Come tagliare le verdure per il pinzimonio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pinzimonio è un insieme di verdure crude o leggermente scottate. Spesso servite come aperitivo o come accompagnamento a piatti di carne. Una vasta gamma di di verdure crude aggiunge un tocco di colore ad un picnic, ad un buffet o ad un cocktail party. Vediamo come tagliare le verdure per il pinzimonio: per alcune, come gli asparagi, i broccoli e il cavolfiore, potreste aver bisogno di immergerle un minuto in acqua bollente per ammorbidirne un po' la consistenza.
Come tagliare le verdure per il pinzimonio:.

26

Occorrente

  • Asparagi
  • Carote
  • Cavolfiore
  • Broccoli
  • Sedani
  • Peperoni
  • Cetrioli
  • Pelapatate
  • Coltello
36

Asparagi - Piegate ogni germoglio finché non si spezza da solo. Allineateli su un tagliere e con un grosso coltello, tagliate le estremità per creare elementi della stessa lunghezza (circa 5 centimetri). Peperone - Con l'ausilio di una lama, tagliate il peperone a metà, longitudinalmente. Usando le dita, tirate fuori il gambo ed i semi, poi eliminate l'interno bianco, col coltello. Eliminiamo la parte superiore ed inferiore di ogni metà. Appiattiamo ogni metà con le dita, quindi tagliamo nel senso della longitudine, ottenendo bastoncini larghi circa un centimetro e mezzo.

46

Broccoli - Utilizzando un grosso coltello, tagliamo via le foglie rimanenti dal gambo. Poi eliminiamo la parte inferiore. Possiamo sbucciarla ed utilizzarla per la preparazione di un altro piatto. Tagliamo la testa dei broccoli in piccole fettine, spesse circa due centimetri e mezzo. Se le inflorescenze esterne ci sembrano troppo dure, eliminiamole con un coltello. Carote - Sbucciamo le carote aiutandoci con un pelapatate. Eliminiamo la parte superiore e la punta. Dividiamo le carote trasversalmente in due o tre lunghezze uniformi. Ciascuna lunga circa sette centimetri. Tagliamo di lungo ciascuna di queste parti in bastoncini larghi circa un centimetro.

Continua la lettura
56

Cavolfiore - Con un grosso coltello, tagliamo la testa verticalmente a metà per rivelarne l'interno. Scartiamo il nucleo interno ed eliminiamo le foglie verdi. Sezioniamo la testa del cavolfiore in piccole cime, lunghe circa 5-6 centimetri. Come per i broccoli, se alcune parti ci sembrano troppo dure, eliminiamole con una lama. Sedano - Dividiamo i gambi per il senso della larghezza in 2 o 3 lunghezze uniformi. Ciascuna di circa 7 centimetri. Tagliamole di lungo in bastoncini di circa un centimetro e mezzo di spessore. Cetriolo - Per rendere le fette di cetriolo scanalate, usiamo un pelapatate. Per creare strisce di buccia verde scuro e strisce di ortaggio pelato, più chiare. Tagliamolo a fette dello spessore di un centimetro.
http://ricette.pourfemme.it/articolo/come-tagliare-le-verdure-per-il-pinzimonio/25519/
.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usiamo verdure rigorosamente fresche e non congelate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare gli spiedini di pollo

Gli spiedini di pollo sono un piatto leggero e gustoso, serviti molto spesso in occasione di barbecue o cene estive. Prepararli in casa è davvero semplice e il risparmio è notevole se rapportato ai costi di acquisto di prodotti già pronti. È necessario...
Primi Piatti

Come usare il broccolo in cucina

Il broccolo può essere consumato sia crudo che cotto. Per mangiarlo crudo è preferibile comprarlo e consumarlo immediatamente, onde evitare che invecchi e diventi poco tenero. Il suo aspetto e colore particolarmente invitante, lo rende adatto per le...
Antipasti

3 antipasti con le carote

Sono ricche di vitamine, zuccheri semplici e sali minerali. Le protagoniste di questo tutorial sono le carote. Nel dettaglio vi mostrerò qui di seguito come preparare, proprio con le carote, degli sfiziosi antipasti. Si tratta di tre varianti salate...
Antipasti

Antipasti di Natale: 5 idee usando i grissini

Il Natale è la festa della famiglia per eccellenza: la sera della Vigilia, e poi il 25 Dicembre, ci si trova tutti riuniti per scambiarsi auguri e doni, per giocare a carte o a tombola, e ovviamente per mangiare! I pasti delle feste devono prevedere...
Antipasti

Pic-nic: idee per spuntini benessere

Se anche tu ami i pic-nic e vuoi offrire ai tuoi commensali una vasta scelta di pietanze gustose, questa guida ti fornirà una serie di utili idee e di originali spunti benessere. Le ricette qui presentate non solo sono di facile esecuzione ed adatte...
Pesce

Purè di patate in tegame con pesce

Le patate rappresentano un alimento base della cucina italiana e vengono solitamente utilizzate lesse, al forno, in padella oppure fritte: esse contengono molti carboidrati, amidi e vitamine, che sono veramente ottimali per una dieta mediterranea. Frequentemente,...
Antipasti

Come preparare hummus di ceci e cavolo

Oramai anche la nostra cucina è divenuta internazionale e fa uso di ricette estere. È il caso della realizzazione culinaria che indicheremo qui di seguito: l'hummus di ceci. Si tratta di un condimento a base di pasta di ceci e di tahina, una pasta di...
Consigli di Cucina

Consigli per organizzare una cena con tante persone

Capita a tutti prima o poi di ritrovarsi a festeggiare qualche evento a casa propria che possa riguardare la famiglia, la carriera oppure una qualunque decorrenza che cade durante l'anno. Molte volte si pensa ad una cena perché richiede meno impegno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.