Come squamare un pesce

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Squamare i pesci è un'operazione indispensabile ma non sempre necessaria. Prima di tutto ci sono dei pesci che non possiedono squame come alcuni pesci azzurri. Quindi, dipende molto dalla cottura che avrete previsto per il vostro pesce. Le squame non vanno tolte nel caso in cui vogliate cuocere un pesce alla brace. In quest'ultimo caso infatti le squame hanno il compito di proteggere la carne del pesce, che rischierebbe di bruciarsi con una pelle troppo sottile. Anche per la cottura al cartoccio non è indispensabile eliminare le squame. Ecco come squamare un pesce.

25

Occorrente

  • coltello affilato.
  • aceto.
  • attrezzo per squamare.
35

Le interiora vanno tolte sempre dopo aver tolto le squame, per evitare che queste si inseriscano nella pancia del pesce.
Lavate accuratamente tutta la superficie del pesce. Asciugatelo e se volete, potete eliminare le pinne laterali e dorsali, in modo che la superficie risulti più liscia.
In molti passano un panno imbevuto di aceto per facilitare la rimozione delle squame, e naturalmente per neutralizzare gli odori.

45

In commercio esistono degli attrezzi specifici per squamare i pesci. Si tratta di piccole grattugie che alzano le squame e le raccolgono in un piccolo serbatoio. Se non possedete questo utensile, potete effettuare l'operazione anche con un coltello da cucina affilato. Si parte sempre dalla coda del pesce, e si sale, cercando di sollevare e raschiare le squame. Dovrete passare sulla stessa area più volte, affinché venga eliminato il maggior numero di squame. Una volta finito, sciacquate abbondantemente il pesce, per eliminare quelle che sono rimaste attaccate.

Continua la lettura
55

Nel caso in cui il pesce da squamare è un tonno, è necessario seguire un piccolo taglio sotto il ventre e delicatamente con le mani estrarre la lisca, in quanto si presenta intera. Per le squame, capovolgere il pesce e con le mani rimuoverle dal basso verso l'alto. Se invece i pesci in questione sono le sardine, bisogna eseguire un taglio dalla testa fino alla coda e delicatamente con una pinzetta estrarre la lisca e le squame. Qualora i pesci da squamare sono piuttosto grandi come ad esempio il pesce spada, bisogna rimuovere la testa, eseguire dei tagli laterali dove sono presenti le pinne ed estrarre delicatamente la lisca e poi con la pinzetta rimuovere eventuali spine rimaste all'interno, per la parte superficiale ovvero le squame, con un coltello fare una leggera pressione e rimuoverle sotto l'acqua corrente, in modo tale che tutti i residui vengano completamente rimossi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire la frittura di pesce

La frittura di pesce è un piatto particolarmente estivo, che richiede una cottura veloce e non molto impegnativa. Questa ricetta infatti, è facile da preparare e può essere servita come antipasto o secondo. Il punto forte della frittura di pesce è...
Consigli di Cucina

Consigli per un carpaccio di pesce perfetto

Il carpaccio di pesce, è un delicato e sofisticato piatto da servire in tavola o per un buffet nelle occasioni più importanti sia a pranzo che a cena. Adatto sia per le stagioni estive che per quelle invernali, il carpaccio di pesce resta da sempre...
Consigli di Cucina

Come servire la grigliata di pesce

L'estate porta con sé una temperatura splendida e tante idee per cucinare ricette impeccabili e particolari, qualcosa che durante le stagioni invernali è più difficile da preparare. In particolare in questa sede vogliamo fare riferimento più che altro...
Consigli di Cucina

Pesce fresco: come pulirlo e congelarlo

Grazie alla congelazione oggi il pesce può essere presente sulle proprie tavole quando lo si desidera, interrompendo la quotidiana routine pasta-fettina di carne e consentendo anche la preparazione in poco tempo di deliziosi manicaretti: dal raffinato...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la zuppa di pesce avanzata

Il pesce si presta a svariate ricette tutte ottime e perfette da gustare a cena o a pranzo sia d'estate che d'inverno. La preparazione di un ottimo pesce grigliato, al forno, alla brace o a vapore, è sempre ottima da gustare se si vuole mantenere un...
Consigli di Cucina

Consigli per la cottura del pesce

Cuocere il pesce è molto importante, dato che una cottura inadeguata può causare problemi di salute anche gravi: citiamo il famigerato Anisakis per fare un esempio, ma ne esistono di diversi. In genere le ricette forniscono un tempo di cottura molto...
Consigli di Cucina

Come servire il pesce crudo

Il pesce crudo è una prelibatezza sempre più diffusa e amata nel nostro territorio. In particolare con la cucina giapponese abbiamo potuto apprezzare tante ricette particolari e gustose che ci permettono di gustare il pesce crudo in mille modi diversi....
Consigli di Cucina

Come preparare la besciamella di pesce

Per i piatti di pesce esiste una besciamella da preparare seguendo quella classica, ma studiata appositamente per sostituire il latte. In genere, non è molto semplice trovare questa particolare besciamella nei supermercati come invece accade con quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.