Come riciclare gli avanzi di pesce

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pesce è senza dubbio uno degli alimenti più salutari: è una fonte di cibo ricca di omega 3 e sali minerali, come il calcio, il fosforo e lo iodio. Essendo, inoltre, ricco di di proteine, molti medici consigliano di consumarlo con una certa frequenza (almeno tre volte alla settimana). Digeribile e poco calorico, è inserito nelle diete di coloro che hanno qualche chilo di troppo da perdere. Oltre a ciò, il pesce ha notevoli effetti benefici sul nostro organismo, poiché aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e riduce il colesterolo "cattivo". Spesso, ci ritroviamo con avanzi di pesce che non sappiamo come riutilizzare. Ovviamente, come tutti gli alimenti, il pesce non va né sprecato, né buttato nel bidone. Ecco allora che può essere riutilizzato per preparare delle squisite ricette. Nella seguente guida, vedremo come riciclare gli avanzi di pesce.

26

Occorrente

  • Prima ricetta: pesce bianco, 1 uovo, 100 gr di pecorino, 100 gr di pangrattato, prezzemolo, sale e pepe q.b.
  • Seconda ricetta: pesce fritto, 1 spicchio di aglio (o aglio in polvere), qualche foglia di menta, aceto bianco, olio di oliva, sale e pepe q.b.
36

Pulire il pesce

Anzitutto, la prima cosa da fare è, logicamente, quella di pulire in modo accurato il pesce, facendo attenzione a rimuovere tutte le spine (soprattutto quelle più sottili che potrebbero passare inosservate ed il rischio sarebbe quello di ritrovarcele in bocca mentre consumiamo il pasto). Se gli avanzi del pesce sono quelli di un brodino, la cosa migliore è quella di preparare delle polpette. Eliminiamo le lische e la testa, dopodiché passiamo il tutto in un passaverdure (questa operazione, ci servirà ad eliminare le spine più piccole).

46

Preparare l'impasto delle polpette

In una ciotola, mettiamo il pesce "macinato", un uovo intero, il formaggio pecorino, il pangrattato, un ciuffo di prezzemolo tritato, un pizzico di sale e pepe, quindi impastiamo il tutto e formiamo delle palline. Sucessivamente, passiamole nel pangrattato e friggiamole in abbondante olio di semi (meglio ancora se utilizziamo quello di arachide). Non appena le polpette inizieranno a dorare, scoliamole e poniamole su un foglio di carta assorbente. Queste polpette, potranno essere servite anche fredde. Un'altra valida alternativa per riciclare gli avanzi di pesce, è quella di preparare un antipasto freddo che può essere servito nelle calde giornate estive.

Continua la lettura
56

Mettere il pesce in frigo

Apriamo a metà il pesce fritto, eliminiamo la parte centrale della lisca e rimuoviamo la testa qualora non l'avessimo ancora fatto. Lasciamo il pesce aperto a metà e mettiamolo in un piatto da portata. A questo punto, affettiamo un po' d'aglio fresco (in alternativa, potremo utilizzare l'aglio in polvere), spezzettiamo delle foglie di menta fresca, regoliamo di sale e pepe e versiamo sopra un goccio di aceto bianco e olio di oliva. Infine, aggiungiamo del pangrattato e lasciamo il pesce in frigorifero per almeno 4 ore, in modo che tutti gli ingredienti sprigionino i loro profumi ed i loro sapori. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il fumetto di pesce

Il fumetto di pesce non è altro che un semplice brodo composto con gli scarti di qualsiasi pesce che avete utilizzato per preparare altri piatti. Questo tipo di brodo è perfetto per cucinare zuppe, risotti di mare e qualsiasi altra portata a base di...
Pesce

5 errori da non fare quando si cucina il pesce al forno

Il pesce è uno degli alimenti più gustosi da gustare in ogni situazione. Le preparazioni del pesce possono variare e non è spesso semplice seguire una ricetta perfetta che possa dare il sapore giusto al pesce. È possibile cuocere tutti i tipi di pesce...
Pesce

I principali metodi di cottura del pesce

I metodi di cottura del pesce sono moltissimi e vari. I metodi di cottura dipendono dal tipo e dalla grandezza del pesce che si vuole cucinare. Bisogna fare molta attenzione durante la cottura del pesce. In questo modo riusciremo ad ottenere pietanze...
Pesce

Ricetta: pesce spada con verdure e pane croccante

Il pesce spada, è un pesce molto versatile che può essere cotto e condito con diversi ingredienti. Abbinare delle verdure ad una buona porzione di pesce spada cotto a puntino, può essere una soluzione pratica per creare un piatto saporito, ricco ed...
Pesce

Come preparare gli involtini di pesce

La ricetta degli involtini di pesce presenta un'origine siciliana, anche se è molto diffusa in tutta l'Italia. Grazie alla sua famosa bontà, infatti, questo piatto è perfettamente adatto per una cena sfiziosa, magari romantica. Tra le varie qualità...
Pesce

Come impiattare il pesce spada

Il pesce spada è un tipico piatto siciliano e calabrese ed è la sua semplicità nel prepararlo che lo rende un pesce apprezzato. Questo pesce aveva un mercato così vasto che si è dovuto rallentare la pesca per permettere alla specie di riprodursi...
Pesce

La ricetta del ceviche di pesce

Il ceviche di pesce è un piatto tipico del Perù, dove si consuma abbondantemente il pesce crudo. La sua preparazione non prevede appunto nessuna cottura, ma solo un'accurata marinatura, in modo da poter gustare la bontà e la freschezza del pesce appena...
Pesce

Ricetta: frittelle di pesce con crema di noci

Il pesce è un piatto che nella cucina italiana non può assolutamente mancare: la dieta mediterranea richiede anche la presenza di questo delizioso alimento, che fa bene alla salute, e le ricette che aggiungono valore ad una buona portata di pesce sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.