Come riciclare il pane raffermo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Capita ormai sempre più spesso di buttare degli alimenti che sono avanzati o sono invecchiati, in alcuni casi potremo provare a riutilizzarli per la preparazione di altri cibi. Uno di questi alimenti è il pane raffermo, cioè il pane avanzato da qualche giorno che quindi si è indurito. In questa guida, quindi, vedremo come fare per riuscire a riciclare correttamento il pane raffermo.

26

Occorrente

  • 2 pentolini antiaderenti; tagliere; coltello per pane; teglia per forno con carta da forno.
  • Pane raffermo; pomodoro; mozzarella o formaggio; sale e zucchero; olio d'oliva; origano.
36

Tagliare il pane a fette

Aiutandoci con il tagliere e con un coltello da pane (grosso e con la punta seghettata), iniziamo a tagliare il nostro pane a fette. Dovremo ricavare dei "quadratini" non troppo grandi, che come dimensioni si avvicinino il più possibile alle classiche pizzette del panettiere; quindi se per esempio stiamo utilizzando del pane di campagna, dovremo ritagliare ogni fetta in parti più piccole. Fatto questo, accendiamo il forno ventilato alla massima temperatura in modo che si riscaldi. In un pentolino antiaderente, scaldiamo della passata di pomodoro aggiungendo solamente del sale quanto basta ed un mezzo cucchiaino di zucchero, per togliere l'acidità del pomodoro.

46

Mettere il pane in una ciotola

Per quanto riguarda invece il pane, poniamo i nostri "quadratini" all'interno di una ciotola e condiamoli con un filo d'olio d'oliva. Mescoliamoli e giriamoli in modo che l'olio venga assorbito in modo il più possibile uniforme. Scaldiamo un pentolino antiaderente ed adagiamoci la base delle nostre pizzette. Questa operazione richiede molta attenzione in quanto il pane tenderà a bruciare, pertanto è necessario fare in modo che assuma un colore dorato da entrambi i lati ma che non superi il punto di cottura.

Continua la lettura
56

Mettere il pane su una teglia con carta da forno

Adagiamo il pane su una teglia rivestita con carta da forno. Su ogni base aggiungiamo un poco di pomodoro e a nostra scelta della mozzarella o altro tipo di formaggio (è un piatto di recupero quindi va bene qualsiasi altro tipo di formaggio di vostro gradimento, come ad esempio della fontina o una passata di parmigiano grattugiato a fine cottura). Inforniamo per cinque - dieci minuti al massimo, per terminare la cottura. Una volta sfornate le nostre pizzette spolveriamo con dell'origano. Queste pizzette sono perfette sia per un antipasto, abbinate a dei salumi o a del formaggio, sia per un aperitivo, accompagnate da un cocktail realizzato magari con della frutta di stagione.

66

Usare il pane raffermo

A questo punto potremo finalmente provare ad utilizzare il pane raffermo anziché buttarlo. Quindi mettiamo da parte il pane invecchiato ed acquistiamo tutti gli altri ingredienti per poter preparare queste gustosissime pizzette. Questo è solo uno dei tanti alimenti che possono essere riutilizzati per la preparazione di altre pietanze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le frittatine di pane

Quando si ha del pane raffermo in casa, i vecchi metodi della nonna lo portano ad essere consumato come pan grattato, quindi passato nell'apposita macchina e riutilizzato. Ma in questa guida vedremo come del semplice pane che non si può più mangiare...
Antipasti

Zucchine ripiene di pane e formaggio

Le zucchine ripiene di pane e formaggio sono un contorno leggero, veloce e sfizioso. Ideale per concludere un pranzo o una cena in famiglia. Inoltre, questa preparazione è molto economica visto che si possono aggiungere anche altri ingredienti a piacere....
Antipasti

Come preparare il pasticcio di pane

Molto spesso, ci ritroviamo con degli avanzi di vari alimenti che, generalmente, tendiamo a buttare via, sprecando inutilmente moltissimo cibo e producendo una gran quantità di rifiuti. In alternativa, potremo provare a riutilizzare questi alimenti avanzati...
Antipasti

Come fare le polpette di pane e patate

Se abbiamo degli ospiti all'improvviso e non sappiamo cosa preparare, possiamo fare le polpette di pane e patate. Questo secondo si realizza con degli avanzi di pane di qualsiasi tipo sia quello casareccio oppure bianco; infatti, con il primo avremo un...
Antipasti

Come fare il pane alla pizzaiola

Quante volte ci capita di avere in casa degli avanzi di pane e non sapere che farne? Ebbene, piuttosto di buttarli via, possiamo fare dei crostini alla pizzaiola, ideali soprattutto d'estate quando non abbiamo voglia di piatti caldi. Chi ha in casa la...
Antipasti

Tomino in crosta di pane di segale

Il tomino è un formaggio della tradizione piemontese ma che ha avuto negli ultimi anni un successo incredibile perché è gustoso, leggero, e si può utilizzare in tantissime ricette facili e di sicuro successo. Farlo alla piastra oramai è un classico...
Antipasti

Come preparare le polpette di pane e tonno

Per creare un alimento sfizioso e gustoso per tutti i palati, serve un bel po' di fantasia e una certa praticità ai fornelli. In questa guida vi insegneremo a preparare delle ottime polpette di pane e tonno. È un alimento abbastanza calorico, quindi...
Antipasti

10 modi di usare il pane carasau

Il pane carasau, o carta musica, è una delle icone della Sardegna. È un tipico pane, di tipo tostato, e viene venduto come tanti strati sovrapposti. Il sapore è piuttosto delicato, quasi neutro, ed è estremamente croccante. Lo mangiano sia da solo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.