Come scegliere la farina per fare il pane in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In un periodo in cui i prodotti biologici sono difficili da trovare e dove un chilo di pane costa quasi quanto un grammo d'oro, sono sempre di più coloro che preferiscono prepararlo a casa acquistando il tutto. La semplicità degli ingredienti (farina, sale, lievito ed acqua) e la facilità di preparazione fanno del pane un alimento genuino e presente nelle tavole di tutto il mondo. Se preparare il pane può risultare semplice, può essere complesso scegliere la farina per fare tutto in casa. Di seguito daremo qualche dritta su come procedere.

26

Fare il pane in casa è un gioco da ragazzi. C'è chi ha l'elettrodomestico appositamente adatto per cuocere i panificati, c'è chi invece predispone del tradizionale forno a legna, ma qualsiasi sia l'utensile con cui cuocerlo l'ingrediente di base rimane sempre uno: la farina. Ovviamente il primo suggerimento è quello di scegliere la farina indicata nella ricetta che state seguendo, optando per una farina forte che garantisca una corretta lievitazione sia durante il riposo dell'impasto, sia nella cottura.

36

Le farine ideali per una lievitazione naturale sono quelle che riescono a produrre la maglia glutinica, conferendo l'aspetto gonfio e ricco di bolle al pane. Le farine di tal genere vengono chiamate "farine forti" perché, in base alla raffinazione e alla forza (indicata con il simbolo W per definire la capacità di lievitazione e di generare la maglia glutinica), riescono a catturare meglio l'aria incorporata durante la preparazione del pane garantendo una lievitazione e un aspetto gonfio allo stesso. Quelle consigliate per la preparazione del pane sono le farine forti, del tipo doppio zero (00), del tipo 1 e del tipo 2.

Continua la lettura
46

Queste ultime (tipo 1 e 2) sono difficili da reperire nei comuni supermercati, ma basterebbe cercare nei negozi dolciari o girare gli scaffali di uno store per tentare di trovarle. In ogni caso spesso le farine per il pane (quelle forti) non contengono la dicitura tipo 1 o tipo 2, ma sono contrassegnate da una confezione che indica il pane e che specifica il loro utilizzo nella preparazione dei panificati. Un'occhiata ai consigli d'uso riportati sulla scatola può servire per verificare se si tratta di una farina forte.

56

In molti vorrebbero creare il pane utilizzando le farine integrali. Queste sono deboli e per garantire una lievitazione adatta ad un panificato diventa importante miscelarle proporzionalmente con una farina forte. In tal modo è possibile preparare un pane con farina di mais, con grano saraceno, a base di farina di castagne, di orzo o di segale. La fantasia può sbizzarrirsi in tale contesto, ricordando sempre la percentuale di farine forti.

66

Infine per i più pigri esistono in commercio i preparati per il pane. Si tratta di confezioni all'interno del quale è possibile trovare la farina, il lievito e le istruzioni per miscelare l'acqua e il sale. Un impasto soffice e il tempo di lievitazione adeguato consentiranno di avere un pane profumato direttamente a casa senza perdere tempo sulla scelta della farina ideale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare il pane d'avena

Rispetto al pane "tradizionale", quello di farina bianca per intenderci, il pane d'avena è ideale per chi segue una dieta povera di glutine e per chi, in generale, digerisce, o semplicemente apprezza, più facilmente i cereali rispetto alla farina bianca....
Pizze e Focacce

Come fare il pane injera

Come vedremo nel corso di questa guida, il pane injera è un prodotto tipico della cucina tradizionale africana. È realizzato a partire da una farina ricavata da un tipico cereale Etiope, il Teff. Dato che la farina di Teff è praticamente introvabile...
Pizze e Focacce

Impasti di base: pane e pizza

Amate dilettarvi ai fornelli? Vi piace organizzare cene per i vostri amici e offrirgli gustosi manicaretti fatti apposta con le vostre mani? Allora non potete non conoscere come realizzare gli impasti di base come quelli del pane o della pizza. Infatti...
Pizze e Focacce

Come fare il pane ai semi di sesamo

Il pane è una di quelle ricette che ha secoli e secoli di storia dietro. Nelle tavole italiane e di tanti paesi, esistono tantissimi tipi di pane diversi: dal lungo alla francese, al tondo a pagnotta, ai piccolissimi per aperitivi, ai più grandi a ruota....
Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane pita integrale

Il pane pita è un tipo di pane tipico della cucina Egiziana. Esso si prepara con la farina di grano tenero, ed è di forma piatta e tonda. Il pane pita, anche noto "pane arabo", è molto morbido e grazie a tale sua caratteristica, si arrotola molto semplicemente....
Pizze e Focacce

Come preparare il pane senza lievitazione

Oggigiorno sta diventando una moda quasi ritornare all'abitudine sana di fare il pane in casa, con ingredienti naturali e semplici. La possibilità di fare il pane in casa, vi permette di scegliere il tipo di farina, che potrete anche scegliere senza...
Pizze e Focacce

Come fare il pane di segale

Chi ama mangiare in modo genuino, non può dimenticare la cucina delle nostre nonne. Le ricette venivano elaborate con ingredienti di prima qualità, in genere prodotti negli orti e nei campi. Per ottenere il pane di segale si deve mescolare farine di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.