Come saltare la pasta in padella

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pasta saltata in padella è un primo piatto molto gustoso e facile da preparare e il risultato finale è garantito. Le regole per riuscire a realizzarla al meglio non sono tante e la tecnica si acquisisce con l'esperienza. A tal proposito, nella guida che segue vi saranno forniti alcuni validi consigli su come ottenere una pasta saltata in padella davvero unica, in grado di stupire qualsiasi commensale e creare sia un pranzo informale che una cena dell'ultimo minuto.

26

Occorrente

  • Pasta a piacere
  • Sugo a piacere
36

Preparate il materiale necessario

La pasta saltata in padella può essere realizzata con tantissimi sughi differenti, compresi quelli a base di pesce, ottenendo i medesimi risultati. Il principio di base per preparare la pasta saltata in padella è quello di amalgamare in pochi minuti e a fiamma forte pasta e sugo, affinché quest'ultimo, con il calore, possa creare una mescolanza perfetta di sapori. Nella pratica si tratta di preparare un sugo qualsiasi, quello che più vi aggrada, e lasciarlo leggermente "indietro" con la cottura, in quanto essa terminerà assieme alla pasta.

46

Cuocete in acqua bollente la pasta

A parte, in acqua bollente e salata, cuocete la pasta, avendo l'accortezza di lasciare anch'essa un po' al dente. Una volta pronta scolate quest'ultima, conservando un po' di acqua di cottura che vi servirà in una fase successiva nel caso il piatto asciughi troppo. È fondamentale avere a disposizione la padella giusta. La migliore soluzione è rappresentata da una padella con i bordi relativamente alti, con un manico ben solido, antiaderente e abbastanza grande da contenere comodamente sia il condimento che la pasta. Versate nella padella, qualora sia diversa da quella utilizzata per la preparazione del sugo, un po' di olio ed aggiungete la vostra base, realizzata in precedenza. Il tutto andrà fatto cuocere a fiamma viva, aggiungendo in un secondo momento la pasta e mescolando in direzione orizzontale al fine di amalgamare al meglio i sapori.

Continua la lettura
56

Fate dei movimenti sicuri

Quando la prima rosolatura sarà compiuta, aumentando il movimento della padella, dovrete fare in modo che la parte sottostante passi sopra e viceversa; poche decine di secondi ancora e il vostro piatto sarà pronto per essere gustato. La cottura con salto in padella è la fase che più preoccupa i principianti. L'importante non è la preparazione del sugo bensì il movimento sicuro ed efficace della padella per amalgamare i diversi ingredienti senza bruciarli. A differenza di quanto potrebbe apparire, però, tale procedimento non è eccessivamente difficoltoso e con un po' di pratica chiunque potrà ottenere risultati apprezzabili. Buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prendete una padella vuota piena di fagioli secchi ed esercitatevi nel "salto" muovendo bene il polso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i maltagliati in padella con cozze e ceci

i maltagliati in padella con ceci e cozze sono un gustoso piatto autunnale, perfetto da mettere in tavola durante le serate più fredde. Sono semplici da preparare e solitamente vengono graditi da tutti. Bastano pochi ingredienti di qualità per ottenere...
Primi Piatti

Ricetta delle carote in padella

Tutte le verdure sono dei toccasana per la nostra salute. Ricchi di vitamine e sali minerali, il loro consumo è altamente consigliato a tutti. Uno degli ortaggi più consumati, specie in estate, quando si ha poca voglia di pasti pesanti e si opta con...
Primi Piatti

Come preparare i cartocci di pasta alle cipolline glassate

La pasta è un alimento cardine nella cultura gastronomica italiana, ma è anche un alimento che si presta a molte interpretazione gustose. Per arricchire un menù importante, magari proprio quello natalizio, perché non provare i cartocci di pasta alle...
Primi Piatti

Ricetta: pasta radicchio e salsiccia

I primi di pasta vengono sempre apprezzati da tutti. Il motivo viene attribuito al fatto che si possono preparare in mille modi! Esistono ricette semplici e complicate da fare. Questo non toglie che si possono variare come si desidera. Un primo che risulta...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta al cartoccio

La pasta è senza ombra di dubbio un "ever green" delle nostre tavole, perfetta sia per una cena elegante che per un pranzo last minute. Variando poi i formati e i condimenti, possiamo dare vita a moltissime ricette diverse tra loro per gusto e profumo....
Primi Piatti

Pasta con guanciale e tuorlo sodo

Sicuramente tutti voi almeno una volta nella vita avrete assaggiato - o quantomeno sentito parlare - della celebre pasta alla carbonara, una vera e propria specialità della cucina laziale. Essa si prepara con guanciale fresco da soffriggere in padella,...
Primi Piatti

5 modi per cucinare la pasta con il salmone

Molti pensano che stare tra i fornelli in cucina può essere difficoltoso quando non si ha abbastanza dimestichezza a creare un piatto. Se volete sorprendere i vostri ospiti con qualcosa di diverso, sappiate che esistono diversi modi di cucinare la stessa...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con patate e pancetta

Pasta e patate è sicuramente uno dei piatti più conosciuti della cucina italiana: si tratta di un pasto povero, che le nonne preparavano quando non si avevano troppi soldi per acquistare degli altri ingredienti più costosi e prelibati, ma che garantiva...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.