Come pulire cavoli e cavolfiori

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come pulire cavoli e cavolfiori
16

Introduzione

Il cavolo è una delle verdure il cui consumo è altamente consigliato da parte di medici e nutrizionisti, grazie al suo basso apporto calorico unito a numerose proprietà nutritive, tra le quali la principale è l'elevato contenuto vitaminico. Oltretutto, il cavolo è, per sua natura, un alimento che conferisce sazietà; pertanto, è elemento imprescindibile di molte diete. Fanno parte della famiglia del cavolo diverse varietà, come il cavolfiore, il cavolo cappuccio, il broccolo, la verza e i cavoletti di Bruxelles. Il cavolfiore è un ortaggio dell'inverno. Secondo alcuni studi americani aiuta a prevenire il cancro al colon e l'ulcera, ed inoltre cura l'anemia. C'è da dire che la freschezza nel cavolfiore è evidente quando le foglie non si presentano molli, quando le cimette sono ben chiuse e, soprattutto quando la superficie del cavolfiore non presenta delle parti leggermente annerite. In questa guida verrà indicato, in particolare, come pulire cavoli e cavolfiori prima di utilizzarli per creare ricette gustose quali zuppe, creme, fritture e insalate.

26

Iniziamo a spiegare come si pulisce il cavolo, partendo dal cavolo verza. Per prima cosa separare e togliere le foglie esterne, poi eliminare il gambo e dividere a metà la verza, quindi dividere nuovamente. Con il coltello praticare dei tagli in diagonale al fine di eliminare il torsolo interno; a quel punto proseguire a tagliare il cavolo in base alla ricetta da realizzare. Per quanto riguarda il cavolo broccolo, iniziare pelando il gambo con un coltello a lama corta ed eliminarne la parte inferiore, piuttosto dura e legnosa e la parte esterna, per lo stesso motivo. La parte interna del gambo, invece di essere buttata, può essere consumata tagliata a listarelle, oppure a dadini. Successivamente spuntare le cimette.

36

Per pulire il cavolo cappuccio, tagliarlo inizialmente in 4 spicchi, facendo attenzione a seguire la linea del fusto. Da ogni spicchio eliminare la parte di fusto rimasta quindi, impiegando un affettaverdure, oppure semplicemente utilizzando un coltello piuttosto affilato, tagliare ogni parte a piccole fette. Se abbiamo a che fare con dei cavolini di Bruxelles, qualora sia stato acquistato un intero gambo, separare i cavolini tagliandoli nella parte attaccata al gambo. Successivamente (oppure nel caso siano stati comprati già singolarmente), eliminare le foglie più esterne e la base, quindi tagliarli in due (oppure in 4 parti se sono piuttosto grossi).

Continua la lettura
46

Per pulire il cavolfiore, per prima cosa accorciare il gambo e togliere le foglie esterne verdi, quindi pulire la base con uno spelucchino (coltello a lama corta). A questo punto estrarre la parte interna, il cuore, staccando una alla volta le cime, eseguendo l'operazione sotto l'acqua corrente, in modo da farla penetrare fino nel cuore del cavolfiore, al fine di ottenere una pulizia più profonda. Successivamente tagliare le cime a piccoli pezzi, partendo dalla base.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le orecchiette con cavolfiori e piselli

Non c'è nulla di meglio che un bel piatto fumante di pasta servito a tavola. In qualsiasi modo si presenta, mette subito curiosità e voglia di assaggiare. I formati sono tantissimi e molti stanno bene combinati con specifici alimenti. Anche se poi,...
Primi Piatti

Pennette ai cinque cavoli

In cucina i cavoli si utilizzano parecchio. Le loro molteplici varietà offrono la possibilità di creare tante pietanze. Principalmente si consumano lessati o sotto forma di minestre, ideali per le fredde serate invernali. Non tutti li apprezzano, eppure...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni con zucca, cavoli e ricotta

Uno dei primi che viene più apprezzato in cucina sono i cannelloni. Un trionfo di pasta fresca che può accogliere nel suo involucro tanti tipi di ripieni. I cannelloni sono intramontabili, e piacciono sempre a tutti. Questi si possono preparare in mille...
Primi Piatti

Ricetta: conchiglie ai cavolfiori

La pasta è un alimento a cui non tutte le persone sono disposte a rinunciare. È risaputo infatti che è da limitare o addirittura eliminare se si segue una dieta dimagrante. Numerose sono le ricette che la vedono come protagonista, come ad esempio le...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni con zucchine, cavoli e ricotta

La pasta è il primo piatto più gettonato quando si tratta di organizzare un buon pranzo in famiglia. Come ben sappiamo esistono numerose varianti, ognuna delle quali prevede un tipo di preparazione più o meno semplice. Fra i primi piatti a base di...
Primi Piatti

Come pulire le rape

Le rape sono degli ortaggi che si possono consumare sia crudi che cotti e si prestano per tantissime elaborazioni culinarie, oltre che posseggono numerose proprietà benefiche per l'organismo umano. La cosa importante è tuttavia pulirle accuratamente,...
Primi Piatti

Come fare la pasta con salsiccia e cavolfiore

La pasta con salsiccia e cavolfiore è una portata deliziosa e saporita. Potete presentarla ad una cena informale tra amici. È ottima come variante per il pranzo della domenica. Il gusto intenso della salsiccia, si sposa alla perfezione con la dolcezza...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cavolfiore e carote

La vellutata è una crema di verdure ricca di vitamine e sali minerali, nutriente e dal sapore delicato. È una pietanza da gustare calda, nei freddi giorni invernali. Si può servire come primo piatto ed è indicata anche per realizzare un menù vegano....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.