Come servire la frittura di pesce

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come servire la frittura di pesce
17

Introduzione

La frittura di pesce è un piatto particolarmente estivo, che richiede una cottura veloce e non molto impegnativa. Questa ricetta infatti, è facile da preparare e può essere servita come antipasto o secondo. Il punto forte della frittura di pesce è certamente la sua versatilità. Andiamo a vedere insieme dunque, come servire la frittura di pesce.

27

Occorrente

  • pesce fresco
  • farina di semola
  • olio di semi
  • lattuga verde
  • maionese
  • verdure di stagione
37

Innanzitutto, iniziamo con la preparazione della suddetta frittura di pesce. Il mio consiglio è di non acquistare le buste di pesce surgelato già presenti in commercio, ma di recarvi in una pescheria e scegliere quello fresco. Calamari, gamberetti, alici e chi ne ha più ne metta. Basta evitare il pesce con troppe spine. Successivamente, pulite il pesce sotto acqua corrente e preparate l'impanatura. Il segreto per una panatura croccante è senza dubbio quello di utilizzare la farina di semola. Anche nelle epoche passate si avvalevano di questo trucchetto, ottenendo così un cibo ben cotto all'esterno e morbido all'interno.

47

Per quanto riguarda la scelta dell'olio invece, dovete optare per il classico olio di semi di girasole. L'olio extravergine di oliva infatti, è meglio utilizzarlo per le verdure. Impanate il vostro pesce fresco nella farina di semola e iniziate a friggere. Mi raccomando di controllare la temperatura dell'olio. Quest'ultima deve oscillare sempre intorno ai 170-180°. Può sembrare sciocco ma. Fidatevi, non lo è affatto. Un'altra accortezza da non sottovalutare, è di immergere i pesci nell'olio uno ad uno, onde evitare che si attacchino tra di loro. Dopodiché, togliete il pesce fritto dal fuoco e scolatelo su della carta assorbente. Metteteci del sale e fatelo riposare, senza però coprirlo con un piatto. A questo punto, non vi resterà altro da fare che servire la frittura di pesce ai vostri ospiti. I metodi per farlo sono svariati, come ad esempio questi due che vi elencherò.

Continua la lettura
57

Il primo metodo è quello di servire la frittura di pesce in un "cuoppo". Questo termine è prettamente partenopeo e significa mettere il pesce fritto all'interno di un cono di cartone, poggiato su di un piatto piano. Semplice e d'effetto. Qualche fettina di limone sul lato e darete alla ricetta un tocco rustico e casalingo. Il secondo metodo invece, è quello di servire la frittura su di un letto di lattuga verde con al centro una ciotola di maionese. Sofisticato ed elegante. Se al contrario, intendete utilizzare la frittura come secondo piatto, il mio consiglio è di accompagnarla sempre con delle verdure di stagione grigliate, come: zucchine, melanzane e peperoni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di asciugare per bene il pesce prima di immergerlo nell'olio bollente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire il pesce crudo

Il pesce crudo è una prelibatezza sempre più diffusa e amata nel nostro territorio. In particolare con la cucina giapponese abbiamo potuto apprezzare tante ricette particolari e gustose che ci permettono di gustare il pesce crudo in mille modi diversi....
Consigli di Cucina

10 regole per una perfetta frittura

Sappiamo che friggere gli alimenti dona a loro tantissime calorie, infatti per questo motivo possiamo dire che non è proprio sano mangiare fritto, però, sappiamo anche che le cose più buone sono proprio quelle. La frittura però, ha dei segreti e delle...
Consigli di Cucina

Come servire un antipasto di mare

Nel vasto panorama degli antipasti, negli ultimi anni, ha acquistato un sempre maggiore rilievo la categoria degli antipasti di pesce. Come ormai assodato, si tratta di un alimento prezioso, in tutti i sensi: anzitutto, dal punto di vista nutrizionale,...
Consigli di Cucina

Come servire gli spaghetti allo scoglio

Tra i primi piatti più prelibati e più apprezzati soprattutto nelle stagioni estive, ci sono sicuramente i classici spaghetti allo scoglio. Si tratta di semplici spaghetti conditi con varie tipologie di pesce, che possono essere serviti in svariate...
Consigli di Cucina

Come servire i gamberetti

Esistono tante ricette a base di gamberetti, passando dagli antipasti fino ai secondi, ma spesso non si sa in che modo presentarli a tavola, in particolare se vogliamo fare bella figura con in nostri ospiti. Naturalmente tutto dipende dalla ricetta e...
Consigli di Cucina

Come servire gli antipasti caldi

Preparare un grande ed abbondante pranzo oppure una cena a buffet per amici e familiari può essere molto divertente: chi ama cucinare in modo creativo può, infatti, trovare molto stimolante la preparazione di antipasti sfiziosi, insalate colorate e...
Consigli di Cucina

Come servire le costine d'agnello

Le costine di agnello sono un ingrediente che può essere utilizzato in cucina in moltissime ricette. Grazie alla versatilità di questo alimento, a volte sottovalutato, ed alle sue carni saporite, magre e digeribili è adatto a tutta la famiglia. In...
Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.