Come tostare la frutta secca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Buona e sfiziosa, la frutta secca è ideale dopo i pasti, a colazione o a merenda. Ipocalorica, viene largamente consumata dagli sportivi per fornire energia senza appesantire. Utilizzata nei piatti più svariati, acquisisce un ottimo sapore dopo la tostatura. Il semplice processo ne permette una migliore conservazione nel tempo. Puoi tostare la frutta secca in padella oppure in forno. Il procedimento varia in base alla frutta a tua disposizione. Nello specifico, ecco come procedere alla tostatura di pinoli, nocciole e mandorle.

27

Occorrente

  • Frutta secca (pinoli, nocciole, mandorle)
  • padella antiaderente
  • carta da forno
  • teglia da forno
37

Tostare i pinoli

Per tostare adeguatamente i pinoli, utilizza una semplice padella. Pertanto, adagia la frutta secca in una pentola antiaderente dai bordi non troppo alti. In mancanza, andrà benissimo anche un tegame unto con un filo olio extravergine d'oliva. Non fare sovrapporre i pinoli tra loro, in modo da ricevere lo stesso calore contemporaneamente. Accendi il gas a fuoco medio e lascia scaldare per un paio di minuti. Poi, mescola la frutta secca con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una colorazione pressoché ambrata. A questo punto, puoi togliere i pinoli dalla padella. Disponili ordinatamente sulla carta da forno e lasciali raffreddare a temperatura ambiente.

47

Tostare le nocciole

Per tostare le nocciole prediligi il forno. Dopo averle adeguatamente sgusciate adagiale su una teglia antiaderente o con un foglio di carta da forno. Separale in modo tale che non si sovrappongano. Preriscalda quindi il forno a 170°C per una decina di minuti, poi inserisci la teglia. Lascia cuocere per venti minuti abbondanti, girando la frutta secca con un cucchiaio di legno dopo i primi dieci minuti. Trascorso il tempo indicato, spegni il forno. Non estrarre immediatamente la teglia. Lasciala all'interno dell'elettrodomestico per un quarto d'ora. Poi, fai intiepidire la frutta secca ed elimina la pellicola marroncina.

Continua la lettura
57

Tostare le mandorle

Per tostare le mandorle utilizza anche in questo caso il forno. La procedura è molto simile a quella per le nocciole. Tuttavia, considera che le prime sono molto più delicate e necessiteranno di maggiori attenzioni. Pertanto, regola il forno ad una temperatura di 150°C. Gira le mandorle ogni 5 minuti con un cucchiaio di legno per farle tostare omogeneamente. Puoi spellarle in anticipo, se preferisci. In questo caso, sbollenta la frutta secca per 2-3 minuti. Scola le mandorle ed asciugale con un panno pulito. Togli la pelle premendo la frutta secca con le dita. Spellandole prima, la tostatura avverrà in breve tempo e senza complicazioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza la frutta secca tostata per rifinire le tue ricette oppure mangiala ancora calda come stuzzichino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come tostare i semi di zucca

Al giorno d'oggi i semi di zucca rappresentano indubbiamente uno degli alimenti più sani ed equilibrati che ci siano. Essi infatti risultano avere numerosi benefici per il corpo e per l'organismo e per questo motivo sono senz'altro consigliati a chi...
Analcolici

Come tostare il caffè a casa

Attualmente si riesce a produrre un caffè di alta qualità, calcolando i costi energetici ed il calo del peso dopo la cottura (valutabile intorno al 18%), ad un prezzo non superiore ai 5/6 € al kg. Il caffè torrefatto ha un gusto amaro ed aumenta...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al pesto

In cucina, il risotto è sicuramente tra i piatti più invitanti e preferiti da preparare e gustare. Questo piatto appena citato, richiede un po' di pratica e, soprattutto, l'utilizzo di un brodo di buona qualità. Solitamente assaporiamo questa salsa...
Antipasti

Come tostare le arachidi a casa

Le arachidi sono molto apprezzate ed usate per effettuare rapidi spuntini o come stuzzichini per aperitivi o antipasti. Trovarle in commercio è piuttosto semplice, ed è possibile trovare anche una squisita variante rappresentata dalle arachidi tostate,...
Dolci

Come fare il burro di mandorle in casa

Anche se troppo spesso tendiamo a dimenticarlo, la natura ogni giorno ci circonda di doni preziosi per poter vivere in armonia con noi stessi. Per riscoprire il piacere di sentirci davvero in forma, perché non integrare la frutta secca nella nostra dieta...
Primi Piatti

Ricetta: il risotto al Castelmagno

Nel caso in cui dovessimo decidere di fare una cena con gli amici ed i parenti, una buona idea è quella di preparare un primo piatto gustoso ed al tempo stesso originale. Infatti si tratta del risotto al castelmagno, ovvero di un formaggio abbastanza...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con patate e pinoli

Alcune ricette, nella loro semplicità, sanno come rapire il palato di chi le prova! Per portare in tavola un primo piatto dai sentori antichi, perché non lasciarci ispirare dai fusilli con patate e pinoli? Una preparazione povera, ma ricca di un gusto...
Primi Piatti

10 segreti per un buon risotto

Il risotto è un piatto tipico della cucina italiana molto versatile e facile da preparare. Molto usato nelle cucine di tutto il mondo, è un alimento immancabile nelle nostre cucine. In questa guida vi mostreremo 10 segreti per un buon risotto che vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.