Come sbollentare la cicoria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cicoria è una verdura che fa parte della tradizione culinaria italiana, soprattutto di quella romana e pugliese, e può essere impiegata in numerose ricette. In questa guida vediamo come sbollentarla.
In vendita si trovano diverse varietà di questo ortaggio, dalla cicoria selvatica alla catalogna, tutte caratterizzate da un sapore più o meno amarognolo.
Sebbene possa non piacere, è una verdura molto salutare che non dovrebbe mancare nella nostra dieta. È infatti ricca di vitamine (B, C, A, K) e di sali minerali quali ferro, magnesio e potassio. Ha inoltre proprietà depurative per fegato e reni, e aiuta a purificare il sangue.

27

Occorrente

  • cicoria
  • sale
  • acqua
  • fettine di limone o 1 cucchiaio di aceto (facoltativo)
37

Quando dovete scegliere la cicoria da acquistare, controllate che le foglie siano di colore verde brillante e che il fusto sia rigido e privo di muffe.
Prima di cuocere la cicoria, è importante pulirla bene. Prendete la cicoria ed eliminate il fondo del cespo con un coltello. Tagliate i gambi e le foglie a pezzetti e metteteli a bagno in acqua fredda, in modo che perdano tutti i residui di terra. Ripetete più volte quest'operazione fino a che l'acqua risulti limpida. Mettete la cicoria tagliata in un colapasta e tenetela da parte.

47

La cicoria va bollita in abbondante acqua bollente. È importante versare la verdura nella pentola quando l'acqua è calda, in quanto questo fa sì che le foglie mantengano meglio la consistenza ed il colore. Prendete quindi una pentola abbastanza capiente, riempitela d'acqua e mettetela sul fuoco. Per far perdere alla cicoria parte del suo sapore amarognolo, potete aggiungere alcune fettine di limone o un cucchiaio di aceto.
Quando l'acqua bolle, salatela, abbassate la fiamma e introducetevi la cicoria tagliata. Mescolate fino ad immergere tutte le foglie. Riportate a bollore a fiamma media, facendo attenzione che l'acqua non trabocchi.

Continua la lettura
57

I tempi di cottura variano a seconda del tipo di cicoria. Si passa dai 10 minuti per le cicorie dalle foglie morbide, a 15-20 minuti per quelle con i gambi più coriacei. È bene comunque controllare il grado di cottura desiderato infilzando i gambi con una forchetta.
Quando è cotta, scolatela in uno scolapasta, premendo con una forchetta per eliminare più acqua possibile.
Se invece volete preservare il colore brillante di questo ortaggio, dopo averla scolata versatela subito in un contenitore con acqua e ghiaccio.

67

La vostra cicoria bollita è pronta. Ora non vi resta che decidere come mangiarla. Potete condirla semplicemente con olio e limone (o aceto) per un contorno light. O usarla per il ripieno di una torta salata. È ottima anche ripassata in padella con aglio e peperoncino, secondo la tipica ricetta romana. Date libero spazio alla vostra fantasia ai fornelli!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il liquido di cottura della cicoria è un'ottima bevanda disintossicante e drenante. Potete berne una tazza al mattino o prima dei pasti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come sbollentare i porri

Tra i vari ortaggi saporiti da poter inserire in moltissimi piatti vegetariani ma anche in moltissimi piatti a base di carne o di pesce, c'è sicuramente il porro. Il porro ha un sapore meno forte della classica cipolla bianca o rossa, è molto più delicato,...
Consigli di Cucina

Come cucinare la cicoria

Con l'arrivo della bella stagione si ha sempre più voglia di mangiare piatti freschi e genuini. Soprattutto a base di verdure. In questa guida, vi spiegherò in modo particolare come cucinare la cicoria. La cicoria è una verdura ricca di fibre e minerali,...
Consigli di Cucina

5 ricette golose con la cicoria

La cicoria selvatica, utilizzata per la preparazione di piatti regionali, appartiene alla stessa famiglia del radicchio e dell'indivia belga. Come questi due ortaggi ha un gusto leggermente amaro, ideale per creare interessanti contrasti di sapore in...
Consigli di Cucina

Come sbollentare le ostriche

Tra le prelibatezze a base di pesce, sicuramente tutti voi conoscerete le deliziose ostriche. Le ostriche sono dei meravigliosi molluschi molto costosi, considerati un alimento di lusso da abbinare ad un pregiato champagne. Le ostriche possono essere...
Consigli di Cucina

5 ricette veloci con le cicorie

La cicoria è una piantina erbacea dalle foglie dentellate e strette di color verde scuro, presente in varie specie tra esse la cicorietta ed il cicorione. La cicorietta presenta foglie più piccole e si presta ad essere cucinata in vari modi conservando...
Consigli di Cucina

Conserve da preparare a aprile

Lo facevano le nostre nonne e, molti di noi, amano farlo ancora oggi, non solo per risparmiare ma, soprattutto per poter gustare cibi sani e con sapori che difficilmente troviamo nei prodotti che acquistiamo al supermercato. Preparare le conserve in casa,...
Consigli di Cucina

5 idee per farcire la pasta brisè avanzata

La pasta brisè, è originaria della Francia e rappresenta una base molto usata nella preparazione di torte salate. La quiche lorraine ne è un classico esempio. È possibile farla in casa, ma si può trovare nel banco frigo di ogni supermercato. Capita...
Consigli di Cucina

Come conservare al naturale i piselli

I piselli sono dei legumi le cui piante, come noto, non crescono durante tutto l'anno. Ecco perché sempre più viva è l'esigenza di conservarli affinché si possano consumare anche nei periodi meno propizi. Come conservare, dunque, al naturale i piselli?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.