Come sbollentare il cavolfiore

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Come sbollentare il cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio formato da una grossa infiorescenza costituita da diversi peduncoli. Si può consumare sia cotto che crudo ed è un alimento molto importante per la nostra alimentazione poiché non solo è ricco di sali minerali e vitamine, ma anche di antiossidanti in grado di aiutare l'organismo a mantenersi in forma. Inoltre ha poche calorie e molte buone caratteristiche, quindi è l'ideale per una sana alimentazione. Il cavolfiore può essere cucinato in diversi modi, quelli più usati sono la bollitura o la cottura al vapore. A questo punto non resta altro che vedere insieme come preparare e soprattutto come sbollentare il cavolfiore.

27

Occorrente

  • 1 cavolfiore
  • sale
  • 1 colapasta
  • 1 scodella
  • acqua
  • 1 coltello
  • 1 schiumarola
  • 1 ciotola
  • olio
37

Pulire il cavolfiore

Per sbollentare il cavolfiore occorre innanzitutto lavarlo per bene rimuovendo eventuali depositi di terra e solo successivamente si può procedere ad eliminare le foglie esterne. Poi si consiglia di praticare un'incisione a croce sul gambo perché possa cuocere meglio. Il cavolfiore può essere cucinato intero o diviso in cimette, per una cottura più rapida ed uniforme. Prima di cuocerlo assicuratevi che le stesse cimette siano bianche e prive di macchie.

47

Preparare la pentola per il cavolfiore

Ora prendere una pentola abbastanza capiente e riempirla d'acqua. È sconsigliato usare poca acqua poiché occorrerebbe molto più tempo e il cavolfiore perderebbe sia la consistenza che il suo sapore. In ogni caso la pentola non va mai coperta altrimenti questo benefico ortaggio assume uno sgradevole colore grigiastro. A questo punto, aggiungere un po' di sale all'acqua e portare ad ebollizione, solo dopo immergere i cavolfiori all'interno della pentola.

Continua la lettura
57

Cuocere il cavolfiore

Far bollire il cavolfiore finché diventa tenero, ma non molle. Di solito cuoce in dieci minuti, ma per verificare che sia cotto al punto giusto usare la punta del coltello nella parte più spessa del gambo. Se il coltello lo incide facilmente allora è cotto ed è pronto per essere sgocciolato. Ovviamente i tempi di cottura variano in base alla grandezza del cavolfiore e al gusto personale. Per togliere l'acqua in eccesso utilizzare un scolapasta inserito in un contenitore. Questo passaggio è necessario per poter conservare il liquido di cottura. Se la consistenza del cavolfiore è particolarmente molle e tende a disfarsi in piccoli pezzi si consiglia di usare una schiumarola che lo raccoglie con delicatezza.

67

Eliminare l'odore del cavolfiore

Dopo la cottura, il cavolfiore va tolto dalla pentola e servito su di un piatto da portata dopo averlo fatto raffreddare. Mentre l'acqua di cottura che è ricca di vitamine e sali minerali si potrebbe utilizzare per cuocere la pasta. Esistono diversi sistemi per eliminare il caratteristico odore del cavolfiore, come per esempio immergere nell'acqua insieme al cavolfiore stesso un pezzo di pane imbevuto di aceto o limone, oppure mettere una foglia di alloro nell'acqua o ancora aggiungere mezzo bicchiere di latte all'inizio della cottura stessa. Alla fine, le cimette del cavolfiore si possono servire anche al dente e ancora calde condite con olio, aceto e sale in quanto le insalate con questo ortaggio sono ottime e ricche di sapore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Cavolfiore con salsiccia e mozzarella al forno

Il cavolfiore è un alimento tipico dell'inverno ed è molto consigliato in varie diete, poiché ha ottime capacità nutritive ed è pieno di elementi che fanno bene alla salute. Tuttavia, soprattutto il cavolfiore bianco ha un sapore molto particolare...
Antipasti

Come usare il cavolfiore in cucina

Il cavolfiore è un vegetale dal gusto ricco ed estremamente versatile. Infatti potrete creare moltissimi piatti sfruttando semplicemente il cavolfiore e la vostra fantasia. Proprio per questo motivo, in queste ricette, vorrei insegnarvi come usare il...
Antipasti

5 ricette con il cavolfiore crudo

Consumare verdure è essenziale per condurre una vita sana. Ogni stagione regala vari tipi di verdure. Per la stagione invernale, tra le verdure c'è di certo il cavolfiore. Il cavolfiore appartiene alla famiglia delle Crucifere. Esso ha molte proprietà,...
Antipasti

Come preparare lo sformato di cavolfiore

Cosa c'è di meglio che preparare con le proprie mani, una buonissima cenetta, magari a lume di candela? Ecco perché abbiamo pensato bene, di proporre una guida, che dia una vera e propria mani, a capire ed imparare come preparare lo sformato di cavolfiore,...
Antipasti

Come preparare le rosette di cavolfiore alla curcuma

Spesso il cavolfiore viene considerato un ingrediente povero e privo di ogni attrattiva. Il suo gusto è invece molto delicato e si presta benissimo a delle lavorazioni particolari. Ad esempio possiamo arricchirlo con delle spezie inedite, valorizzandone...
Antipasti

Come fare il cavolfiore alle spezie

Per stupire i nostri commensali con una cena dai sentori etnici, non è necessario esplorare la cucina di terre lontane e misteriose! Ci basterà infatti mescolare un pizzico di fantasia a pochi ingredienti. Il cavolfiore, protagonista di questa ricetta,...
Antipasti

Ricetta: cavolfiore impanato al forno

Il cavolfiore è un tipo di verdura utilizzato per diversi tipi di pietanze, può essere fatto fritto, con la pasta, e anche al forno. La maniera migliore e più gustosa la potete scegliere voi stessi. Il cavolfiore rappresenta una verdura tipica dell'inverno...
Antipasti

Come preparare l'insalata tiepida di cavolfiore e spinaci

L’insalata tiepida di cavolfiore e spinaci è ottima da gustare prima di iniziare una cena che si prospetta molto ricca e sostanziosa. È estremamente semplice da preparare e, chi ha bambini in casa, può farsi aiutare anche da loro soprattutto per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.