Come servire i salumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Abbiamo una cena improvvisa e non abbiamo tempo di preparare nulla? Niente paura non disperiamo, c'è una soluzione. Tutte noi abbiamo sempre dei salumi in frigorifero pronti per qualsiasi evenienza. È arrivato il momento giusto per tirarli fuori. Certo non possiamo servire i salumi nella carta in cui sono avvolti. Cerchiamo di trovare delle idee originali che li valorizzino e li rendano ancora più sfiziosi. Vediamo in questa guida alcune idee su come servire i salumi.

26

Occorrente

  • Salumi vari
  • Tagliere
  • Piatto da portata
  • Bastoncini di legno
  • Coltello
  • Formine
36

Il primo modo di servire i salumi è quello classico. Prendiamo un bel tagliere di legno o in alternativa un bel piatto da portata. Adesso iniziamo a dare forma ai salumi. Prendiamo il salame e tagliatelo a fettine. Mi raccomando anche il taglio è importante ai fini della presentazione. Mai tagliare con la lama del coltello perpendicolare al salame. Questa deve essere sempre tangente in modo che ciascuna fettina abbia una forma ovale e non tonda. Occupiamoci adesso degli altri salumi. Nella maggior parte dei casi i salumi sono già affettati. È vero possiamo servirli semplicemente adagiati sul tagliere. Proviamo a cambiare un po'. Prendiamo i nostri affettati e creiamo delle rose. Niente di più semplice basterà arrotolare ciascuna fettina di salume su se stessa e stringere leggermente ad una estremità.

46

Un altro modo di servire i salumi è quello del fai da te. Di cosa sto parlando? Molto semplice. Prendete un bel tagliere di legno. Su questo appoggiamoci tutti i salumi che abbiamo a disposizione. Questa volta è necessario che i salumi siano in pezzi e non affettati. Insieme al tagliere mettiamo sul tavolo un coltello. Il bello è che ciascun commensale potrà tagliare i salumi che più gli piacciono e quante volte lo vorrà. In alternativa se abbiamo dei salumi a pezzi possiamo noi stessi tagliarli in precedenza formando dei quadrotti. Inseriamoli alternandoli all'interno di bastoncini di legno e creiamo dei simpatici spiedini.

Continua la lettura
56

Oltre alla presentazione classica sopra proposta possiamo giocare di fantasia. Quindi utilizzando i salumi creare dei veri e propri capolavori. Ad esempio iniziamo ad affettare il salame. Adesso con l'utilizzo di una formina ricaviamo delle stelle da ciascuna fetta. Ora prendiamo delle fette di fesa di tacchino e formiamo delle nuvolette. Ancora non abbiamo finito. In ultimo utilizziamo delle fette di prosciutto e creiamo delle barchette. Prendiamo un bel piatto blu e assembliamo il tutto. Le stelle, le nuvole e le barche.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Date sfogo alla fantasia!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire degli antipasti esotici

La cultura dell'antipasto, sebbene ampiamente variegata nella nostra nazione, non è una tradizione unicamente italiana. La cucina di tutto il mondo ci offre infatti numerosi esempi di gustosi piatti d'apertura perfetti per stuzzicare l'appetito dei commensali....
Consigli di Cucina

Come servire le bruschette

Le bruschette non hanno bisogno di grandi presentazioni. Si tratta di crostini croccanti e fragranti, piuttosto famosi in italia ed, in generale, nella cucina europea. Di solito sono a forma di barchetta e vengono condite in svariati modi. Il più classico...
Consigli di Cucina

5 modi di servire la polenta

La polenta è una deliziosa pietanza originaria dell'Italia Settentrionale e attualmente diffusa in numerosi Paesi dell'Europa (come l'Ucraina, l'Austria, la Romania, la Svizzera e la Croazia) e nel Sud America (come l'Uruguay, il Cile, l'Argentina e...
Consigli di Cucina

Come servire gli antipasti caldi

Preparare un grande ed abbondante pranzo oppure una cena a buffet per amici e familiari può essere molto divertente: chi ama cucinare in modo creativo può, infatti, trovare molto stimolante la preparazione di antipasti sfiziosi, insalate colorate e...
Consigli di Cucina

Come servire i bolliti

Se intendete servire dei bolliti cotti al punto giusto in modo tale che gli ospiti possano apprezzarlo al meglio, è importante attenersi ad alcuni consigli; infatti, si tratta di alcuni accorgimenti legati sia alla scelta dei prodotti che al modo di...
Consigli di Cucina

Come servire un'insalatona

L'insalatona è un piatto leggero e gustoso, adatto per ogni occasione. Per gli amanti della cucina salutare o per chi segue la cucina vegetariana, sarà l'ideale. Oltre ad essere un piatto leggero e fresco, può essere una portata speciale da servire...
Consigli di Cucina

Come servire il tacchino ripieno

Il tacchino ripieno è uno dei piatti simbolo della cucina americana, e protagonista assoluto del Giorno del Ringraziamento. Anche se questa ricetta può sembrare eccessivamente elaborata e complessa, in realtà è molto semplice. L'importante è seguire...
Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.