo piatto e al suo gusto delizioso, questo si sta diffondendo un po' dappertutto.

27

Occorrente

  • 600 gr di Riso Carnaroli
  • 500 gr di gamberi
  • 500 gr di cozze
  • 500 gr di vongole
  • Paprika
  • 1 Peperone
  • Ciliegine abbondanti
  • Aglio
  • Spezie varie
37

La prima cosa da fare prima di preparare la nostra paella di pesce è quella di procurarci la paella che è un padella in acciaio molto grande e spessa cinque o sei centimetri. Una volta fatto ciò ci dovremo preoccupare degli ingredienti che andranno a comporre il nostro piatto. Essendo che la nostra paella è a base di pesce, bisognerà procurarsene un po'.
I più sfiziosi e che vi consiglio sono le cozze, le vongole e i gamberetti. Di ciascuno andremo a prendere mezzo chilo. L'altro elemento principale all'interno del nostro piatto è il riso il quale dovrà andare a sopirsi con il brodo.

47

Durante la preparazione vera e propria dovremo mettere in un padella un poco d'oglio con dell'aglio che successivamente al riscaldamento, verrà tolto. Tolto l'aglio bisognerà aggiungere delle cigliegine tagliate a cubetti che andranno ad arromatizzarsi con la polpa del gambero che verrà aggiunto subito dopo. Una volta arromatizzato per bene il composto base, bisognerà togliere le testi di gambero ed andare ad aggiungere acqua fino ai manici, la quale poi dovrà essere portata in ebolizione.

Continua la lettura
57

Quando l'acqua viene a ebolizione bisognerà aggiungere il riso, lo zafferano e spezie a vostra scelta. È molto consigliata la paprika che da un sapore piccante al tutto ma non troppo. Una volta aggiunto il riso a cui è stato mescolato lo zafferano, per dargli il giusto colore, bisognerà aggiungere anche le cozze i calamari e i gamberi. Prima di fare ciò però è necessario che questi siano stati inseriti all'interno di acqua fresca e che sia stata riscaldata, fino a quando i gusci dei molluschi non si siano aperti. Questo perché poi dovranno essere cotti nel brodo presente all'interno della paella.

67

Una volta finita tutta la preparazione dei pesci bisognerà aggiungerli a poco a poco. Facendo molta attenzione a non tralasciare il riso che non dovrà essere troppo cotto, ma preferibilmente al dente. Aggiunto tutto il pesce a disposizione bisognerà far cuocere il tutto per altri 20 minuti, ma non tralasciando mai il riso, a cui dovremo dare sempre un occhio.
Finito il tempo di cottura sarà possibile impiattarlo, servirlo e gustarlo con i propri amici o famigliari.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non si riesce a reperire una paella è possibile usare una padella antiaderente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire la paella

La paella è un tipico piatto di origine spagnola, caratteristico della Valencia. Il termine "paella" significa "padella" e prende il nome dal recipiente nel quale si cucina questo delizioso piatto. È una pietanza a base di riso asciutto con pollo, pesce...
Primi Piatti

Come preparare la paella marinera

Ecco una bella ricetta marinara, mediante la quale poter avere il gusto di portare a tavola, tutto il sapore che il mare ha in sè ed anche le meraviglie che contiene al suo interno. Nello specifico cercheremo d' imparare come preparare la buonissima...
Primi Piatti

Ricetta: paella mista

Tra i piatti della cucina europea ci sono tante delizie da provare. Soddisfare il palato non è un'impresa facile ma esistono ricette davvero squisite che rendono grazia all'arte culinaria. Una di queste arriva direttamente dalla Spagna e si tratta della...
Primi Piatti

Come preparare la vera Paella

Il piatto Spagnolo da gustare per eccellenza, mentre si sorseggia un bicchiere fantastico di sangria è la paella. Esso è un termine spagnolo che in italiano vuol dire "padella". La storia della paella, in realtà, risale all'epoca delle massaie, che...
Primi Piatti

Paella de mariscos

In questa guida vedremo come realizzare la paella de mariscos, un piatto della tradizione tipica di valencia, gustosissimo e povero di grassi. Ottimo per chi adora il pesce ed i mitili, infatti questa specie di risotto viene preparato con pesce fresco,...
Primi Piatti

Ricetta: paella con carne e verdure

Ecco una guida, che mette a disposizione di tutti i nostri lettori e lettrici, la preparazione di una nuova ed interessante ricetta, tipica della Spagna. Stiamo parlando della paella, ed in particolar modo vogliamo cercare di realizzare, con le nostre...
Primi Piatti

Come preparare la paella di verdure

Paella è un piatti tipico della Spagna a base di riso allo zafferano in combinazione con una varietà di carni, crostacei e verdure come aglio, cipolle, piselli, cuori di carciofi e pomodori. La paella era in origine il pasto degli operai, preparato...
Primi Piatti

Preparare una perfetta paella valenciana

La paella alla valenciana è probabilmente la più tipica ricetta spagnola ed è adatta a qualsiasi stagione, sia in estate che in inverno. Tantissime sono le sue variazioni ma la vera "valenciana" è cucinata esclusivamente con pollo, verdure e coniglio....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.