Come servire e accompagnare il vino passito

Tramite: O2O 29/04/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come servire e accompagnare il vino passito

I vini passiti e liquorosi, ideali al termine del pasto per accompagnare solitamente dolciumi e pasticceria secca, sono differenti dagli altri sia per la maggiore percentuale di alcool che per il sapore dolce e "fruttato" determinato dall'utilizzo di uve invecchiate di varietà dolcissime.
Per queste sue caratteristiche, la modalità in cui devono essere serviti i vini passiti e liquorosi per esaltarne il più possibile il gusto si differenzia da quella degli spumanti classici e dei vini denominati "da pasteggio".
Nella presente gastronomica e dettagliata guida esposta nei passaggi susseguenti, quindi, vi fornirò alcuni pratici e intuitivi consigli su come bisogna servire e accompagnare il vino passito nel miglior modo possibile, affinché la degustazione rappresenti veramente un momento unico e speciale per gli ospiti e i commensali.

26

Occorrente

  • Vino Passito
  • Cibi e/o aperitivi di accompagnamento
36

Si accompagna perfettamente ai dolci

Innanzitutto, dovete sapere che i vini passiti (come, ad esempio, il famoso "Passito di Pantelleria") si caratterizzano per un bouquet profumato e dolce, dal retrogusto aromatico e intenso che si accompagna perfettamente alle portate dolci (specialmente alla pasticceria secca e ai biscotti, ma anche alle crostate, alle torte a base di frutta secca e al cioccolato).
Il sapore dolce dei vini liquorosi potrà altresì essere accompagnato ottimamente ai dessert preparati con le marmellate e le confetture "acidule" (come quelle fatte con gli agrumi): in questo modo, il connubio sarà maggiormente raffinato e degno di chef stellati.

46

Si accompagna anche a pietanze dai gusti forti e decisi

I vini passiti accompagnano anche le pietanze dai gusti maggiormente forti e decisi (come il "fois gras" e i formaggi piccanti) con accostamenti apparentemente azzardati e si rilevano altresì una base ideale per comporre degli insoliti aperitivi.
Secondo la tipologia di vino passito e l'abbinamento culinario, i vini passiti potrebbero essere serviti a temperature comprese dai 10°C ai 18°C: comunque, è valida la regola generale che più la temperatura è ridotta, meno si avrà la percezione della gradazione alcolica e dell'aroma del vino, ottenendo un sapore molto più "piatto" e meno caratteristico.
All'incrementare della temperatura di servizio, invece, aumenteranno anche le "note aromatiche", classiche dei vini liquorosi e passiti, ma la gradazione alcolica sarà maggiormente elevata.

Continua la lettura
56

Si serve alla giusta temperatura

Secondo le peculiarità dei vini liquorosi e passiti, un classico "flute" sarà più che sufficiente per assaporarne totalmente il sapore: se desiderate intingere qualche biscotto, ne andrà prevista una quantità maggiore da versare all'interno di un bicchiere maggiormente capiente (generalmente circolare e basso).
Dopo aver estratto la bottiglia di vino passito dal frigorifero o dall'apposita cantina, la propria temperatura tenderà subito ad aumentare, ancor più quando andrete a versarlo all'interno del bicchiere: per una maggiore precisione, soprattutto nei primi tempi, si consiglia di comprare uno dei molti termometri "da vino" reperibili in commercio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Secondo la tipologia di vino passito, avrete l'opportunità di accostare sapori differenti, dal dolce allo speziato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come produrre il vino passito

Il vino passito è un vino dolce ottenuto tramite la vinificazione dell'uva vendemmiata più tardi rispetto alle normali vendemmie. I grappoli destinati all'appassimento vengono lasciati sulla vite più a lungo per fare in modo che l'acqua evapori e che...
Vino e Alcolici

Come servire e accompagnare il brandy

Al termine di una gustosa e saporita cena in compagnia, non c'è nulla di meglio che accomodarsi in salotto e sorseggiare insieme ai propri amici un drink o un amaro. Esiste un vero e proprio galateo che prevede che agli uomini vengano offerti alcolici...
Vino e Alcolici

Come scegliere il vino giusto per ogni occasione

Durante ogni tipo di pasto, un bicchiere di buon vino è l'accompagnamento ideale. Non stiamo certo parlando del "vino in cartone" del supermercato. Il vino è un piacere e come tale deve essere scelto con molta cura ed attenzione. Ogni sorso deve essere...
Vino e Alcolici

Come fare la marmellata di vino

Quando si parla di marmellata si pensa sempre alle marmellate di frutta senza pensare che la marmellata può essere fatta anche con altri ingredienti, come per esempio i pomodori o le cipolle. Quella che vi proponiamo oggi è invece una marmellata speciale...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino speziato medievale

Il vino è sin dai tempi antichi, una delle bevande più amate ed apprezzate per accompagnare i pasti e non solo. Anticamente e specialmente nel medioevo, il vino veniva preparato in maniera leggermente differente rispetto al vino odierno. Venivano infatti...
Vino e Alcolici

Come fare il vino al melograno

L'Italia è uno dei maggiori esportatori di vino. La nostra penisola vanta in tutto il mondo la qualità dei vini, grazie al loro gusto sopraffino e alla loro delicatezza. Vengono dedicate intere mostre alla scoperta di un ingrediente che spesso viene...
Vino e Alcolici

Come conservare il vino aperto

Il vino è una bevanda molto amata dagli italiani; il tasso alcolico varia in base alla fermentazione. In commercio esistono vini rosati, vini bianchi, vini frizzanti e vini rossi. Per ogni tipo di vino bisogna abbinare anche il piatto da mangiare, ad...
Vino e Alcolici

Come decantare il vino

Quando si parla di decantazione del vino generalmente si intende un processo particolare che permette di dividere il vino da possibili sedimenti che si generano soprattutto nelle bottiglie di vino rosso. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.