Come realizzare un antipasto alle melanzane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molto spesso quando dobbiamo realizzare un pranzo od una cena speciale ci ritroviamo in cucina a ricercare tra vecchi libri di ricette o su internet alla ricerca di qualche ricetta originale, poco conosciuta o, ancor meglio, inedita. In questa guida andremo a vedere come realizzare un antipasto a base di melanzane che possa risultare poco conosciuto, ma che potrà stupirvi per la sua bontà. Più specificamente andremo a spiegare la preparazione dei crostini di melanzana che non solo hanno il pregio di essere ottimi di sapore, ma sono altresì nutrienti e soprattutto economici e che sanno ben coniugare il sapore deciso delle melanzane con la croccantezza tipica del crostino.

26

Occorrente

  • melanzane
  • 150 grammi di taleggio
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe macinato fresco
  • Pane raffermo
36

Tagliare a fette le melenzane

Per prima cosa bisogna tagliare il pane raffermo a fette dello spessore di circa un centimetro. Successivamente prendiamo le melanzane, possibilmente di buone dimensioni, e le tagliamo a fette di circa mezzo centimetro. Per eliminare il sapore amarognolo caratteristico delle melanzane occorre disporre le fette in uno scolapasta e cospargerle di sale e posizionare un peso sopra in modo che possano perdere tutta l'acqua di vegetazione. Bisogna lasciarle in salatura per circa una mezz'ora.

46

Grigliare le melenzane

Prendiamo ora una bistecchiera e mettiamola sul fornello a riscaldare. Non appena è abbastanza calda possiamo prendere le nostre melanzane ed iniziare a grigliarle uniformemente tenendole quasi costantemente sotto controllo e girandole di volta in volta. Mentre le melanzane si grigliano prendiamo il pane che abbiamo tagliato in precedenza, lo disponiamo su di una teglia da forno e irroriamo ciascuna fetta con un filo di olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale. Inforniamo a 200° per circa 5 minuti. Bisogna prestare molta attenzione ed evitare che le fette si brucino.

Continua la lettura
56

Aggiungere il taleggio

Prendiamo ora il taleggio ed iniziamo a tagliarlo in fettine sottili. Diamo un'occhiata al pane: quando è a 3/4 di tostatura lo ritiriamo dal forno e cominciamo a comporre il nostro antipasto sovrapponendo due fette di melanzane grigliate e due di taleggio. Prendiamo i nostri crostini e li inforniamo di nuovo. Saranno sufficienti 2 minuti: il tempo necessario per far sciogliere il taleggio. Trascorso questo tempo e sciolto il formaggio, ritiriamo dal forno i crostini. Dobbiamo mangiarli ben caldi in modo che si possa assaporare la bontà del taleggio e delle melanzane appena sfornate. In alternativa al taleggio si può anche utilizzare dell'emmental, o qualsiasi altro formaggio di nostro gradimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: antipasto gran misto vegetale

Ecco qui pronta per tutti i nostri lettori appassionati di cucina, una nuovissima ricetta, attraverso la quale poter preparare comodamente a casa propria, un ottimo antipasto tutto a base di verdure.Proprio così, cercheremo di dar vita ad un antipasto...
Antipasti

Come preparare un antipasto all’italiana

Preparare un antipasto all'italiana è un'operazione molto semplice ed elementare. Innanzitutto bisogna sapere che si definisce "all'italiana" proprio perché è ricco di prodotti tipici della tradizione culinaria italiana. Un piatto d'antipasto all'italiana...
Antipasti

Ricetta "antipasto silano" calabrese.

Il Parco Nazionale della Sila si estende in un'area compresa tra le provincie di Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria. Si tratta di un luogo gradevole, ricco di natura, tradizioni e, naturalmente, buona cucina, in cui la monotonia della vita cittadina...
Antipasti

Ricetta: un antipasto alla napoletana

Se in occasione di una cena tra parenti o amici intendete preparare un antipasto ben assortito e ricco di prelibatezze, potete sicuramente optare per quello della migliore tradizione napoletana. In sostanza si tratta di preparare alcuni ortaggi arricchiti...
Antipasti

Come impiattare un antipasto

Se in occasione di una cena con amici o parenti intendiamo fare bella figura, allora non c'è niente di meglio che impiattare in modo adeguato un antipasto. Quest'ultimo può essere di terra, di mare o vegetariano e in tutti i casi è importante seguire...
Antipasti

Rotolini di melanzane e ricotta

Per creare un antipasto o anche un secondo piatto fresco, in vista dell'estate, vi propongo una ricetta semplice, ma molto saporita. In questa guida, infatti, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come preparare i rotolini di melanzane e ricotta....
Antipasti

Come fare un antipasto di vol-au-vent

Un antipasto a base di vol-au-vent è la soluzione ideale per cominciare bene un pasto, con eleganza, allegria e colore. Infatti questi piccoli cestini formati da fogli sovrapposti di pasta sfoglia sottilissima da farcire sono eclettici, perché si prestano...
Antipasti

Come preparare un antipasto dietetico all'indiana

Se vi piace molto cucinare e amate sperimentare spesso nuovi piatti, potreste decidere di addentrarvi anche nel favoloso mondo della cucina etnica. Sebbene l'Italia resti forse il paese migliore al mondo dove mangiare, questo non significa che le cucine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.