Come produrre marmellate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Mangiare prodotti biologici, sani e fatti in casa non è solo una moda, ma anche una necessità per star meglio e per alimentarci con alimenti privi di coloranti e conservanti artificiali. Le marmellate, in particolare, soprattutto nei mesi estivi quando la frutta è molto abbondante, sono facilissime da produrre e molto economiche. Bastano pochi ingredienti di base per ottenere risultati davvero eccezionali anche per i neofiti in cucina. Seguitemi nel dettaglio e vedremo come realizzare favolose marmellate interamente "home-made".

27

Occorrente

  • Frutta fresca, zucchero e un limone
37

Recuperare frutta di stagione e fresca

Come prima cosa occorre procurarsi della bella frutta fresca di stagione. Ricordatevi che la stagione estiva è la migliore in virtù della grande scelta di materie prime. Rivolgetevi al vostro fruttivendolo di fiducia oppure recatevi direttamente presso i contadini che effettuano vendita diretta al pubblico, così facendo potrete acquistare la frutta perfetta per le vostre creazioni. Tenete poi presente che cucinare le marmellate richiede un po' di tempo dunque dovrete ritagliarvi qualche oretta per dedicarvi a questo gratificante passatempo.

47

Tagliare la frutta

Una volta che avrete scelto la vostra frutta preferita, iniziate a sbucciarla e poi tagliatela a pezzettini molto piccoli; solo così potrete ridurre il tempo di cottura ed ottenere un risultato più omogeneo. Ora prendete una padella a sponde alte ed aggiungete la frutta e lo zucchero quindi collocatela sul fuoco, a fiamma bassa, e mescolare spesso aiutandovi con un cucchiaio di legno.
Per evitare di creare schizzi in cucina durante la cottura della marmellata è consigliabile collocare un paraspruzzi sulla padella; così facendo eviterete anche di ustionarvi accidentalmente mentre mescolate.

Continua la lettura
57

Cuocere la frutta

Quando la vostra marmellata è ben cotta e la frutta si è "spappolata", potrete togliere la padella dal fuoco e, con un frullatore ad immersione, provvedete a creare un'emulsione. Se, invece, preferite la confettura con pezzetti un po' più grossi potete saltare questo passaggio.
Qualora la marmellata dovesse apparire ancora un po' liquida riportatela sul fuoco per far rapprendere il liquido di cottura; gli ultimi cinque minuti ricordatevi sempre di aggiungere il succo di un limone. Arrivati a questo punto la vostra marmellata è pronta e potete "invasarla".

67

Invasare la marmellata

Per rendere la confettura più duratura nel tempo, una volta che avrete riempito e sigillato bene tutti i vasetti, immergeteli in una padella piena d'acqua e fateli bollire per circa mezz'oretta. Quando l'acqua si sarà raffreddata, potrete estrarre i vostri vasetti di marmellata e riporli in dispensa per poterli consumare in inverno. La dispensa, per svolgere al meglio il suo "ruolo" di ambiente di conservazione, dovrà essere fresca, asciutta e buia. Per ricordarvi meglio il mese di produzione della vostra marmellata potrete utilizzare normali etichette adesive che andrete ad apporre sul lato di ciascun vasetto; in questo modo consumerete sempre quella meno recente. La confettura così ottenuta sarà ottima sia da mangiare a colazione con del buon pane, sia come ingrediente per ottenere crostate davvero gustose.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare l'orange curd

Le marmellate di frutta, sono una delizia da spalmare su dolci, torte e dessert. La preparazione delle marmellate è davvero semplice, ma la tradizione inglese prevede una sorta di marmellata leggermente differente che può essere creata attraverso due...
Dolci

Pasqua: dolci tipici pugliesi

La tradizione culinaria pugliese, per quanto riguarda il pranzo di Pasqua, è più o meno in linea con quella delle restanti regioni italiane. Infatti, tutte le tradizioni sono legate a quella della religione cristiana, per questo motivo l'agnello e le...
Dolci

Come preparare una torta con castagne e noci

Con la fine dell'estate e l'arrivo della stagione autunnale c'è anche il ritorno di diversi prodotti stagionali come mele, melograni, frutta secca, zucca, funghi e molti altri, prodotti questi di cui possiamo approfittarne solo per pochi mesi in quanto...
Dolci

5 ripieni per le brioches

Morbide e soffici, le brioches sono i dolci ideali per la colazione. Proprio come i croissants, le brioches risultano perfette per l'inzuppo nel latte, nel cappuccino o nel caffè. Potete inoltre proporle per la merenda o servirli assieme ad un tè pomeridiano...
Dolci

Come preparare una crostata con crema all'arancia

Molte sono le ricette per fare una buona crostata. Un dolce leggero, piacevole, adatto sia alla colazione che alla merenda. La base croccante può contenere marmellate, cioccolato, o crema. Nella guida che segue, vedremo come preparare una crostata con...
Dolci

Come fare la marmellata al cocco

In questo tutorial vedremo come fare la marmellata al cocco. Esso è un frutto tropicale originario dell'Asia. Vine usato sotto forma di farina disidratata generalmente, ed ha un sapore molto gradevole. La sua farina viene utilizzata per preparare golose...
Dolci

Come fare una crostata con le more fresche

L'estate è il periodo perfetto per fare rilassanti e rinfrescanti passeggiate in montagna. Qui è possibile cogliere un bel po' di more fresche; esse possono essere usate per la preparazione di svariate ricette: marmellate, torte, dolci, ma uno dei più...
Dolci

Come preparare la gelatina

Ecco come preparare in casa la gelatina. La gelatina serve a dare consistenza a gustose cheesecake e soffici panne cotte. Oppure a glassare frutta e vivande. La gelatina ne evita così il deterioramento a contatto con l'aria. Altre volte, invece, la gelatina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.