Come sbattere l'uovo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Imparare a sbattere l'uovo rappresenta l'abc dell'arte culinaria. Questa tecnica base non vi insegnerà soltanto come sbattere l'uovo per qualunque preparazione che lo contenga. Vi permetterà di sbattere e montare gli altri prodotti da miscelare in modo energico. Parliamo di panna alle preparazioni vegetali piuttosto che dolci o impasti base salati e dolci. Per chi è alle prime armi con i fornelli un piatto di pasta ed una frittatina veloce accompagnata da insalata rappresentano un buon pasto facile e veloce.

26

Occorrente

  • Almeno un uovo
  • Una ciotola o scodella
  • Una forchetta
  • Un frustino da cucina
36

Per cominciare procuratevi oltre all'uovo una forchetta e una scodella non troppo fonda. Questo vi permetterà di sbattere l'uovo senza inclinare troppo la forchetta. Vi sarà utile un coltello per rompere l'uovo. Al limite potete usare tranquillamente la forchetta stessa. Per sbattere potreste usare anche la classica frusta da cucina. Per piccole quantità è sicuramente più funzionale la forchetta.

46

Sarà importantissimo procedere lavando l'uovo che volete sbattere. Può sembrare un passaggio superfluo ma non lo è. Le uova sono soggette al rischio della salmonellosi. Sarà sempre opportuno lavare il guscio per evitare contaminazioni del cibo. Dopodichè si romperà l'uovo. Basterà un colpo secco sul guscio con una forchetta od un coltello. Sarà sufficiente provocare una piccola rottura. Nel punto di questa rottura posizionerete i pollici e senza fare troppa forza aprirete l'uovo sopra la scodella.

Continua la lettura
56

Procederete controllando che non vi siano eventuali frammenti di guscio. Nell'eventualità eliminateli accuratamente con l'aiuto di una forchetta. Ora bisognerà salare leggermente il tutto. Questo passaggio è molto importante. Un pizzico di sale aiuterà l'uovo che volete sbattere a montare meglio.

66

Ora comincerete a sbattere con la forchetta. L'importante sarà mantenere fermo il braccio e lavorare solo di polso. Impugnerete la forchetta proprio in cima al manico per sfruttare il "principio della leva". Ricordatevi di lavorare energicamente. La forchetta dovrà risultare quasi parallela al piano di lavoro. Potrete inclinare leggermente il piatto in direzione della forchetta stessa per agevolarvi il lavoro. A seconda della forza impiegata e di quanto tempo sbatterete l'uovo otterrete risultati diversi. L'uovo potrà dirsi completamente sbattuto quando risulterà senza grumi in evidenza. Continuando a sbattere si otterrà un composto più spumoso per effetto dell'aria incorporata nel composto. Sarete riusciti a dare una consistenza più morbida al prodotto cucinato. Qui di seguito un prezioso tutorial che darà altri consigli su come sbattere un uovo https://www.youtube.com/watch?v=ncd_hpSB9Hg.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come colorare la pasta all'uovo

Fare in casa la pasta all'uovo come: fettuccine, tagliatelle, lasagne e ravioli è un'antica tradizione. Ancora oggi tante donne si divertono in cucina per preparare un bel piatto di pasta all'uovo. La pasta fresca è un alimento molto versatile; essa...
Primi Piatti

Come essiccare la pasta all'uovo

Fare la pasta all'uovo in casa non è una cosa semplice, soprattutto se non si è abili in cucina, in quanto è una vera e propria arte oltre che una passione. Riuscirla a realizzare in casa, vuol dire mangiare un piatto di pasta all'uovo senza conservanti,...
Primi Piatti

Pasta fresca all'uovo: 5 errori da evitare

La pasta è uno dei primi pasti che sul tavolo degli italiani non può mai mancare. Al pomodoro, al pesto, alla carbonara o semplicemente con olio e parmigiano, la pasta è il piatto vincente che non può mai non essere presente per pranzo o per cena....
Primi Piatti

Come preparare il gateau di patate senza uovo

Per stuzzicare l'appetito dei nostri ospiti, perché non lasciarci ispirare dalla soffice bontà del gateau di patate? Una ricetta semplice, ma capace di conquistare anche i palati più difficili. Per rendere ancora più goloso il gateau, possiamo impreziosirlo...
Primi Piatti

Ricetta: fettuccine con salsiccia, zucchine e pomodori secchi

Un piatto molto originale ed allo stesso tempo costituito da elementi molto semplici sono le fettuccine con salsiccia, zucchine e pomodori secchi. Questo piatto è una ricetta abbastanza semplice da preparare, ma non troppo veloce se l'intenzione è quella...
Primi Piatti

Ricetta: tortellini ricotta e spinaci

La tradizione della pasta emiliana non riguarda solo la lasagna alla bolognese, ma si allarga sulle varie tradizioni della pasta all'uovo. I ravioli, i tortellini sono altre specialità di questa terra che ormai sono diffuse in tutta Italia ed anche molto...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni rosa ripieni di pesce

I cannelloni rappresentano una delle specialità di pasta più diffuse a livello nazionale ed internazionale, per questo motivo le varianti sono davvero tante e gli ingredienti che possono essere utilizzati sono svariati. Normalmente, per riempire i cannelloni...
Primi Piatti

Ricetta: sfogliatelle di fettuccine con ripieno di speck e provola

Le sfogliatelle di fettuccine con ripieno di speck e provola sono una ricetta molto originale, ma non troppo difficile da preparare e soprattutto sono composte da ingredienti molto semplici. Saranno un piatto che i bambini adoreranno di sicuro, ma piacerà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.