Come si prepara il saigon

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per gli appassionati di cocktail, l’elenco ufficiale offerto dall’IBA (International Bartenders Association) non sarà mai sufficiente a saziare il desiderio di shakerare: sono sempre alla ricerca di nuove ricette, varianti da sperimentare e nuovi gusti da assaporare. I cocktail, generalmente, sono sempre ispirati a qualcosa di magico, per esempio quelli ispirati ai luoghi del mondo più suggestivi sono numerosissimi, dall’Alabama Slammer al White Russian, dal London Buck al Manhattan, tanto per citarne alcuni tra i più conosciuti per il loro caratteristico e unico sapore. Anche a Saigon (Ho Chi Minh, Vietnam) sono dedicati alcuni cocktail molto particolari. In questa guida andremo a vedere proprio come si può preparare un drink ispirato alle influenze esotiche di questa città.

26

Occorrente

  • Saigon Cooler: 50 ml di gin, 12,5 ml di liquore al lampone, 75 ml di succo di mirtillo, 20 ml di succo di lime appena spremuto, 8 lamponi freschi, ghiaccio
  • Saigon Sling: 1 ½ shot di gin, ¾ di shot di cordiale allo zenzero e citronella (ginger and lemongrass cordial), ½ shot di vodka al miele (krupnik polacca), ¼ shot di liquore Passoa, ¾ di shot di succo di lime fresco, 1 shot di succo d’ananas, 2 gocce di bitter Peychaud’s, un goccio di ginger ale, ghiaccio
36

Iniziamo dal Saigon Cooler: questo è un cocktail perfetto per le roventi giornate estive, molto fresco, ma non lasciatevi ingannare dall'apparente sensazione di leggerezza, perché otterrete una bevanda tutt'altro che leggera, in quanto il suo contenuto alcolico non va affatto sottovalutato. Sicuramente si tratta di un cocktail “sweet `n sour”, ben equilibrato, con un piacevole sapore fruttato. Vediamo come lo si può preparare. Iniziate col versare i lamponi freschi nel bicchiere dello shaker, aggiungete il gin e mescolate delicatamente, senza ridurli in poltiglia. Raccomando di dare la preferenza alla frutta fresca, in quanto quella congelata perde sapore ed è troppo acquosa e molle, e farebbe risultare il cocktail troppo diluito.

46

Procedete andando ad aggiungere gli altri ingredienti e tanto, tantissimo ghiaccio. Ora shakerate e filtrate, utilizzando lo strainer, in un bicchiere Collins pieno di cubetti di ghiaccio. Se non disponete dello strainer, per filtrarlo sarà sufficiente utilizzare un colino a maglia molto fine, tipo il filtro per il te, tenendolo fra lo shaker ed il bicchiere. Quest’operazione è molto utile anche per poter rimuovere anche i più piccoli frammenti di frutta, che potrebbero dare fastidio sia da un punto di vista estetico che assaporando la bevanda. Infine, per completare l'opera, decorate con 3 lamponi infilati su uno stecchino e adagiati sul bicchiere. Nonostante il nome, pare che questo cocktail sia stato creato per la prima volta in Inghilterra, più precisamente a Londra.

Continua la lettura
56

Passiamo, a questo punto, al Saigon Sling: si tratta di una fusione di sapori inusuali, miscelati in un cocktail creato nel 2001 da Rodolphe Manor per una gara fra bartender, sempre a Londra. Per poterlo preparare, versate gin, vodka, granatina, schnapps, succo di mango e ghiaccio in uno shaker. Agitate vigorosamente e trasferite nel bicchiere; il più adatto è proprio lo Sling, oppure un Highball. Infine, versateci in cima una goccia di ginger ale, e servite decorando il bicchiere con una fettina d’ananas fresco. Infine, esiste anche un altro Saigon “nostrano”, inventato proprio in Italia: è un cocktail creato dal proprietario di un bar siciliano che, per renderlo più originale e caratteristico della sua regione, ha optato per inserire, tra gli ingredienti, la granita al limone. Si tratta, però, di un cocktail poco conosciuto, per cui tutti gli ingredienti di cui è composto non sono noti.

66

Se amate preparare e sperimentare nuovi gusti, potete provare voi stessi a creare un nuovo cocktail ispirato a Saigon. Sarà sicuramente originale e, chissà, se avrà un buon sapore e sarà innovativo, un giorno potrebbe diventare famoso e venire preparato nei migliori bar!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.