Come preparare una pizza fritta

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare una pizza fritta
16

Introduzione

La pizza fritta è una squisitezza solitamente attribuita sopratutto al Sud d'Italia. Risulta essere difficile stabilire una regione di origine specifica, visto che sono presenti molte ricette (alcune anche con qualche piccolissima modifica) sia in Puglia che in Campania. Di una versione leggermente diversa invece si trovano alcune tracce perfino nella città di Bologna. Qualunque sia l'origine, rimane comunque una ricetta italiana. Vediamo quindi, nella guida che segue, come preparare questo antipasto sfizioso.

26

Occorrente

  • Farina.
  • Lievito.
  • Olio di arachidi.
  • Polpa di pomodoro.
  • Basilico.
  • Parmigiano.
  • Padella Larga e bassa.
  • Carta paglia (facoltativa).
36

Preparate l'impasto

Come prima cosa prendete 400 grammi di farina di tipo 00 e la disponetela a fontana su di una spianatoia di legno, dopo averla setacciata omogeneamente assieme ad un cucchiaino di sale. Aggiungete 200 ml di acqua tiepida dove avrete lasciato sciogliere 15 grammi di lievito di birra. Lavorate l'impasto molto lentamente partendo dell'interno verso l'esterno, fino a quando otterrete una massa liscia ed omogenea, cercando di non far fuoriuscire il liquido sulla spianatoia. Mettete successivamente a lievitare l'impasto per circa due ore in un luogo abbastanza caldo.

46

Rosolate uno spicchio d'aglio

Nel frattempo occupatevi del condimento. Le pizze fritte di solito si accompagnano con salsa di pomodoro e parmigiano reggiano. Riguardo a questo, quindi, prendete un pentolino e inserite al suo interno due cucchiai di olio extravergine e uno spicchio d'aglio tagliato a metà. Fate rosolare l'aglio a fuoco basso e quando avrà preso colore tagliatelo. Mettete in seguito 400 grammi di polpa di pomodoro e fatela cuocere per 15 minuti a fuoco medio. Se la polpa di pomodoro è molto fitta potete aggiungere una piccola quantità di acqua per diluire un po' la densità. Spegnete il fuoco e lasciate da parte. Intanto grattugiate 100 grammi di parmigiano.

Continua la lettura
56

Cuocete le pizze

Riprendete a questo punto l'impasto e iniziate a stenderlo. Dovrete ottenere delle delle pizze alte circa mezzo centimetro e con un diametro di 15-20 cm. Prendete una padella bassa e larga, riempitea per i 3/4 di olio di semi di arachidi e mettetela sul fuoco avendo cura di mettere tra la padella e il fuoco uno spargifiamma, per fare in modo che il calore si propaga omogeneamente per la padella. Aspettate che l'olio abbia raggiunto la temperatura di 170 gradi e mettete una alla volta le pizze. Fatele cuocere fino a quando acquisiranno un colore dorato chiaro. Di solito ogni pizza deve cucinare 6/7 minuti. Una volta che si saranno cotte, scolatele su carta paglia per qualche minuto prima di metterle nei piatti e condirle. Mettete su ogni pizza un mestolino di salsa di pomodoro, qualche foglia di basilico ed una manciata di parmigiano. Buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le pizze devono essere stese con le mani e non con il mattarello, per evitare di schiacchiare le bolle di lievitazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

La vera pizza fritta napoletana.

Esiste un detto sulla città di Napoli: "vedi Napoli e poi muori". Da questa breve frase si capisce quanto Napoli colpisca il cuore di chi la visita; essa è un città piena di bellezza, ma tra le tante meraviglie partenopee, chi la visita sicuramente...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza fritta farcita

Senza dubbio la pizza è il piatto italiano più conosciuto al mondo! Generalmente la cottura può realizzarsi in forno a legna oppure nel forno elettrico ma, molti non sanno che la pizza può essere anche fritta e, generosamente farcita. La ricetta che...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla marinara

Realizzare la pizza in casa, è un qualcosa di molto bello e di appassionante, in particolar modo se realizziamo la nostra pizza con impegno, fantasia e creatività. Tuttavia, tra le numerose pizze che possiamo realizzare, ce ne sono alcune molto buone...
Pizze e Focacce

Ricetta: le pizze fritte siciliane

La pizza fritta è un'ottima variante a quella tradizionale ed originale cotta a forno, ha origini nel Sud Italia e prevede una preparazione diversa a seconda delle regioni e delle città. Ora possiamo dedicarci alla descrizione degli ingredienti che...
Pizze e Focacce

Ricetta: calzone ripieno con mortadella e crema di tartufo

Durante le spensierate sere d'estate, è sempre un piacere uscire con amici e gustare insieme qualcosa di sfizioso. Le serene notti estive sono perfette per una fresca birra in compagnia e una pizza. O, perché no, un gustoso calzone. Il calzone ripieno...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza rustica ripiena di patate

Tra i primi piatti più amati da grandi e piccini al primo posto, non può che esserci la classica e unica pizza. La pizza è davvero irresistibile con qualsiasi ingrediente, può essere mangiata sia a pranzo che a cena, può essere fritta o al forno,...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza ai peperoni

Per ottenere un'ottima pizza saporita deve essere preparata con una pasta lavorata con estrema cura, inoltre, deve essere ben lievitata e deve avere uno spessore di all'incirca mezzo centimetro. Per preparare la pizza ai peperoni si possono usare quattro...
Pizze e Focacce

Le 10 pizze più strane del mondo

Qual è il cibo per eccellenza del nostro paese, quello per cui tutti al mondo ci invidiano? Naturalmente la pizza! Alta, bassa, fina, croccante, con pomodoro, senza pomodoro, con mozzarella, salsiccia, verdure grigliate e chi più ne ha più ne metta:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.