Come tagliare e servire il cocomero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'estate è la stagione delle giornate trascorse all'aria aperta, delle gite fuori porta, del mare e del mangiare leggero. Principe delle nostre tavole estive è il cocomero. Un frutto capace di soddisfare tutti i palati, anche quelli esigenti dei più piccoli! Dissetante, fresco e dolcissimo il cocomero è perfetto per un fine pasto leggero, o come "dessert" pomeridiano sano e naturale. Tuttavia, è facile incappare nel problema di come tagliarlo e servirlo. Molto spesso finiamo infatti per tagliarlo grossolanamente, portando in tavola una composizione non proprio appetitosa. Vediamo allora come tagliare e servire il cocomero.

27

Occorrente

  • 1 cocomero
  • 1 tagliere
  • 1 ciotola
  • spiedi di legno
37

Eliminiamo la buccia

Per tagliare e servire in maniera impeccabile il nostro cocomero ci basterà seguire alcuni semplici step. Per prima cosa muniamoci di un tagliare abbastanza grande. Andiamo quindi a prendere l'anguria e tagliamola in due porzioni. Prendiamo ora una delle due metà e sistemiamola sopra il tagliere. Ricordiamoci di sistemarla con la buccia rivolta verso l'alto. Iniziamo quindi a rimuovere la buccia. Per eseguire un lavoro corretto, procediamo eliminando piccole porzioni di buccia alla volta. Una volta che il cocomero è completamente pulito, possiamo passare al secondo step.

47

Affettiamo la polpa

A questo punto possiamo andare a tagliare il cocomero. Iniziamo quindi affettando la polpa con delicatezza. Una volta pronta procediamo tagliando tante altre fette, ma lavorando nel senso opposto. Durante questo passaggio è importante lavorare con un pizzico di attenzione, cercando di mantenere l'anguria compatta.

Continua la lettura
57

Rovesciamo il cocomero e serviamolo

Ora che la nostra "cupola" di cocomero è completamente affettata, non ci resta che scoprire l'ultimo passaggio segreto! Muniamoci di una ciotola in grado di contenere comodamente il cocomero che abbiamo affettato. Quindi andiamo a sistemarla sopra l'anguria. Ora afferriamo con una mano il tagliare sul quale è ancora sistemata l'anguria. Posizioniamo invece l'altra mano sulla sommità della ciotola. A questo punto, con un gesto abbastanza rapido e deciso, capovolgiamo il tutto. Con questo semplice movimento avremo perfettamente disposto le fette di anguria nella ciotola! A questo punto non ci resta che portare in tavola il nostro cocomero e servirlo ai nostri commensali. Per rendere ancora più originale il momento dell'anguria, serviamola accompagnata con degli spiedi di legno piuttosto lunghi. In questo modo potremo gustare il nostro fresco cocomero semplicemente infilzandolo direttamente dalla ciotola!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per i più piccoli utilizziamo dei simpatici bastoncini di legno per il gelato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire un'insalatona

L'insalatona è un piatto leggero e gustoso, adatto per ogni occasione. Per gli amanti della cucina salutare o per chi segue la cucina vegetariana, sarà l'ideale. Oltre ad essere un piatto leggero e fresco, può essere una portata speciale da servire...
Consigli di Cucina

5 modi per servire l'anguria

Con l'avvicinarsi della bella stagione e dei primi caldi è bene ricercare e servire alimenti freschi e ricchi di liquidi e sali minerali, fondamentali per affrontare in maniera salutare le giornate di caldo. Nel periodo che va da maggio a settembre infatti...
Consigli di Cucina

Come servire il tacchino ripieno

Il tacchino ripieno è uno dei piatti simbolo della cucina americana, e protagonista assoluto del Giorno del Ringraziamento. Anche se questa ricetta può sembrare eccessivamente elaborata e complessa, in realtà è molto semplice. L'importante è seguire...
Consigli di Cucina

Come servire i salumi

Abbiamo una cena improvvisa e non abbiamo tempo di preparare nulla? Niente paura non disperiamo, c'è una soluzione. Tutte noi abbiamo sempre dei salumi in frigorifero pronti per qualsiasi evenienza. È arrivato il momento giusto per tirarli fuori. Certo...
Consigli di Cucina

Come servire la paella

La paella è un tipico piatto di origine spagnola, caratteristico della Valencia. Il termine "paella" significa "padella" e prende il nome dal recipiente nel quale si cucina questo delizioso piatto. È una pietanza a base di riso asciutto con pollo, pesce...
Consigli di Cucina

Come servire gli antipasti caldi

Preparare un grande ed abbondante pranzo oppure una cena a buffet per amici e familiari può essere molto divertente: chi ama cucinare in modo creativo può, infatti, trovare molto stimolante la preparazione di antipasti sfiziosi, insalate colorate e...
Consigli di Cucina

Come servire i bolliti

Se intendete servire dei bolliti cotti al punto giusto in modo tale che gli ospiti possano apprezzarlo al meglio, è importante attenersi ad alcuni consigli; infatti, si tratta di alcuni accorgimenti legati sia alla scelta dei prodotti che al modo di...
Consigli di Cucina

Come servire e accompagnare il riso

Il riso è un tipo di pasta che può essere servito sia come primo piatto che come ingrediente per preparare dei gustosi secondi. Si può servire anche freddo o come piatto unico con verdure e carne, ma è davvero eccezionale nei dolci. Quindi il riso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.