Come preparare una zuppa di orzo e gamberi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Zuppe e minestre sono sempre apprezzate soprattutto nei periodi più freddi dell'anno. Esse solitamente vengono preparate con verdure, legumi, carne, pesce e molti altri ingredienti in grado di fornire al vostro organismo le giuste dosi di proteine, vitamine, energia e via dicendo. Molto spesso, ad esempio, i bambini si rifiutano di mangiare verdure e legumi, ecco perché vengono consigliate le zuppe, nelle quali gli ingredienti possono anche essere frullati e serviti con dei gustosi crostini di pane, in tal modo verranno apprezzate sicuramente sia dagli adulti che dai più piccoli. In questa guida, spiegheremo nello specifico come preparare una zuppa di orzo e gamberi. Vediamo insieme, passo dopo passo, come procedere nella realizzazione di questa ricetta.

27

Occorrente

  • 500 gr di orzo pelato
  • 1 kg di gamberi
  • brodo di pesce
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra vergine di oliva
37

Esistono differenti e gustose varianti per preparare questa particolare ricetta. Potete, infatti, scegliere di cucinare la vostra zuppa utilizzando il brodo di carciofi, quello vegetale o quello di pesce. Per quest'ultimo procedete lavando accuratamente il vostro orzo pelato, dopodiché lasciatelo bollire in abbondante acqua salata per circa quaranta minuti dalla ripresa del bollore. Mentre aspettate che l'orzo sia pronto, pulite i gamberi, privateli della testa, del guscio e della coda, tenendo il tutto da parte. Lasciate qualche gambero intero per la guarnizione dei piatti.

47

In una casseruola non troppo grande, versate qualche cucchiaio di olio extra vergine d'oliva insieme ad un bicchiere di acqua. Aggiungete anche le teste dei gamberi che avevate conservato precedentemente ed aggiustate di sale. Lasciate cuocere a fiamma dolce per circa quindici minuti, in tal modo rilasceranno perfettamente il loro sapore. A questo punto, procedete tagliando i vostri gamberi a tocchetti.

Continua la lettura
57

Quando il brodo di pesce ricavato dalle teste dei crostacei sarà cotto, filtratelo con un colino e trasferitelo in una casseruola piuttosto ampia. Prendete adesso i gamberoni interi lasciati da parte e saltateli per qualche minuto in padella con due cucchiai di olio extra vergine d'oliva. Quando anche l'orzo sarà cotto, scolatelo ed aggiungetelo nella casseruola insieme al brodo di pesce, unendo anche i gamberi tagliati. Portate il tutto nuovamente sul fuoco, per permettere agli ingredienti di mantecarsi perfettamente, aggiungendo a fine cottura una manciata di prezzemolo ed una spolverata di pepe nero. La vostra zuppa è pronta per essere gustata. Impiattate decorando con due gamberi interi. Servite ben caldo in tavola.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungete i gamberi a pezzi solo a fine cottura altrimenti risulteranno gommosi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: zuppa di gamberi alla crema

La ricetta che segue presenta un piatto che si dice abbia origini contese tra l'Olanda e l'Inghilterra. Ovviamente giunge in Italia con le dovute rivisitazioni, prestandosi bene alle nostre usanze dato che si tratta comunque di un buon piatto di mare....
Cucina Etnica

Ricetta: zuppa di soia e orzo

La soia ha notevoli caratteristiche organoletiche, le sue proteine vegetali sono parificate per il loro valore nutrizionale a quelle di origine animale, mentre per l'assenza di grassi saturi sono, in molti casi, preferite in tutti quei casi alimentari...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di gamberi

La zuppa di gamberi è una saporita ricetta della tradizione italiana, semplice da portare in tavola, ma sempre deliziosa. Questa piatto da veri gourmet è adatto per stupire gli ospiti nelle occasioni speciali, grazie al suo intenso profumo di mare....
Pesce

Come fare la zuppa di cozze e gamberi

I piatti italiani sono tra le produzioni culinarie più conosciute nel mondo poiché tramandano quel patrimonio di gusti e combinazioni tipico della dieta mediterranea. Non si tratta quindi solo di buon cibo, ma di un'ottima coordinazione tra vari prodotti,...
Primi Piatti

5 ricette veloci con i cereali

Un'alimentazione salutare non può esimersi dal consumo giornaliero di cereali, quali, l'orzo perlato, il farro, il miglio, il kamut oppure il grano saraceno. Quasi in tutte quante le diete, infatti, i nutrizionisti consigliano vivamente il consumo dei...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di gamberi

La vellutata di gamberi è una gustosa ricetta di origine francese; essa è abbastanza apprezzata anche alle nostre latitudini. È una minestra semplice da cucinare che richiede circa un'ora di tempo. Nel tutorial vengono dati alcuni utili consigli su...
Primi Piatti

5 zuppe con il radicchio

Con l'arrivo dell'inverno a tavola vogliamo sempre dei piatti caldi, e cosa c'è di meglio di una buona e salutare zuppa? Le zuppe in cucina sono molto versatili si possono fare con tante verdure e con pezzi di carne dai più pregiati ai meno pregiati...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cereali alla boscaiola

La zuppa di cereali alla boscaiola è un piatto tradizionale, ottimo per l'inverno quando il clima rigido rende appetitosi i cibi caldi e corposi. Dal punto di vista nutrizionale, questo tipo di zuppa risulta molto equilibrato fornendo un giusto apporto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.