Come preparare una vellutata al cavolo viola

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vellutata con il cavolo viola è un primo piatto dal gusto delicato e raffinato. Realizzata con ingredienti semplici e genuini, è in grado di accontenate anche i palati più esigenti. Il gusto pieno del cavolo viola si attenua grazie alla cremosità delle patate. La cipolla dona alla vellutata la giusta dose di sapidità. L?aggiunta di pecorino impartisce un sapore più intenso alla preparazione. Infine, una manciata di pinoli rende il tutto gradevole ed appetitoso. Preparare la vellutata al cavolo viola è un?operazione estremamente semplice e veloce. Nei passi che seguono, vi indicheremo come procedere.
Le dosi previste si adattano alla preparazione di 4 porzioni.

26

Occorrente

  • 200g di cavolo viola
  • 2/3 patate medie
  • 1 cipolla
  • 1 dado vegetale
  • 500ml di acqua
  • Olio extravergine d’oliva
  • Pecorino grattugiato
  • Sale
  • Pepe nero in polvere
  • Peperoncino (facoltativo)
  • Una manciata di pinoli
36

COTTURA DELLE VERDURE.
Prendete le foglie del cavolo viola e lavatele accuratamente sotto il getto dell?acqua corrente. Quindi, lasciatele scolare per qualche minuto e tagliatele a listelli sottili. In una pentola, mettete a soffriggere la cipolla con un filo d?olio extravergine d?oliva. Unite il cavolo viola e mescolate, aiutandovi con un cucchiaio di legno. Le verdure devono cuocere a fiamma molto bassa, per evitare che si attacchino al fondo. Scaldate l?acqua con il dado vegetale ed incorporatela lentamente alle verdure. Infine, aggiustate di sale ed insaporite con un pizzico di pepe nero.

46

PREPARAZIONE DELLE PATATE.
Lavate bene le patate, privatele della buccia e tagliatele a dadini molto piccoli. Unitele al resto delle verdure solo quando il brodo inzierà a bollire. Alzate leggermente la fiamma e cuocete il tutto per almeno trenta minuti. Se la vellutata al cavolo dovesse asciugarsi troppo, potete aggiungere altra acqua. L?importante è ottenere delle verdure morbide e cedevoli al tatto. Lasciate intiepidire, prima di proseguire.

Continua la lettura
56

PRESENTAZIONE.
Tritate le verdure della vellutata con un frullatore ad immersione. Per preparare un'ottima velutata, il composto dovrà risultare cremoso e completamente omogeneo. Se siete amanti del piccante, potete aggiungere anche del peperoncino rosso in polvere. Donerà alla vostra vellutata di cavolo viola un sapore più vigoroso. Trasferite il tutto sui piatti di portata e spolverizzate con un tocco di pecorino. Incorporate una manciata di pinoli e servite tiepida. Se gradite, potete accompagnare la vostra vellutata di cavolo viola con dei crostini di pane casereccio. Sulla scelta del vino, consigliamo un rosato morbido e delicato. Si congiungerà al gusto robusto del cavolo viola, esaltandone le caratteristiche e proprietà.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se gradite, potete insaporire la vellutata anche con dei cubetti di Emmental o di Fontina. La delicatezza del formaggio si unirà gradevolmente al sapore intenso del cavolo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare una vellutata di cavolo cappuccio

Preparare una cena o una pranzo a base di verdure è sempre molto salutare e in più, se le verdure vengono cucinate in maniera sfiziosa, è ancora più gradevole gustarne il sapore. Durante una giornata fredda, è sempre bello consumare una pietanza...
Primi Piatti

Come fare la vellutata di cavolo nero e patate

Vogliamo cucinare una ricetta deliziosa, calda e particolare da servire in una nostra cena di famiglia o amici? Non ci viene in mente alcun piatto o stiamo cercando una preparazione originale a base di verdure gradita anche dai bambini? Per fortuna, esistono...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di piselli allo yogurt

Se vuoi portare il colore e il gusto della primavera sulla tua tavola, ecco per te la ricetta di un piatto raffinato e gustoso: la vellutata di piselli allo yogurt. Si tratta di una soffice crema di piselli arricchita dal profumo della menta, dalla croccantezza...
Primi Piatti

Come preparare il risotto ai funghi su vellutata di bietole

Il risotto ai funghi su vellutata di bietole è una vera golosità. È il primo piatto ideale da preparare quando sono previsti ospiti a cena che non sanno rinunciare ai piaceri della buona tavola. La consistenza cremosa della vellutata abbinata a quella...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di cavolo nero

Se volete realizzare una salsa davvero gustosa e dal sapore originale potete senza dubbio orientarvi sul pesto di cavolo nero. Il cavolo nero, tipico della cucina Toscana, è una varietà di cavolo privo della gemma centrale e caratterizzato da un colore...
Primi Piatti

Come preparare una vellutata di zucca light

Le vellutate sono dei piatti super veloci che si possono fare in mille modi. I prodotti base da utilizzare sono i legumi, le verdure e gli ortaggi. In quest'ultima categoria, la zucca figura ai primi posti. Tanto che viene adoperata per preparare vari...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di verdure miste

La vellutata di verdure miste può essere definita sia una zuppa che un primo piatto, ed in entrambi i casi come del resto si evince dal nome stesso, è una pietanza molto delicata e nel contempo raffinata. La ricetta tra l'altro è cremosa e colorata,...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di porri e funghi

La vellutata di porri e funghi è un piatto tipicamente invernale che rientra nella categoria dei cosiddetti comfort food perché con il suo calore ed i suoi profumi è in grado di regalarci la sensazione di un caldo abbraccio anche durante una fredda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.