Come pulire e cuocere la tapioca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La tapioca, o manioca, è un tubero dalla forma molto simile a quella della carota. Ha una scorza ruvida e marrone, con una polpa interna dura e bianca che a contatto con l'aria diventa rossiccia per via dell'ossidazione. Dalla tapioca si ottiene anche una farina molto leggera, simile alla fecola di patate. La tapioca è molto leggera e quindi anche altamente digeribile. È molto versatile, perché possiamo usarla per preparazioni sia dolci che salate. È ancora più un alimento prezioso se consideriamo che pur ricca di proteine è priva di glutine. È quindi un ottimo sostituto del frumento per i celiaci. Infine, è ricca di minerali come zinco, magnesio, ferro, rame, manganese e potassio. Vediamo come pulire e cuocere questo tubero buono e salutare.

27

Occorrente

  • coltello
  • tagliere
  • pentola capiente
37

Per prima cosa laviamo bene la tapioca, togliendo tutti i residui di terra. Tagliamola a grossi tocchi di circa 7/8 centimetri, ottenendo dei grossi cilindri. Appoggiamo poi la parte piatta sul tagliare e rimuoviamo, con un coltello, la parte esterna della buccia, ovvero quella marrone. Insieme alla buccia della tapioca tagliamo anche la sottile fascia bianca che avvolge internamente la polpa. Questa parte è spessa, generalmente, circa 2 millimetri. In questo modo rimarrà soltanto la parte della polpa della tapioca, che deve apparire bianca e compatta.

47

Se ci sono parti scure all'interno della polpa significa che la tapioca non è molto fresca. Tuttavia non dobbiamo buttare tutto. Basta pulire la parte marroncina semplicemente tagliandola con un coltello. La parte della polpa bianca attorno alla parte scura risulterà comunque buona e gustosa. È molto importante rimuovere la parte bianca intorno alla polpa della tapioca perché contiene una sostanza tossica: la manihotossina. Questa libera l'acido cianidrico, presente nella buccia della tapioca dolce e nella polpa di quella amara. Fortunatamente la sostanza è termolabile, ovvero non funziona ad alte temperature. Proprio per questo motivo è sempre meglio cuocere la tapioca.

Continua la lettura
57

Prendiamo una pentola abbastanza capiente e mettiamoci dentro l'acqua. Portiamola a bollore senza salare. Quando l'acqua farà delle bolle abbastanza grandi mettiamoci a cuocere i pezzi di tapioca per circa 15/20 minuti. La polpa deve diventare abbastanza morbida da poterla trapassare facilmente con una forchetta. Quando ci sembra pronta scoliamo la tapioca. Da ogni pezzo togliamo il cordone centrale, diventato evidente con la cottura. Questo infatti risulta filamentoso e quindi poco gradevole. A questo punto possiamo preparare la tapioca come preferiamo. Possiamo anche solo passarla in padella con un filo d'olio, pepe e sale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo servire la tapioca come le patate, persino friggerle
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come pulire e cuocere i cardi

Al giorno d'oggi, tra gli ortaggi meno conosciuti e utilizzati in cucina, è possibile citare il cardo, un tipo di carciofo selvatico. Per via del suo sapore amaro, in tempi moderni, il cardo è meno popolare. Una volta era presente nelle famiglie contadine,...
Consigli di Cucina

10 consigli per cuocere i cibi nel microonde

Dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, è naturale essere troppo stanchi per cimentarsi in una ricetta elaborata per la cena in famiglia. Il microonde si rivela, in questo caso, l'elettrodomestico più prezioso e comodo da utilizzare per cuocere...
Consigli di Cucina

Come cuocere i molluschi

I molluschi, comunemente chiamati anche "frutti di mare", rappresentano spesso l'ultima frontiera per i cuochi che hanno già imparato le basi per la preparazione della pasta, della carne e del pesce. Mentre per il manzo, il maiale e il pollame vengono...
Consigli di Cucina

Come cuocere i biscotti senza teglia

I biscotti sono dolci che vengono consumati spesso e in qualsiasi momento della giornata. A partire dalla mattina accompagnati con il latte o con il tè. Questi sono da considerare sempre la colazione ideale. Invitanti e golosi si possono fare in casa...
Consigli di Cucina

Come cuocere la pasta nella pentola a pressione

La pasta è uno dei capi saldi della cucina tradizionale italiana, un vero must che anche all'estero amano e un poco ci invidiano! Per preparare un ottimo piatto di pasta le regole sono poche e semplici. Ovvero scegliere una pasta realizzata con materie...
Consigli di Cucina

Come cuocere le pere a vapore

Molto spesso a causa di problemi di salute o per una questione di dieta, è indicato mangiare il cibo cotto a vapore. La cottura a vapore mantiene intatte le proprietà del cibo e crea una cottura perfettamente appropriata per ogni alimento. Un broccolo...
Consigli di Cucina

5 consigli per cuocere i cibi in modo light

Se decidiamo di metterci a dieta dobbiamo cucinare i cibi in modo sano e nutriente, rinunciando quindi a grassi, fritture e zuccheri, ma possiamo ottimizzare il risultato, utilizzando dei metodi alternativi che ci consentono di cuocere i cibi in modo...
Consigli di Cucina

Come cuocere il pane in pentola

Il pane costituisce l'ingrediente primario in cucina, che non può mai mancare sulle tavole specialmente degli italiani, poiché è usato per accompagnare molti piatti tra cui secondi e contorni. Quando è caldo, viene gustato con ancor più piacere,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.