DonnaModerna

Come pulire le cicorie

Tramite: O2O 24/09/2021
Difficoltà: media
17

Introduzione

La cicoria è una pianta erbacea commestibile, che si caratterizza per essere piuttosto simile alle bietole, anche se, probabilmente, risulta avere al palato un gusto un po? più amaro. Assai ricca di sostanze benefiche, come le vitamine e i sali minerali, la cicoria può essere utilizzata e preparata in cucina nelle modalità più fantasiose. Esistono differenti varietà di cicoria. Tra queste, le più comuni sono la cicoria catalogna, la cicoria lunga e quella selvatica. In genere, comunque, la si pulisce e la si cucina sempre nel medesimo modo, senza tanto badare alle divrse tipologie. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come pulire le cicorie. Vediamo come occorre procedere.

27

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio q.b.
  • Peperoncino
  • Tagliere
  • Coltello
  • Sale q.b.
37

Eliminate le foglie più rovinate della cicoria

Innanzitutto occorrerà pulire la cicoria. La pulizia si effettua collocando la cicoria sul tagliere e recidendo con il coltello la parte inferiore delle foglie. Passate poi a rimuovere anche quelle più rovinate. Dal momento che la cicoria nei supermercati o presso gli agricoltori viene venduta a mazza, per consentirvi una più agevole pulitura e anche una migliore, successiva cottura, vi consigliamo di tagliare le foglie in tre o più pezzi. Effettuata la pulizia della cicoria, potrete passare al suo lavaggio, nel modo che vi decriveremo nel prossimo paragrafo. Ricordate comunque di utilizzare per il lavaggio sempre acqua fresca.

47

Lavate la cicoria in acqua fredda

A questo punto, occorrerà dunque riempire un contenitore che abbia una buona capienza. Oppure potreste collocare la cicoria all'interno della vaschetta del lavandino, ovviamente dopo averla accuratamente pulita ed igienizzata. La cicoria andrà perciò messa a mollo in acqua fredda. Iniziate poi a lavare le foglie. Si può anche lasciare la cicoria a bagno qualche minuto con del bicarbonato, in modo che questo ottimo prodotto possa eliminare tutte le impurità. Trascorsi circa 10-15 minuti, lavate di nuovo le foglie e trasferitele nella vaschetta (o contenitore) con dell'acqua pulita.

Continua la lettura
57

Effettuate l'operazione di cottura

Una volta che l'operazione di pulizia sarà stata ultimata, riempite una pentola d?acqua con un po? di sale e conducetela ad ebollizione. Immergete dunque la cicoria e lasciatela cuocere nell?acqua bollente per circa 15-20 minuti, avendo cura di girarla di tanto in tanto. La cottura si potrà considerare ultimata solo quando le foglie saranno ben morbide. Poi, scolate e lasciate intiepidire. Vi ricordiamo che la cicoria si può mangiare bollita e condita a crudo o, per conferirle un sapore più gustoso, si può anche ripassare in padella con olio ed aglio. La cicoria, tuttavia, risulta essere anche un ottimo ingrediente per la preparazione della base di molte ricette, tra cui minestre, polpette, zuppe, torte salate e molto altro ancora.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 ricette veloci con le cicorie

La cicoria è una piantina erbacea dalle foglie dentellate e strette di color verde scuro, presente in varie specie tra esse la cicorietta ed il cicorione. La cicorietta presenta foglie più piccole e si presta ad essere cucinata in vari modi conservando...
Consigli di Cucina

Come sbollentare la cicoria

La cicoria è una verdura che può essere servita semplicemente in insalata o da usare come ingrediente base per tante ricette. Le varietà delle cicorie sono moltissime e si distinguono a secondo del colore delle foglie, secondo la maturazione e la modalità...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi champignon

I funghi champignon si possono reperire durante tutto l'anno. Hanno un sapore così gustoso da riuscire ad insaporire qualsiasi pietanza e si preparano in poco tempo, quindi sono perfetti per chi non può stare molto tempo davanti ai fornelli. I funghi...
Consigli di Cucina

Come pulire le alici sotto sale

Sin dall'antichità per conservare gli alimenti viene utilizzato il sale. La salatura è adatta soprattutto alla conservazione di carne e pesce. Questa tecnica si usa ancora oggi prettamente per il pesce, in particolare merluzzo e alici o acciughe. In...
Consigli di Cucina

Come pulire e tagliare facilmente la zucca

Uno degli ortaggi autunnali tra i più versatili ed apprezzati è la zucca. Quest'ultima è l'ingrediente principale di molte ricette sia dolci che salate. Ogni regione italiana ha il suo modo peculiare di cuocerla. Inoltre si presta bene sia a pranzo...
Consigli di Cucina

Come pulire le frattaglie

Con il termine generico di “frattaglie”, si intendono le interiora degli animali: dal cuore ai rognoni, dai fegatini alle animelle, trippa inclusa. Impiegate per dar sapore a brodi e consommé, soprattutto quelle di pollo e per dare sapidità a ripieni,...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi rositi

Sono davvero tante le specie di funghi commestibili ma bisogna saperle distingure. Per l'acquisto di funghi affidatevi ad un esperto, ed evitate di andare per i monti a cercarne, è divertente ma sulla pericolosità dei funghi non si scherza. Questi miceti...
Consigli di Cucina

Come pulire i peperoni

I peperoni sono un alimento molto presente sulle tavole italiane, specialmente nel periodo estivo, poiché si sposano perfettamente con diverse ricette e hanno un alto valore nutrizionale.Per fare il pieno di quest'ultimo è indispensabile consumarli...