Come si prepara la zuppa toscana di fagioli e bietole

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La zuppa toscana di fagioli e bietole è un piatto tipicamente invernale, ottimo per le serate più fredde. La preparazione è molto semplice, ma prevede un lungo periodo di cottura dei fagioli cannellini: per prepararli infatti, bisogna pensarci in anticipo, così da avere il tempo di far ammollare i fagioli. Inoltre l'aggiunta delle bietole, una verdura molto dolce, dona alla zuppa toscana un sapore unico. In genere il piatto si accompagna con del buon pane toscano raffermo o tostato, del buon olio extra vergine d'oliva e volendo anche una spruzzata di peperoncino. Ecco, dunque, passo dopo passo, come si preparare la zuppa toscana di fagioli e bietole.

27

Occorrente

  • 400 gr di fagiolini cannellini secchi
  • 4 mazzolini di bietole
  • 2 carote
  • 2 patate
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale e pepe q.b.
37

Per preparare la zuppa toscana di fagioli e bietole è necessario pensare ad alcuni passaggi in anticipo: infatti i fagioli cannellini secchi necessitano di un lungo ammollo; metteteli quindi in una ciotola capiente con dell'abbondante acqua fredda per tutta la notte; il giorno seguente potrete cucinare i fagioli, versateli in una pentola con dell'acqua fredda salata e mettete sul fuoco per circa due ore. Nel frattempo preparate il soffritto e le bietole.

47

Pelate la cipolla e le patate, quindi tagliatele a piccoli cubetti unendo anche il sedano; in una padella versate un filo di olio extra vergine d'oliva e aggiungete il battuto di verdure facendo rosolare per qualche minuto; aggiungete un dito di acqua e coprite con un coperchio. Nel frattempo dedicatevi alle bietole: eliminate le foglie esterne rovinate e dure, staccate la radice e lavate ciascuna foglia, quindi aggiungetele al soffritto e unite anche la passata di pomodoro. Fate cuocere per una decina di minuti fino a quando le bietole saranno appassite. A questo punto non vi resta che aggiungere i fagioli cannellini che avete precedentemente cotto.

Continua la lettura
57

Per avere una zuppa più densa e cremosa, potreste frullare con un frullatore ad immersione, oppure con il caro vecchio passatutto, una parte dei fagioli cannellini: una volta aggiunti anche quest'ultimi, fate cuocere la zuppa per dieci minuti ancora, in questo modo i fagioli prenderanno il gusto del pomodoro e si amalgameranno alla bietola. Per finire tostate delle fette di pane toscano: se volete potete aromatizzarle strofinandole con dell'aglio. Impiattate la zuppa toscana di fagioli e bietole in una scodella, disponete lateralmente qualche fetta di pane tostato e ultimate con un filo di olio extra vergine d'oliva. Davvero una pietanza invernale ricca di gusto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la zuppa toscana

La zuppa è il piatto per eccellenza che permette di riscaldarsi soprattutto durante la stagione fredda. Una delle preparazioni più famose è la zuppa toscana. Si tratta di una pietanza che prevede l'aggiunta del cavolo nero. Inoltre, la tradizione prevede...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di fagioli cannellini

La zuppa di fagioli cannellini è un delizioso primo piatto da gustare caldo. È molto semplice da preparare e contiene pochi ingredienti. La zuppa di fagioli cannellini si prepara sia con fagioli freschi che secchi oppure, per velocizzare i tempi della...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di castagne e fagioli

Se hai in programma un pranzo o una cena importanti e vuoi stupire i tuoi commensali con un primo piatto originale prosegui con la lettura poiché questa guida potrebbe fare al caso tuo. Una zuppa di fagioli rivisitata per l'occasione con l'aggiunta di...
Primi Piatti

Zuppa di zucca e fagioli

I piatti più sani, sono sicuramente quelli a base di legumi e di ortaggi. È possibile unire questi due ingredienti essenziali per l'organismo e dare vita a qualcosa di veramente semplice, raffinato e gustoso. Grazie alla delicatezza dei fagioli e alla...
Primi Piatti

Come fare una minestra di farro e bietole

Durante i mesi invernali il principale problema è quello di riuscire a scaldarsi in qualsiasi modo. Uno dei modi migliori è senza dubbio quello di preparare qualche buona minestra calda. Esistono moltissime ricette per delle buone minestre, una delle...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cavolo nero

La zuppa di cavolo nero è uno dei piatti più antichi e gustosi dell'antica tradizione culinaria toscana. La preparazione di questa prelibatezza dal sapore rustico richiede circa tre ore e la presenza molte verdure e molti legumi da tenere in ammollo...
Primi Piatti

Come preparare il risotto ai funghi su vellutata di bietole

Il risotto ai funghi su vellutata di bietole è una vera golosità. È il primo piatto ideale da preparare quando sono previsti ospiti a cena che non sanno rinunciare ai piaceri della buona tavola. La consistenza cremosa della vellutata abbinata a quella...
Primi Piatti

Come preparare i rotoloni di pasta alle bietole

I rotoloni alle bietole sono un golosa specialità da presentare in tavola come primo piatto. Sono molto semplici da realizzare e non è necessario essere degli chef per ottenere un risultato eccellente. Il sapore delicato delle bietole ben si sposa con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.