Come servire il pinzimonio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pinzimonio è una salsa classica della cucina italiana, semplicissima da preparare. Servono pochi ingredienti, sempre presenti in ogni cucina che si rispetti, per preparare questo gustoso accompagnamento. Ne esistono parecchie varianti regionali, ma gli ingredienti di base sono sempre gli stessi: olio d'oliva, sale pepe e aceto di vino. Diamo un'occhiata a qualche idea sul come servire il pinzimonio e le sue varianti!

26

Occorrente

  • sale, olio evo, aceto, pepe nero
36

Pinzimonio e carciofi

Forse l'impiego più classico di questa salsa, almeno in Toscana e nel centro Italia è quello di accompagnare il pinzimonio ai carciofi crudi. In questo caso servono carciofi ben lavati e freschi. A scelta si possono tagliare le cime spinose per comodità. I carciofi si possono spaccare in 4 o sfogliare con calma, l'importante è intingerli per bene nel pinzimonio. In molti tendono a salare parecchio questa salsa per gustarla in maniera più intensa. Si consiglia di mettere il piatto inclinato aiutandosi con una forchetta, perché la verdura si prende con le mani per questo piatto rustico e simpatico.

46

Pinzimonio di vedure

Un buon approccio per gustare a pieno il pinzimonio è quello di preparare verdure fresche, crude e ben croccanti da intingere. Si sceglieranno sedani, finocchi, ravanelli ma anche carciofi, carote oppure radicchio rosso. Le verdure devono essere intinte dai singoli commensali nel pinzimonio che deve essere stato versato in un angolino del piatto, senza eccedere nelle proporzioni. Si consiglia comunque di lasciare la vaschetta del pinzimonio a portata di mano per rabbocchi che sicuramente e non mancheranno di essere richiesti da tutti quanti. Se si hanno a disposizione delle ciotoline di terracotta smaltata o delle terrine di ceramica, invece, sarà sufficiente abbondare con le dosi. Quel che avanza poi finirà nel piatto per una buonissima scarpetta col pane.

Continua la lettura
56

Varianti del pinzimonio

Se invece per pinzimonio si vuol anche considerare il gesto di intingere nelle salse le verdure, allora possiamo preparare simpatiche varianti alla ricetta principale. Si possono per esempio aggiungere spezie profumate e peperoncino, ma anche accompagnarlo con altre salse. Una buona ricetta, molto semplice è quella che prevede di passare al mixer un peperone, scolarlo un po' ed aggiungerlo come ingrediente alla salsa. Si possono anche aggiungere carote frullate o altre verdure profumate, persino tropicali per inzuppare le altre pietanze. L'importante è che la salsa sia ben emulsionata e dal gusto spiccato e che le aggiunte non snaturino troppo la ricetta originale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • regolatevi per le proporzioni a gusto vostro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
Consigli di Cucina

Come servire un timballo farcito

Servire un timballo farcito è molto semplice data la fattura stessa del piatto. Chiaramente la difficoltà aumenta in base alla tipilogia, cioè se fatto con una base di pasta, di riso o di patate. Come vedremo con pochissime semplici mosse arriveremo...
Consigli di Cucina

5 modi per servire l'anguria

Con l'avvicinarsi della bella stagione e dei primi caldi è bene ricercare e servire alimenti freschi e ricchi di liquidi e sali minerali, fondamentali per affrontare in maniera salutare le giornate di caldo. Nel periodo che va da maggio a settembre infatti...
Consigli di Cucina

Come servire la paella

La paella è un tipico piatto di origine spagnola, caratteristico della Valencia. Il termine "paella" significa "padella" e prende il nome dal recipiente nel quale si cucina questo delizioso piatto. È una pietanza a base di riso asciutto con pollo, pesce...
Consigli di Cucina

Come servire la fonduta

La fonduta è un piatto molto gustoso, tipico della Svizzera e della Valle D'Aosta. Questo mix di formaggi ha un'origine molto antica ed è un piatto tipico che viene preparato a base di fontina. La preparazione è considerata un'arte e ogni chef ha la...
Consigli di Cucina

Come servire i salumi

Abbiamo una cena improvvisa e non abbiamo tempo di preparare nulla? Niente paura non disperiamo, c'è una soluzione. Tutte noi abbiamo sempre dei salumi in frigorifero pronti per qualsiasi evenienza. È arrivato il momento giusto per tirarli fuori. Certo...
Consigli di Cucina

Come servire le polpette

Le polpette sono un grande must della cucina italiana, che tramanda da generazioni deliziose cene nonché antipasti in compagnia di serate con amici o semplicemente in famiglia. Oggi scopriamo nel dettaglio come gustare e servire queste prelibatezze di...
Consigli di Cucina

Come servire i fiori di zucca

I fiori di zucca sono commestibili. Ci sono due tipi di fiori: il fiore con l'ortaggio immaturo allegato alla femmina e il fiore più accattivante sul gambo lungo del maschio. È il fiore maschile che viene venduto in mazzi e utilizzato in cucina italiana....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.