Come scegliere i meloni gialli

Tramite: O2O 20/05/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Con l'arrivo dell'estate cresce la voglia di passare una giornata al mare e di rilassarsi, e nel contempo c'è qualcosa che col caldo, può ritornare molto utile per idratare il corpo. Con simili temperature infatti, l'ideale sarebbe fare il pieno di vitamine e soprattutto minerali, per cui sono necessari alimenti specifici, e tra questi non c'è niente di meglio che la frutta come ad esempio i meloni. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida su come scegliere quelli gialli.

25

Osservare il colore della buccia

Il melone giallo è molto dissetante e diuretico e la sua polpa dona subito un senso di sazietà, ed è per questo motivo che è consigliabile a chi segue una dieta ipocalorica. Tuttavia è altamente salutare anche per tutti gli altri; infatti, contiene potassio, fosforo e ferro, ovvero elementi importanti per affrontare il caldo estivo. Inoltre ha ottime quantità di vitamina A e C. Per scegliere con cura i meloni gialli possiamo innanzitutto osservare alcune caratteristiche; infatti se cerchiamo quelli più maturi dobbiamo osservare il colore della buccia.

35

Picchiettare la buccia con le mani

La buccia del meloni maturi è di un giallo intenso, abbastanza scuro, e in quelli di buona qualità, non ci sono spaccature esterne, e per verificare se sono ben pieni di polpa e succo possiamo provare a picchiettare con le nocche delle mani sulla buccia che non deve produrre alcun suono in particolare. Un melone che non "suona" è infatti pieno, ricco, e dunque probabilmente ben maturo. Esistono tuttavia anche dei frutti un po' più acerbi e meno dolci. Queste persone dovranno quindi scegliere i meloni gialli che hanno un colorito più tenue; infatti, Il giallo appare un po' sbiadito, pallido, e al tatto il frutto risulta molto sodo. I meloni gialli si conservano bene in frigo, ma la temperatura non deve mai scendere sotto i 5°C. In caso contrario, potrebbero sviluppare delle ammaccature a seguito del congelamento del succo interno.

Continua la lettura
45

Optare per i più acerbi

Se in un supermercato lo notiamo non separato dalle verdure è meglio soprassedere; infatti, i meloni in conservazione producono etilene che a contatto con le verdure potrebbe deteriorarle oltre che assumere a sua volta un sapore diverso dal tradizionale. Infine dovendo scegliere un melone giallo, è consigliabile non acquistare quello troppo maturo altrimenti si è obbligati a consumarlo entro un massimo di 5 giorni, per cui volendolo conservare per un periodo più lungo conviene optare per uno più acerbo, in modo da tenerlo nel frigo o per un altro ancora meno maturo da appendere fuori al balcone in un luogo fresco ventilato e riparato dai raggi diretti del sole.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di tagliare e servire il melone, ricordiamo sempre di lavarlo con cura. Potrebbe presentare tracce di pesticidi o di terra.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come usare la farina di riso

La farina di riso gode di tutte le proprietà nutritive dell'alimento da cui deriva: il riso. Nella cucina orientale viene utilizzata prevalentemente per la preparazione di biscotti secchi, cracker e gallette. Rispetto ad altre tipologie di farina, possiede...
Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i peperoni

C'è chi li ama e chi non li digerisce, chi li metterebbe ovunque e chi li preferisce solo senza la pelle. Di cosa stiamo parlando? Dei peperoni, una delle piante più utilizzate nella cucina italiana ed internazionale. Il peperone appartiene al genere...
Consigli di Cucina

Come fare i peperoni sott'olio

Esistono tanti modi per conservare le verdure di stagione, per poi poterle gustare durante i periodi in cui al mercato troviamo solo prodotti di importazione estera o provenienti da serre, con costi talvolta esorbitanti. Perché allora non dedicare un...
Consigli di Cucina

Come preparare una caponata alla catanese

Ormai la caponata è preparata in tutte le regioni italiane ed anche nei Paesi mediterranei; ma è da precisare che questa pietanza è soltanto ed unicamente di origine siciliana. È, infatti, un piatto molto antico della gastronomia della Sicilia. Un...
Consigli di Cucina

Come fare la giardiniera di peperoni

Questa è la stagione ideale per preparare le giardiniere in casa, un modo semplice per conservare le verdure di stagione per poterle gustare durante l'anno. Quasi tutte le verdure si prestano per questo modo di conservazione e in particolare i peperoni....
Consigli di Cucina

Come fare la conserva di melanzane sott'olio

Qualora vi piacciono le melanzane, vi consiglio assolutamente di procedere nell'attenta lettura dei passaggi successivi della seguente pratica e deliziosa guida, nella quale vi spiegherò bene come bisogna fare correttamente la conserva di melanzane sott'olio,...
Consigli di Cucina

Le 5 spezie ideali per cucinare piatti gustosi e salutari

Le spezie sono ingredienti che, utilizzati in cucina, arricchiscono il sapore dei cibi classici o tradizionali e offrono tante idee per preparare novità culinarie. La loro aromaticità consente di aggiungere un tocco in più ai soliti piatti, permettendo...