Come servire le crespelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come servire le crespelle
16

Introduzione

Le crespelle, conosciute anche come crepes, sono un piatto tipico della cucina francese fatte da una cialda sottile, morbida e non croccante. L'impasto della cialda è sostanzialmente a base di latte, uova e farina e viene cotto per pochi minuti su una piastra antiaderente. Sono un piatto conosciuto in tutto il mondo, che può essere servito in molti modi: dalle crespelle dolci a quelle salate. Le crepes sono infatti adatte a tutti i palati, e forse proprio per questo motivo hanno avuto una diffusione così globale. In questa guida però vi mostrerò i migliori modi per servire le crespelle.

26

Crespelle ai funghi porcini

Questo piatto sarà sicuramente apprezzato dagli amanti dei funghi e non solo. Dovrete per prima cosa pulire e cuocere dei funghi porcini, dopodiché prendere la crespella e riempirla con funghi e formaggio (l'asiago in questo caso è altamente consigliato) mentre termina la cottura, per farlo sciogliere. Ovviamente questa crespella deve essere servita ancora calda e filante.

36

Crespelle alla nutella

La crespella alla nutella rappresenta senza dubbio uno dei dolci più apprezzati e diffusi al mondo. È ottima anche come merenda per i più piccoli. Per prepararla dovrete cuocere la crespella e, dopo averla girata una volta, mettere sul lato della cialda già cotta la nutella. A questo punto potrete anche aggiungere il mascarpone, per smorzare il sapore della crema di nocciola (rendendola però ulteriormente calorica). Per finire, spolverate la crespella richiusa con zucchero a velo o cacao in polvere, a piacere.

Continua la lettura
46

Crespelle al salmone

Ovviamente le crespelle sono un piatto molto indicato anche agli amanti del pesce. Per preparare le crespelle al salmone, basterà cucinarle, riempirle con del salmone affumicato, un formaggio dal sapore leggero e dell'erba cipollina, dopodiché ricoprirle con besciamella o panna e del prezzemolo. Per finire, andranno poste in forno per circa 10 minuti e servite calde.

56

Crespelle allo speck

Altro piatto molto famoso sono le crespelle allo speck e stracchino. In questo caso, dovrete preparare le crespelle, riempirle con delle fettine di speck precedentemente tagliate, dello stracchino e del pepe, dopodiché lasciarle riscaldare in forno per circa 10 minuti. Le crespelle allo speck sono molto apprezzate, e possono anche essere servite come antipasto: in questo caso però assicuratevi di fare delle crepes di dimensioni minori.

66

Crespelle alla zucca

Ovviamente le crespelle sono un piatto adatto anche alle persone vegetariane. Per preparare le crespelle alla zucca, bisognerà prendere della polpa di zucca e farla cuocere in forno a 200°C per circa 10 minuti, dopodiché farla saltare in padella con una noce di burro o un filo d'olio e del pepe. A piacere, a questo punto si può anche aggiungere della salvia o della noce moscata. Dopodiché riempite le crepes con la zucca appena cucinata, ricopritele di besciamella e tenetele a scaldare in forno per qualche minuti. Anche le crespelle alla zucca sono da servire ancora calde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Ricetta autunnale: crespelle con farina di castagne

Le potete chiamare come volete sia crespelle che frittatine. Ma restano sempre una preparazione facile e sopratutto golosa! È possibile farle in mille modi, magari creando un intero menù a base di crespelle. Rivisitando anche la base del composto e...
Consigli di Cucina

Come servire gli antipasti caldi

Preparare un grande ed abbondante pranzo oppure una cena a buffet per amici e familiari può essere molto divertente: chi ama cucinare in modo creativo può, infatti, trovare molto stimolante la preparazione di antipasti sfiziosi, insalate colorate e...
Consigli di Cucina

Come servire i bolliti

Se intendete servire dei bolliti cotti al punto giusto in modo tale che gli ospiti possano apprezzarlo al meglio, è importante attenersi ad alcuni consigli; infatti, si tratta di alcuni accorgimenti legati sia alla scelta dei prodotti che al modo di...
Consigli di Cucina

Come servire un'insalatona

L'insalatona è un piatto leggero e gustoso, adatto per ogni occasione. Per gli amanti della cucina salutare o per chi segue la cucina vegetariana, sarà l'ideale. Oltre ad essere un piatto leggero e fresco, può essere una portata speciale da servire...
Consigli di Cucina

Come servire il tacchino ripieno

Il tacchino ripieno è uno dei piatti simbolo della cucina americana, e protagonista assoluto del Giorno del Ringraziamento. Anche se questa ricetta può sembrare eccessivamente elaborata e complessa, in realtà è molto semplice. L'importante è seguire...
Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
Consigli di Cucina

Come servire un timballo farcito

Servire un timballo farcito è molto semplice data la fattura stessa del piatto. Chiaramente la difficoltà aumenta in base alla tipilogia, cioè se fatto con una base di pasta, di riso o di patate. Come vedremo con pochissime semplici mosse arriveremo...
Consigli di Cucina

5 modi per servire l'anguria

Con l'avvicinarsi della bella stagione e dei primi caldi è bene ricercare e servire alimenti freschi e ricchi di liquidi e sali minerali, fondamentali per affrontare in maniera salutare le giornate di caldo. Nel periodo che va da maggio a settembre infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.