Come scegliere il miele di buona qualità

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Fin dai tempi antichi, quando ancora non esistevano tutti i farmaci che oggi sono a nostra completa disposizione, il miele veniva comunemente utilizzato per curare piccoli disturbi di salute. Tale alimento è ricco di numerose proprietà benefiche, a patto che si sappia preferire quello di buona qualità. Spesso, infatti, tendiamo a scegliere il prodotto basandoci sulla marca produttrice che conosciamo e che ci dà più fiducia oppure ne scegliamo un tipo valutando il prezzo più basso, credendo che uno valga l'altro. Tale metodo sembra ragionevole, ma non sempre funziona, poiché è necessario considerare numerosi aspetti importanti. Nella guida che segue, vedremo insieme come scegliere il miele di buona qualità.

25

Verificare l'odore del miele

Anzitutto, i criteri più efficaci per giudicare il miele sulle sue qualità sono sostanzialmente due: la sua dolcezza e l'odore. Il miele di bassa qualità non emana un odore gradevole ed il sapore risulta essere acre e poco dolce. Infatti, il miele più scadente è meno profumato rispetto a quello di alta qualità, in quanto possiede sostanze che possono alterarne la natura e, quindi, rovinare definitivamente il suo meraviglioso odore. Oltre a ciò, il miele "falso" contiene una percentuale bassissima di miele ed è composto per la maggior parte di sostanze dolcificanti; in altre parole, si tratta solo di acqua dolce.

35

Controllare la tenuta ed il contenitore

Al fine di acquistare il miele di ottima qualità è necessario seguire con minuziosa attenzione cinque punti fondamentali. Il primo punto riguarda la valutazione della confezione. Nel caso in cui non si conosca la provenienza del prodotto che si intende acquistare, si consiglia di verificare se l'imballaggio è conforme agli standard ordinari. In questo caso, andrebbe verificata la tenuta ed il contenitore, ricercando le informazioni indispensabili sul prodotto e la manifattura sulla confezione. Altra valutazione importante prima dell'acquisto, è quella di girare la confezione verso il basso per vedere se il miele è abbastanza denso; meno acqua contiene, migliore è il miele. Quando quest'ultimo galleggia lentamente, significa che è di buona qualità.

Continua la lettura
45

Provare a far bollire il miele

Alcuni controlli, invece, si possono effettuare soltanto dopo l'acquisto. Se si prova a farlo bollire su un pentolino, il miele di ottima qualità emanerà un profumo di fruttato. Se non dovesse essere così, il miele acquistato non è tra i migliori in commercio. Anche un esame visivo ha la sua notevole importanza: infatti, se il miele risulta sottile e trasparente il prodotto è buono, in caso contrario è di bassa qualità. Chiaramente. Il gusto è il miglior metodo da adottare per una corretta valutazione. Solitamente, il miele puro è molto dolce, mentre uno di bassa qualità ha un sapore più asciutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: biscotti integrali al miele

Tra i numerosi dolci che possiamo realizzare in cucina con impegno e con creatività, ce ne sono alcuni molto buoni che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, per esempio i biscotti integrali al miele. I biscotti integrali al miele sono dei dolci...
Dolci

Ricetta: brioches miele e noci

Una colazione nutriente con il giusto apporto calorico ed energetico è quello che ci vuole per iniziare al meglio le nostre giornate. In questa guida vi sarà mostrato come preparare la ricetta delle brioches al miele e noci. Un dolce preparato a casa...
Dolci

Come preparare la torta di datteri e miele

Per fare una ricetta originale potete preparare una torta di datteri e miele. Questo dolce esotico ha un sapore gradito ai più grandi e ai più piccini. La preparazione di questa torta non richiede nulla di particolarmente complicato. Gli ingredienti...
Dolci

Come preparare la torta con miele e ricotta

Chi ama le cose semplici e genuine, ma vuole gustare qualcosa di veramente sfizioso a colazione o al pomeriggio accompagnandolo con una tazza di tè o con un caffè, non può non provare la torta con miele e ricotta. Naturalmente, questa torta è un ottimo...
Dolci

Come fare la macedonia al miele

La macedonia è un'ottima proposta per servire la frutta. Si può fare utilizzando ogni specie di frutti, secondo le stagioni. Con una pallina di gelato, della panna o delle creme, può anche diventare un perfetto dessert. Da consumare a fine pasto o...
Dolci

Come preparare la torta al miele

La torta al miele è un dolce goloso, facilissimo da preparare e, soprattutto, genuino. È perfetta per la merenda dei più piccoli e degli adulti. Questa torta, dorata e soffice, potete decorarla in mille modi diversi, oppure potete semplicemente spolverarla...
Dolci

Come fare i biscotti al miele e noci

Avete del tempo libero e non sapete come impiegarlo? Vorreste cucinare qualche dolce per i vostri bambini ma non sapete da dove iniziare? Se cercate le risposte a questa domanda, il presente articolo contiene qualcosa che farà al caso vostro: la ricetta...
Dolci

Come riconoscere i tipi di miele

Il miele è un fantastico alimento dalle innumerevoli proprietà benefiche. In commercio è possibile reperirne diversi tipi e dal costo variabile. La provenienza del nettare, elaborato dalle api, conferisce al prodotto particolari caratteristiche. Pertanto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.