Come preparare uno switchel allo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se al mattino avete bisogno di una bella sferzata di energia, niente di meglio di uno switchel allo zenzero! Si tratta di una bevanda fermentata dai grandissimi benefici che è stata recentemente riscoperta. Di origine caraibica, si è poi diffusa in Nord America e da là è diventata famosa in tutto il mondo per le sue fantastiche qualità benefiche, naturali e antifatica! Pensate che era utilizzata originariamente dai contadini per alleviare la stanchezza durante i giorni trascorsi a lavorare nei campi. Potete sfruttare il suo miracoloso potere energizzante subito dopo l'attività fisica o anche a metà giornata, quando vi sentite particolarmente stanchi e assetati. Lo switchel combina una serie di ingredienti naturali e semplici, facilmente reperibili, e i risultati sono straordinari! Curiosi di scoprire come si prepara la bevanda energizzante del momento? Il procedimento è molto semplice: vediamo quindi insieme come preparare uno switchel allo zenzero!

27

Occorrente

  • 250 ml di aceto di mele
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di radice di zenzero tritato
  • 500 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone
37

Lo switchel prevede l'uso di pochissimi ingredienti e prepararlo è davvero facile. Innanzitutto dovete grattugiare lo zenzero e potete farlo in una ciotola oppure direttamente nella brocca in cui volete conservare la bibita. Lo zenzero è un ingrediente dalle mille proprietà benefiche: utilissimo per aiutare la digestione, alleviare la nausea, prevenire il raffreddore, combattere diabete e dolori mestruali, alleviare il mal di testa e la tosse. A questo punto potete aggiungere il miele, ricco di vitamine e antiossidanti, dalle proprietà antibiotiche e antinfiammatorie, e il succo di limone.

47

A questo punto procedete aggiungendo l'aceto di mele e l'acqua. Come ben sapete, l'aceto di mele è ricco di proteine e vitamine e aiuta nel processo di digestione. Dovete assicurarvi poi che il miele si sciolga per bene e per questo dovete agitare bene la brocca oppure, se state utilizzando un contenitore, mescolate bene con un cucchiaio.

Continua la lettura
57

Adesso la vostra bevanda deve riposare in frigo. Assicuratevi che sia chiusa (con un tappo se l'avete preparata in una brocca ampia oppure coprite la ciotola con della pellicola trasparente). Riponetela in frigo e lasciatela riposare per 24 ore. Dopo aver aspettato vi consiglio di filtrare bene il vostro switchel per via dello zenzero grattugiato. Potete aggiungere quindi alla bevanda dei cubetti di ghiaccio per ottenere anche un magnifico effetto dissetante e rinfrescante. A questo punto potete gustarvi la vostra bibita fresca!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • filtrare la bevanda dopo le 24 ore di riposo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare il the allo zenzero

Il the allo zenzero è una variante thailandese molto saporita e aromatica. Inoltre possiede capacità incredibili per il benessere del proprio fisico. Lo zenzero infatti favorisce il metabolismo. Ciò significa che aiuta a smaltire i chili di troppo...
Analcolici

5 bevande con il succo di limone

Il succo di limone è un portento per apportare benefici al nostro organismo. Esso disintossica, depura e drena. Ma non solo le sue proprietà benefiche sono davvero moltissime, come le vitamine che possiede. Utilizzarlo è importante sia in estate che...
Consigli di Cucina

Zenzero gari: usi in cucina

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. Il suo rizoma è ricco di innumerevoli caratteristiche antinfiammatorie e digestive. Ma è anche presente in cucina come spezia aromatizzante. Lo zenzero è famoso anche per...
Consigli di Cucina

5 pietanze con lo zenzero

Lo zenzero è una radice dalle innumerevoli virtù benefiche. Utilizzato da millenni nelle pratiche ayurvediche orientali, è una vera fonte miracolosa. Questa preziosa spezia è ormai molto diffusa e apprezzata anche in occidente, ed è facilmente reperibile....
Vino e Alcolici

Come fare il liquore allo zenzero

Lo zenzero fu una delle spezie più ambite nell'antichità: la sua origine è orientale, infatti, fu scoperto da Marco Polo durante uno dei suoi viaggi in Cina. Lo zenzero, essiccato a pezzi interi o macinato, viene utilizzato per aromatizzare dolci,...
Consigli di Cucina

10 modi di usare lo zenzero fresco

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di "Ginger", è una pianta erbacea originaria della Malesia ed dell'India, dotata di notevoli proprietà curative e non solo. Vi basti sapere, solo per elencare alcune, che lo zenzero è un potente antinfiammatorio...
Dolci

5 varianti dei biscotti allo zenzero

I biscotti allo zenzero hanno origini svedesi, ma ormai sono entrati a far parte della colazione degli europei, specie degli Italiani. Questo perché sono note le proprietà depurative dello zenzero che migliora il metabolismo e la circolazione vascolare....
Dolci

Come preparare la ciambella glassata al cioccolato con zenzero

La ciambella glassata al cioccolato con zenzero, è una torta ricca, densa e gustosa. Il suo sapore è intenso, ideale per gli amanti del cioccolato e del cacao. La consistenza stessa della pasta ricorda quella del cioccolato! È un dolce consigliato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.