Come scegliere un formaggio magro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il formaggio rappresenta un alimento molto ricco di sostanze nutritive, poiché in esso sono contenute tante proteine e un'alta percentuale di calcio che derivano dal latte, il quale è l'elemento fondamentale per fare il formaggio. Proprio per questo motivo il formaggio è definito in linea generale un alimento più grasso che magro, perché è proprio il grasso a renderlo più saporito al nostro palato. Siccome però consumare formaggio grasso ha degli effetti collaterali per chi è a regime dietetico e soprattutto per chi soffre di colesterolo alto. Ciò che viene quindi consigliato è quello magro, anche se non è buono come l'altro ma sicuramente non fa male. Ecco perciò sei suggerimenti che vi indicano come scegliere un formaggio magro.

25

I criteri per distinguere alcuni tipi di formaggi dagli altri possono essere diversi. Il primo in assoluto è considerare la percentuale di grasso contenuto. In base alla legge numero 142 è stato dichiarato che i formaggi sono da considerare magri se hanno una percentuale di grasso inferiore al 20 per cento. Si tratta invece di formaggi leggeri se questo valore è contenuto tra il 20 ed il 35 per cento. Se il formaggio infine supera tale percentuale viene considerato grasso. Detto ciò basta consultare tale valore indicato sulla confezione per poi scegliere un formaggio magro da gustare.

35

Un altro elemento da considerare nello scegliere un formaggio magro è la quantità di calorie in esso contenuto. Così come per i grassi, anche per l'apporto calorico il discorso non cambia. Ovviamente i formaggi più buoni sono quelli che contengono più calorie; ma, per la salvaguardia della nostra salute e per la nostra perfetta forma fisica, è opportuno limitare il consumo di questi formaggi preferendo quelli magri, cioè con meno calorie. Potremo apprendere la dose di caloria presente in ogni tipo di formaggio consultando la tabella dei valori nutrizionali presente obbligatoriamente sulla confezione.

Continua la lettura
45

Sempre tenendo d'occhio l'etichetta possiamo scegliere un formaggio magro se notiamo la totale assenza di additivi chimici. Ciò sta a significare che si tratta di un formaggio di qualità. Dobbiamo sapere che gli additivi si nascondo sotto il nome di sali da fusione o polifosfati e di conservanti. Da non sottovalutare poi è il posto dove decidete di acquistare il formaggio. Noi consigliamo di non farlo nei supermercati ma di rivolgervi a caseifici oppure alle formaggerie, ed infine di completare l'acquisto quando notiamo che sulla confezione è stampato il marchio DOP.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare il formaggio in casa

Il formaggio è uno degli alimenti più diffusi e apprezzati al mondo. Ottenuto dalle lavorazione del latte, il formaggio può essere di origine vacino, ovino o caprino. Produrre il formaggio da se può essere la soluzione ideale per chi vuole gustare...
Antipasti

Come fare in casa il formaggio da spalmare

Per uno spuntino veloce o una merenda, il formaggio da spalmare è l'ingrediente giusto. Fresco, leggero e gradevole, è ormai quasi sempre presente all'interno di ogni frigorifero. Si possono preparare svariate ricette a base di formaggio da spalmare....
Antipasti

Come fare il formaggio fresco

Siamo ben pronti a preparare un ottimo prodotto, buono ed anche del tutto salutare, che potremo consumare comodamente in casa nostra, a tavola con i nostri amici e parenti. Stiamo parlando del come poter fare, con le proprie mani, il formaggio fresco,...
Antipasti

Come preparare le cotolette di formaggio

La semplicità è spesso l'anima della raffinatezza. Anche nell'ambito gastronomico sovente le ricette più semplici risultano quelle più gradite. Con il formaggio, ingrediente di eccezionale versatilità, si possono preparare molte pietanze. Ma solitamente...
Antipasti

Come fare la crema di formaggio

Con il termine crema di formaggio, generalmente s'intende una tipologia di formaggio spalmabile leggermente dolce, dal sapore molto delicato. Quest'ultimo, rappresenta il primissimo esperimento nel campo della produzione casearia e, con esso viene introdotto...
Antipasti

Come produrre il formaggio pecorino

La produzione del formaggio in Italia viene considerata a tutti gli effetti un'arte. Come produrre il formaggio si tramanda di generazione in generazione. Però per produrre il formaggio, al giorno d'oggi, non si utilizzano più i metodi di una volta....
Antipasti

Come preparare il formaggio fritto

Una golosa pietanza ottima per grandi e piccini è il formaggio fritto. Si tratta di uno sfizioso antipasto che può essere servito sia a pranzo che a cena. In questa guida vedremo come preparare il formaggio fritto utilizzandolo in tre diverse ricette....
Antipasti

Come fare antipasti di formaggio

Per preparare degli antipasti di formaggio da servire in tavola per le festività natalizie, pasquali o in caso di cene con amici e parenti occorre procurarsi tutti i vari ingredienti necessari e seguire passo dopo passo le semplici e rapide istruzioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.