Come sciroppare la frutta

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La frutta sciroppata è un classico della tradizione domestica. Prepararla non è difficile ma bisogna lavorarla con cura e attenzione. Innanzitutto occorre che la frutta sia fresca e integra. I vasi devono risultare puliti, asciutti, non troppo grandi e con il coperchio in perfette condizioni. Oltretutto, vanno conservati in un luogo fresco e asciutto. Tuttavia non esiste frutta che non si possa sciroppare! Tra le tante la classica di stagione, come le pesche e le prugne, ma anche quella esotica e di bosco. Perché la più ghiotta finisce sciroppata! Nella seguente guida vi spiego come sciroppare la frutta.

27

Occorrente

  • Frutta matura
  • Zucchero
  • Acqua
  • Succo di limone
  • Vasetti di vetro a chiusura ermetica
  • Pentola grande
  • Cannovacio
37

La maniera come fare la frutta sciroppata ha un procedimento standard. Ovviamente per alcuni tipi di frutta si possono aggiungere anche degli aromi. Questo vale per esempio per gli agrumi e i frutti di bosco. Aggiungendo a piacere delle vaniglia durante la preparazione. Mentre, gli ingredienti principali sono la frutta e lo zucchero. Questi vanno proporzionati in base al tipo di frutta da sciroppare. Inoltre, è importante usare vasetti pulitissimi per effettuare perfettamente la sterilizzazione dopo averli riempiti. In questo caso vi conviene farli bollire vuoti e farli asciugare in forno per cinque minuti. Nel prossimo passo vi spiego come sciroppare utilizzando alcuni tipi di frutta.

47

La prima cosa da fare è quella di disporre il necessario su un piano. Iniziate lavando la frutta e asciugandola bene. Eliminate la buccia di alcuni tipi di frutta come le pesche, pere e agrumi vari. Togliete i noccioli dalle albicocche, ciliegie e pesche. Dopodiché tagliate a pezzettini o fate a fette. Per le mele e le pere vi consiglio di affettarle a fettine. Prendete i vasetti e cominciate a fare un primo strato di frutta. Aggiungete due cucchiai di zucchero e continuate a fare gli strati. Finché terminate tutti gli ingredienti. Infine, coprite l'ultimo strato con tanto zucchero. Asciugate le bocche dei barattoli e chiudeteli.

Continua la lettura
57

A questo punto potete cominciare la seconda sterilizzazione. Questa va fatta in modo preciso adagiando i barattoli in una pentola capiente. Sistemandoli sotto uno strofinaccio che eviterà di farli rompere, durante la bollitura. Per non rischiare ulteriormente farli sobbalzare. Finito il tempo di sterilizzazione, i vasi vanno lasciati raffreddare nell'acqua. Dopodiché, toglieteli, asciugateli, ed etichettate. Per concludere conservateli in un luogo asciutto. Ecco come sciroppare la frutta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un altro procedimento è quello di preparare uno sciroppo di zucchero in casseruola a parte. Per poi poterlo versare nella frutta scottata precedentemente.
  • La frutta sciroppata la potete servire sui gelati, budini e macedonie
  • E' importante sterilizzare i vasetti prima di procedere a sciroppare la frutta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 consigli per macerare la frutta

Quando si pensa alla macerazione della frutta torna sicuramente subito alla mente la sangria, la celebre bevanda spagnola a base di frutta e vino rosso. La sangria però non è l'unica ricetta che prevede la macerazione della frutta: esistono anche moltissime...
Consigli di Cucina

Gazpacho di frutta estiva

Il gazpacho è un tipico piatto spagnolo, la caratteristica, di questo piatto, è quella di servire frutta o verdura frullata rigorosamente crudi, proprio come se fosse una zuppa ma cruda.Il classico gazpacho è quello di pomodoro, pasto fresco, molto...
Consigli di Cucina

Come non fare annerire la frutta tagliata

Frutta e verdura sono componenti indispensabili per una buona dieta. Il loro apporto di sali minerali e vitamine è elevato, e si tratta senza dubbio di elementi molto importanti per l'organismo, poiché contribuiscono al suo mantenimento e alla sua protezione....
Consigli di Cucina

Frutta secca: 10 ricete per utilizzarla

Un ingrediente che si può utilizzare per poter realizzare qualsiasi tipo di ricetta è la frutta secca. Quest'ultimo è un alimento ricco di caratteristiche benefiche per l'organismo. Si tratta di frutta essiccata, attraverso un processo che la priva...
Consigli di Cucina

Trucchi per pulire frutta e verdura

Tutta la frutta e la verdura, prima di essere consumata, deve essere lavata accuratamente, per eliminare ogni residuo di pesticidi nocivi alla salute, eventuali insetti, e lo sporco in genere. La frutta e la verdura infatti, durante tutto il processo...
Consigli di Cucina

Girandola di sfoglia con frutta e cacao

Quando la friabilità della pasta sfoglia incontra la dolcezza della frutta e la cremosità del cacao, nasce la girando di sfoglia con frutta e cacao. Una ricetta davvero facile. Per farla ci vuole davvero poco tempo e pochi e semplici ingredienti. Il...
Consigli di Cucina

5 idee simpatiche per presentare la frutta a tavola

La frutta è un alimento poco calorico, ricco di antiossidanti e di vitamine. Come tutto ciò che è sano, però, non sempre piace. Niente paura! Come si dice in cucina "anche l'occhio vuole la sua parte" e infatti è verissimo. Vedere un piatto presentato...
Consigli di Cucina

Come grattugiare la frutta ai neonati

La frutta è senza dubbio un alimento indispensabile affinché il neonato cresca sano e forte. La maggior parte dei pediatri ritiene opportuno cuocere la frutta prima di darla ad un bambino che abbia meno di 6-8 mesi. La cottura, infatti, rende gli alimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.