Come servire la zuppa inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come servire la zuppa inglese
17

Introduzione

Una delle cose sicuramente più apprezzate della dolceria internazionale riguarda senza alcun dubbio la zuppa inglese. Di cosa si tratta? La zuppa inglese altro non è che uno strato di crema dal colore ocre/giallino, un classico dolce al cucchiaio nato in particolar modo in Emilia Romagna ma molto diffuso anche nella zona centrale dell'Italia. Molti pensano erroneamente che la zuppa inglese sia un dolce nato per l'appunto in Inghilterra ma si tratta di un nome fuorviante: in realtà questo dolce al cucchiaio si è diffuso proprio in Italia e si stima che la sua comparsa sia stata per la prima volta durante la seconda metà dell'Ottocento.
In questa guida cercheremo di spiegarvi per bene non come cucinare la zuppa inglese - altrettanto semplice - ma come servirla. Diciamo basta a tutti quei dubbi circa questo squisito dolce che viene inzuppato nel liquore. Ecco a voi come potrete servire la zuppa inglese al migliore dei modi.

27

Occorrente

  • Zuppa inglese
  • Savoiardi
  • Alchermes
  • Bicchierini di vetro
  • Frutta a scelta
  • Gelatina
  • Crema al cacao
  • Foglie di menta
37

La prima cosa da fare per servire la vostra zuppa inglese che avrete precedentemente preparato (nei link utili abbiamo inserito proprio una guida su come poterla realizzare in modo pratico e veloce) è proprio prendere un bicchierino di vetro e sistemare per prima cosa uno strato di zuppa inglese. Successivamente occupatevi di preparare dei savoiardi (andranno benissimo anche quelli acquistati in pasticceria o in un supermercato qualsiasi). Prendete un coltello e tagliate a tocchetti i savoiardi: a questo punto immergeteli in un liquore a scelta. Noi vi consigliamo di utilizzare l'Alchermes, che è il liquore con cui viene realizzata la zuppa inglese in modo del tutto originale. Infine prendete questi pezzi di savoiardi imbevuti e realizzate un altro strato nel bicchierino.

47

Il secondo passo consiste nel creare un ulteriore strano nel bicchierino di vetro servendovi della crema al cacao. A questo punto cercate di alternare sempre uno strato di zuppa inglese a uno di savoiardi imbevuti di Alchermes e infine quello con la crema al cacao. Questa è la ricetta originale della zuppa inglese e di come può essere servita.

Continua la lettura
57

Il terzo passo vi vedrà alle prese con la frutta e la gelatina. Tagliate a piccoli pezzettini della frutta a scelta. Noi possiamo consigliarvi di usare ad esempio le fragole, le more e frutti di bosco per fare un tocco più fresco al vostro dolce al cucchiaio. Questo sarà l'ultimo strato, quello che servirà da strato scenografico per presentare la zuppa inglese. Infine ricoprite tutto con della gelatina e qualche foglia di menta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete sempre frutta fresca e di stagione.
  • Non conservate in frigo per più di 3 giorni.
  • Non usata e i savoiardi se sono troppo sbriciolosi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come utilizzare la zuppa di pesce avanzata

Il pesce si presta a svariate ricette tutte ottime e perfette da gustare a cena o a pranzo sia d'estate che d'inverno. La preparazione di un ottimo pesce grigliato, al forno, alla brace o a vapore, è sempre ottima da gustare se si vuole mantenere un...
Consigli di Cucina

Zuppa di ceci: 5 ricette diverse

Per riscaldare una fredda sera invernale, perché non lasciarci ispirare dalla croccante dolcezza dei ceci? Piccoli legumi dalle origini antiche, capaci di regalarci una ricca varietà di proprietà benefiche. I ceci sono infatti un'ottima fonte di proteine...
Consigli di Cucina

Come fare una zuppa di broccoli depurativa

I broccoli sono un alimento sano e saporito. Le sue proprietà sono ormai piuttosto note, così come le ricette che lo vedono protagonista. Tra le ricette più note vi è la zuppa, depurativa ed ideale da consumare durante l'autunno accanto al caminetto....
Consigli di Cucina

Come servire gli antipasti caldi

Preparare un grande ed abbondante pranzo oppure una cena a buffet per amici e familiari può essere molto divertente: chi ama cucinare in modo creativo può, infatti, trovare molto stimolante la preparazione di antipasti sfiziosi, insalate colorate e...
Consigli di Cucina

Come servire i bolliti

Se intendete servire dei bolliti cotti al punto giusto in modo tale che gli ospiti possano apprezzarlo al meglio, è importante attenersi ad alcuni consigli; infatti, si tratta di alcuni accorgimenti legati sia alla scelta dei prodotti che al modo di...
Consigli di Cucina

Ricetta: zuppa di mais

Se si è in cerca di un primo piatto buono, che contenga le giuste calorie per fornire l'energia necessaria ad affrontare la giornata, senza però appesantire, ecco una ricetta perfetta: la zuppa di mais. Come tutte le zuppe, è una pietanza ricca di...
Consigli di Cucina

Come servire un'insalatona

L'insalatona è un piatto leggero e gustoso, adatto per ogni occasione. Per gli amanti della cucina salutare o per chi segue la cucina vegetariana, sarà l'ideale. Oltre ad essere un piatto leggero e fresco, può essere una portata speciale da servire...
Consigli di Cucina

Come servire il tacchino ripieno

Il tacchino ripieno è uno dei piatti simbolo della cucina americana, e protagonista assoluto del Giorno del Ringraziamento. Anche se questa ricetta può sembrare eccessivamente elaborata e complessa, in realtà è molto semplice. L'importante è seguire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.