DonnaModerna

Come si fanno i taralli sugna e pepe

Di: Team O2O
Tramite: O2O 08/10/2022
Difficoltà:media
14

Introduzione

Come si fanno i taralli sugna e pepe

I taralli sugna e pepe fanno parte di una delle ricette appartenenti all'infinito bagaglio culinario che la tradizione napoletana ha portato avanti con fierezza nel corso dei secoli.

Questi prodotti, infatti, risalgono a tempi molto antichi, quando un panettiere napoletano, con gli avanzi della pasta del pane cafone tipico della tradizione partenopea, decise di creare qualcosa di nuovo ed è così che inventò i taralli.

Ispirato da due giovani amanti che si abbracciavano sugli scogli di Margellina, egli diede ai taralli la classica forma a ciambella, con i due bigoli intrecciati e arricchendo l'impasto con sugna e pepe.

Qui di seguito, dunque, andremo a fornire tutti gli ingredienti presenti nella ricetta tradizionale e vedremo come si fanno i taralli sugna e pepe seguendo, nel dettaglio, tutti i procedimenti e i tempi di cottura necessari alla realizzazione di questo prodotto così succulento e gustoso.

24

Ingredienti per circa 15 taralli

Per il lievitino

- 80 ml di acqua;
- 100 gr farina;
- 5 gr di lievito di birra fresco;
- 1 cucchiaino di zucchero.

Per l'impasto

- 400 gr di farina;
- 100 ml di acqua;
- 250 gr di strutto;
- 150 gr di mandorle;
- Pepe nero q.b.;
- 8 gr di sale.

34

Procedimento

Per realizzare i taralli sugna e pepe è necessario dapprima preparare il lievitino; per farlo sarà sufficiente versare in una ciotola l'acqua a temperatura ambiente, farvi sciogliere il lievito di birra fresco e aggiungere infine la farina e lo zucchero.
A questo punto si andrà a mescolare per bene il tutto fin quando non si sarà ottenuta una pastella omogenea che, poi, andrà coperta con pellicola trasparente, facendola lievitare per almeno un'ora o fino al raddoppio del suo volume.

Terminata questa operazione, si andranno a frullare le mandorle con un mixer, ottenendo così una granella fine, dopodiché si inizierà a comporre l'impasto dei taralli.

In una ciotola versare la farina, aggiungervi la granella ottenuta con le mandorle, il pepe, il sale e mescolare il tutto.
Dopo questa operazione si potrà aggiungere lo strutto, impastando il composto a mano e versandovi l'acqua un po' alla volta e solo alla fine aggiungere anche il lievitino, ottenendo come risultato finale un composto compatto e omogeneo.

Arrivati a questo punto, si potrà procedere con la formazione dei taralli, andando a prelevare una parte di impasto che servirà a formare tanti bigoli che andranno poi uniti e intrecciati, due alla volta, dando la classica forma di ciambellina.

Sulla superficie dei taralli, poi, andranno aggiunte le mandorle intere che andranno a inserirsi nell'impasto.

Continua la lettura
44

Cottura

Una volta formati i nostri taralli, si potrà procedere con la cottura che avverrà in forno già preriscaldato a 160° C per circa un'ora o fin quando non risultino dorati.

Al termine di questo tempo, i nostri taralli sugna e pepe sono finalmente pronti e possono essere gustati dopo averli fatti raffreddare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la salsa al pepe rosa

Il pepe rosa è un ingrediente molto raffinato in cucina. È ricco di aromi delicati e particolari, e ben differente a livello aromatico dai classici tipi di pepe che conosciamo, come quello nero o rosso. Il pepe rosa infatti, si distingue dagli altri per...
Antipasti

Come si fanno le friselle con pomodoro e alici

Come si fanno le friselle con pomodoro e alici? Più facile a farsi che da spiegare. Stiamo parlando di un piatto semplicissimo e assai apprezzato durante l'estate, di gran sapore ma da potersi realizzare in soli 10 minuti.
Antipasti

Come si fanno le cipolline in agrodolce

Le cipolline in agrodolce sono un contorno dal sapore irresistibile che si prepara con la cipolla borettana, la cui dolcezza ingentilisce il sapore acre dell'aceto. Questa varietà di cipolla, originaria di Boretto, un comune in provincia di Reggio Emilia,...
Antipasti

Come si fanno i rotolini di zucchina in sfoglia

I rotolini di zucchina in sfoglia sono una ricetta molto facile da preparare, per chiunque desideri sorprendere le proprie amiche con un antipasto sfizioso in occasione di un aperitivo di classe. La preparazione non si discosta poi così tanto da quella...
Antipasti

Come si fanno le polpette di zucca

Croccanti all'esterno ma con un cuore morbido dentro, le polpette di zucca sono davvero saporite. Un finger food delizioso e molto versatile. Bastano pochi ingredienti per un antipasto o secondo piatto vegetariano gustosissimo. Ma come si fanno le polpette...
Antipasti

Come si fanno le polpette di zucchine

Le polpette di zucchine fanno parte delle ricette della stagione primavera-estate, sono un piatto molto veloce e non elaborato da preparare per una cena tra amici o per un pranzo da portare a lavoro. Possono essere cotte sia al forno che in padella fritte,...
Antipasti

Come si fanno i peperoni ripieni vegetariani

Chi ha pregiudizi verso l'alimentazione vegetariana pensa che i piatti non siano gustosi allo stesso modo in cui lo sono quelli a base di carne. Ma è ora di distruggere questo falso mito preparando per i tuoi ospiti i peperoni ripieni vegetariani! Un...
Antipasti

Come si fanno le olive all'ascolana

Chi è delle Marche o chi ha viaggiato in questa bellissima regione non potrà non conoscere le tipiche olive all'ascolana. Utilizzate come antipasto o negli aperitivi, insieme ai cremini o alle verdure impanate e fritte, sono delle sfiziosità che vale...