Come spellare l'anguilla

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'anguilla è un pesce comune in tutta Europa, dove vive in acque dolci e salmastre, tranne che nei bacini dei fiumi che sfociano nel Mar Nero il cui ciclo vitale è molto complesso e non ancora del tutto chiaro. In Italia, le anguille si trovano quasi dovunque, hanno un aspetto serpentiforme e la pelle molto viscida al tatto; mentre il colore è variabile, anche la maggior parte di esse sono bruno verdognole sul dorso e bianco giallastre sul ventre. La lunghezza degli esemplari varia da un minimo di 20-30 cm al massimo di un metro e mezzo. La carne dell'anguilla è bianca, tenera e gustosa, ma è molto grassa poiché contiene il 22% circa i lipidi ed è quindi indigesta e decisamente sconsigliabile a chi ha problemi di stomaco e di linea. Per avere la garanzia di freschezza e gustare le carni migliori, bisogna acquistare l'anguilla ancora viva da mantenere in acqua fino al momento della preparazione. Nella seguente guida vedremo in particolare come spellare l'anguilla.

25

Spellatura dell'anguilla Intera. L'anguilla adulta, così come anche il capitone, deve essere spellata prima della cottura. Il pesce ancora vivo deve essere afferrato con uno straccio e stordito facendogli battere la testa contro qualcosa di duro; quindi si infila un gancio appena sotto la testa e si appende quest'ultima ad un sostegno, poi si pratica un'incisione circolare sotto la testa e con un coltellino affilato si solleva la pelle. Aiutandosi con un canovaccio affinché non scivoli e rivoltandola come un guanto, la si tira con forza verso la coda, si pratica poi taglio nel ventre e la si priva delle sua interiora. Si elimina poi il sangue rappreso lungo la lisca, le pinne, la testa e si taglia il pesce a pezzi o lo si lascia intero.

35

Spellatura dell'anguilla tagliata a pezzi. Questo è un sistema più semplice del precedente: si eliminano prima le interiora con un piccolo taglio sul ventre, poi si taglia il pesce a pezzi e si fanno abbrustolire questi ultimi per qualche minuto sulla fiamma vivace, infilzandoli con una forchetta o appoggiandoli su una bistecchiera quasi sovente e girandoli da tutte le parti; in questo modo, la pelle si gonfia e può essere staccata più facilmente. Questo metodo ha anche il vantaggio di eliminare dalla carne dell'anguilla l'eccesso di grasso, rendendola più digeribile.

Continua la lettura
45

Le anguille piccole, della lunghezza di 25-30 centimetri, possono essere cucinate anche con la pelle, naturalmente dopo essere state svuotate pulite e pulite, strofinandole con della farina o della crusca e poi ben lavate sotto l'acqua corrente.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come pulire e cucinare l’anguilla

Le anguille sono state considerate come creature misteriose fin dai tempi antichi, e numerose teorie sono state avanzate nel corso degli anni su come si riproducono e quali sono i loro movimenti. La loro esatta storia di vita è ancora un punto di discussione...
Pesce

Come pulire e cucinare il grongo

In questa guida, pratica e veloce, vogliamo cercare di proporre il modo per imparare come pulire e cucinare il grongo, nella maniera più semplice, pulita ed efficace possibile, affinché possiamo cucinarlo e proporlo come ricetta ai nostri ospiti, che...
Pesce

Sogliola: come pulirla e cucinarla

In tutte le ricette che prevedono come ingrediente principale il pesce, pulirlo e se necessario, sfilettarlo. È il primo passo per preparare una ricetta di mare gustosa e saporita. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò una squisita...
Pesce

I principali metodi di cottura del pesce

I metodi di cottura del pesce sono moltissimi e vari. I metodi di cottura dipendono dal tipo e dalla grandezza del pesce che si vuole cucinare. Bisogna fare molta attenzione durante la cottura del pesce. In questo modo riusciremo ad ottenere pietanze...
Pesce

Come preparare il baccalà con prugne, uvetta e pinoli

Se abbiamo intenzione di organizza un pranzo o una cena, sicuramente vorremo fare bella figura con i nostri invitati, preparando delle pietanze diverse dalle solite ma allo stesso tempo molto gustose e facili da preparare. La scelta del menù, però,...
Pesce

Filetto di tonno al vino bianco

In questa guida si andrà a spiegare come preparare una delle ricette più sfiziose e succulenti. Questa ricetta si piazza tra le ricette più prelibate al mondo. Fa vedere tutti quanto la cucina italiana sia tra le migliori in campo di abbinamento. Si...
Pesce

Rana pescatrice: come pulirla e cucinarla

La rana pescatrice, conosciuta anche come "coda di rospo", è un pesce dalla testa molto più grossa e appiattita rispetto al resto del corpo e caratterizzata dalla presenza di spine e di creste ossee. La pelle, di colore bruno-olivastro sulla zona del...
Pesce

Moscardini: come pulirli e cucinarli

I moscardini sono molluschi cefalopodi che appartengono alla famiglia degli Octopodi. Caratterizzati da un corpo di forma ovale, da cui si diramano otto braccia o tentacoli, uniti da una leggera membrana. Si tratta quindi di una forma di pesce molto gustoso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.