Come riconoscere gli scampi freschi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sapere riconoscere la freschezza degli alimenti che acquistiamo è fondamentale, ancora di più se si tratta di pesce. Quando passa troppo tempo tra la pesca e il consumo, infatti, i batteri si moltiplicano costituendo un serio pericolo per la nostra salute. Nel caso degli scampi possiamo mettere in atto alcuni stratagemmi per capire se sono freschi: vediamo come fare.

25

Gli scampi sono dei crostacei, simili ai gamberi, dai quali però possono essere riconosciuti grazie alla presenza di due chele frontali piuttosto pronunciate (ricordano una piccola aragosta). Presentano un carapace dal colore rosato che, una volta pescati, agisce come "cartina torna sole" circa la freschezza del prodotto: a partire dal momento in cui finiscono nelle reti, i batteri iniziano a modificare il colore del carapace vicino alla testa, rendendolo verdognolo. Questo processo prosegue con il passare delle ore, perciò il primo metodo per sapere se state comprando un prodotto fresco è proprio quella di controllare l'avanzamento della mutazione di colore: più si noteranno le sfumature verdi, meno l'alimento è di recente approvvigionamento.

35

Il secondo trucco è quello di affidarsi all'olfatto: questo senso, ingiustamente reputato "secondario", può essere l'alleato ideale per testare la qualità del pesce! I crostacei contengono una grande quantità di enzimi e aminoacidi che, con la morte dell'animale, vengono liberati provocando un forte odore di ammoniaca. Se il nostro naso rileva questo odore allora certamente facciamo meglio a non acquistarli: porteremmo a casa un prodotto già vecchio le cui qualità saranno inevitabilmente compromesse.

Continua la lettura
45

La consistenza dello scampo è il terzo parametro da osservare: la compattezza delle carni è un indicatore di affidabilità. I segmenti del carapace devono essere saldi e uniti. La coda deve essere ritta, attaccata al resto della guscio e, sollevandolo dalla coda, la testa non deve apparire disarticolata. Se al tatto risultano vuoti e disidratati vuol dire che non sono più adatti alla vendita.

55

Infine è fondamentale ricordare che, se intendiamo consumare lo scampo crudo, oltre alla freschezza dobbiamo assicurarci che sia andato incontro all'abbattimento di temperatura previsto dalla legge. Questa procedura deve comparire nelle etichette esposte ed è l'unico processo nel quale viene eliminato il rischio di contrarre il batterio anisakis, molto pericoloso per l'uomo. Ecco come riconoscere gli scampi freschi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come riconoscere i gamberi freschi

I gamberi sono crostacei molto apprezzati da tutti, e vengono cotti e mangiati in diverse maniere per allietare il gusto ed il palato di ognuno di noi. Ma bisogna stare attenti alla qualita' dei gamberi che si vogliono mangiare per non rischiare qualche...
Pesce

Come preparare gli scampi alla pizzaiola

Finalmente arriva l'estate e con essa il gran caldo. Sappiamo bene che con il caldo l'appetito viene meno, ma dipende da cosa ci accingiamo a mangiare. I piatti caldi di sicuro non sono la miglior cosa e allora andiamo i cerca di un piatto fresco e nutriente...
Pesce

Ricetta: sugo di scampi all'arrabbiata

I piatti a base di pesce, soprattutto quando si avvicina la stagione calda, sono sempre un'ottima soluzione per un pranzo gustoso e leggero. In particolar modo i crostacei si prestano egregiamente a fare da ingrediente principale in numerosi primi e secondi...
Pesce

Come pulire e cucinare gli scampi

Gli scampi sono dei crostacei pregiati, caratterizzati da una forma allungata e dal colore bianco – rosato. Sono morfologicamente molto simili ai gamberi, rispetto ai quali vantano le chele. È nella coda che gli scampi conservano tutto il loro gusto,...
Pesce

Ricetta: scampi al pompelmo

Gli scampi al pompelmo è una ricetta ideale per l'estate. Questa portata, deliziosa e stuzzicante è composta dall'abbinamento tra i crostacei e gli agrumi; ciò permette di realizzare un irresistibile sapore agrodolce. Leggendo questo tutorial si possono...
Pesce

Ricetta: scampi in crosta

Gli scampi sono dei crostacei dalle fattezze simili a quelle dell'astice ma di grandezza più piccola. Per verificarne la bontà e la freschezza dobbiamo osservare con estrema cautela il colore del loro capo. Il colore dovrà essere omogeneo con il resto...
Pesce

Ricetta: risotto di scampi

In cucina vengono preparate molte ricette prelibate. Tra le varie ricette, troviamo le lasagne, la pasta condita in vari modi, la torta salata. Invece per quanto riiguarda i dolci, troviamo la ciambella al cioccolato, il tortino con la crema la cioccolato,...
Pesce

Ricetta triestina: scampi alla busara

La cucina italiana è sicuramente una delle migliori al mondo, sia per l'abbinamento dei sapori, sia perché possiede una varietà infinita di preparazioni e piatti tipici regionali. Tutti i piatti della tradizione italiana hanno un comune denominatore:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.