Come stufare le verze

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nella cucina italiana le verdure ricoprono sempre un ruolo fondamentale perché non sono utili soltanto nella preparazione di fresche insalate d'accompagnamento ma arricchiscono anche primi e secondi, donando loro un tocco unico, ricco di sapore. La verza, nota anche come cavolo verza, è un ortaggio molto comune nella preparazione di involtini e secondi piatti. Le sue foglie, robuste e di colore verde intenso, hanno un gusto inconfondibile ma le verze sono deliziose anche consumate da sole oppure con della buona pancetta e dell'alloro: questa ricetta è tipica del Veneto, in particolare del padovano. Ma come stufare le verze per ottenere questo piatto delizioso? Lo scopriremo nei prossimi passi.

27

Occorrente

  • 1 cavolo verza di medie dimensioni
  • 100 g di pancetta affumicata
  • Mezza cipolla bianca
  • 2 foglie di alloro lavate e asciugate
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
37

Lavare la verza

In Veneto sono note col nome di "verze sofegae" ed è un piatto, gustoso e molto invitante ottimo, in particolare, durante la stagione fredda. La prima cosa da fare è acquistare un cavolo verza di medie dimensioni e, successivamente, eliminare le foglie più esterne, solitamente più dure e coriacee. Le foglie più tenere, utilizzate per la composizione del piatto, vengono tagliate in tante listarelle. Le verze rendono tanto in cucina poiché si compongono di tante, fitte foglie ben compresse tra loro. Bisogna sciacquare sotto acqua corrente le verze, poi lasciarle scolare in uno scolapasta e, nel frattempo, occuparsi della pancetta per il tipico piatto Veneto.

47

Cuocere la verza insieme ai dadini di pancetta

Tagliare la pancetta in tanti piccoli tocchetti ed affettare una cipolla sottilmente, mettendo tutto da parte; versare un filo d'olio d'oliva in una casseruola, scaldare per qualche minuto e, poi, soffriggere la cipolla in fette e la pancetta a dadini, finché quest'ultima non si dorerà appena. A questo punto unire le verze insieme ad un bicchiere d'acqua, coprire con un coperchio e portare avanti la cottura per mezz'ora, a fuoco medio. Regolare di sale e pepe, aggiungere l'alloro e il vino rosso e mescolare con cura tutti gli aromi.

Continua la lettura
57

Utilizzare la salsiccia al posto della pancetta

Perché il piatto riesca come si deve, le verze devono stufare a fondo: dunque, assaggiare le verdure che dovranno risultare molto tenere. Se necessario, prolungare leggermente i tempi di cottura aggiungendo un poco d'acqua. Se le verze risultano ben tenere, significa che il piatto è pronto. Si possono gustare da sole durante un gelido inverno o per accompagnare altri piatti. Il tocco alcolico del vino rende le verze particolarmente adatte ai periodi più freddi: quindi si possono stufare le verze in questo modo utilizzando della salsiccia al posto della pancetta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le verze stufate si possono conservare in congelatore divise in monoporzioni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le verze affogate

Ecco un'interessante guida, tramite il cui aiuto poter imparare come preparare nella propria cucina ed anche con le proprie mani, le famose verze affogate, un tipo di piatto a base di questa verdura, che fa bene alla nostra salute e che apporta tante...
Antipasti

Come stufare i piselli

Stufare i piselli in tegame è uno dei modi migliori di assaporare questi gustosi legumi. Molto amati anche dai bambini, che ne apprezzano il sapore dolce, i piselli sono un'importante fonte di vitamina C e di sali minerali essenziali come potassio, calcio,...
Antipasti

Come stufare il radicchio rosso

Stufare una pietanza rappresenta il tipico metodo di cottura in umido a bassa temperatura. Questo consente di mantenere quasi inalterate le qualità organolettiche ed i valori nutrizionali degli alimenti. La tecnica di stufatura permette anche di non...
Antipasti

Come stufare le patate

In gergo culinario il termine stufare si riferisce ad un metodo specifico di cottura degli alimenti, che consiste nel far andare sui fornelli a fuoco molto basso e per un lasso di tempo prolungato carni o verdure. Solo in un secondo momento, poi, si aggiunge...
Antipasti

Come stufare le carote

Le verdure sono un'alimento piuttosto importante per il nostro organismo, e ci sono moltissimi modi diversi per poterle cucinare e rendere più appetibili. Si sa infatti che il sapore delle verdure non piace proprio a tutti, e si cerca sempre il modo...
Antipasti

Come stufare i crauti

La cucina rappresenta un'arte e cucinare richiede non soltanto molta pazienza e bravura, ma anche un pizzico di fantasia e di manualità (che non guastano mai): infatti, attraverso dei semplici ingredienti (come, ad esempio, i crauti), sarà possibile...
Antipasti

Ricetta vegan: involtini di verze con impasto di riso, zucca e zucchine

Con il termine"veganismo" ci si riferisce ad un regime alimentare ed uno stile di vita che escludono categoricamente l'uso di prodotti di origine animale sia per cibarsene che per qualsiasi altro fine. I vegani non mangiano pesce, carne, latticini, latte,...
Antipasti

Come stufare la cipolla

La cipolla è un ortaggio impiegato in cucina in moltissime preparazioni, vista la sua capacità di adattarsi perfettamente ad ogni altro ingrediente. Può essere usata come base di un soffritto, cucinata ripiena, mangiata cruda in insalata, cotta al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.