Come trifolare i funghi secchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

"Trifolare" è il termine culinario che indica una tipologia di cottura in padella con aglio, olio e prezzemolo. Gli alimenti più comunemente utilizzati per questo tipo di procedimento sono i funghi. Chi li ama e sa riconoscere quali sono quelli più buoni, sa che questi deliziosi alimenti non sempre sono disponibili in natura e, per poterli gustare in certi periodi del'anno necessitano di un procedimento di essiccazione, un metodo utile e soprattutto comodo per godere appieno del loro sapore. All'interno di questa interessante guida potrete trovare delle utili informazioni su come trifolare i funghi secchi.

27

Occorrente

  • Funghi secchi
  • Acqua tiepida
  • Uno spicchio d'aglio
  • sale e pepe q.b.
  • una manciata di prezzemolo fresco
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
37

Far rinvenire i funghi

I funghi secchi sono reperibili in commercio durante qualsiasi stagione, per cui il primo passo da compiere è acquistarli presso il vostro supermercato di fiducia o presso qualunque rivenditore che ne abbia la disponibilità. Una volta scelto il prodotto, il problema da affrontare sarà quello di far rinvenire i funghi, ossia riportarli allo stato originario, prima che venissero essiccati. Iniziate prendendo una ciotola capiente dopo, riempitela di acqua tiepida, facendo attenzione che non sia bollente. Immergete dentro i funghi secchi e, lasciateli in ammollo per una ventina di minuti circa. Non appena si saranno ben ammorbiditi, toglieteli dall'acqua e strizzateli bene.

47

Lasciare dorare in padella uno spicchio di aglio

Non buttate via l'acqua che avete utilizzato per ammollarli. Recuperatela filtrandola con un panno pulito, in modo da rimuovere eventuali residui di terra o di sporco dei funghi, e riutilizzatela durante la cottura della vostra ricetta. Adesso, potrete procedere alla vera e propria preparazione della ricetta dei funghi trifolati. Fate soffriggere in una padella capiente uno spicchio d'aglio con dell'olio extra vergine di oliva. Quando l'aglio si sarà dorato, aggiungete i funghi strizzati e mescolateli continuamente per farli insaporire. È possibile che, dai funghi, fuoriesca dell'acqua proveniente dall'ammollo effettuato in precedenza: in tal caso, a fiamma vivace, fate asciugare l'acqua in eccesso.

Continua la lettura
57

Aggiungere una manciata di prezzemolo a fine cotura

Lasciate cuocere per 15 minuti circa, aggiungendo il sale ed il pepe ed eventualmente un po' dell'acqua messa da parte dopo l'ammollo, nel caso in cui essi si dovessero asciugare troppo. Terminate la cottura una bella manciata di prezzemolo fresco. Questa pietanza può essere servita calda, ma anche fredda, per sentirne meglio il sapore e, può essere utilizzata come base di un risotto, o come condimento per la pasta. Un'ottima variante è quella di sfumare i funghi, subito dopo la rosolatura nell'olio, con del vino bianco o rosè ed aggiungere, anzichè del sale, un dado vegetale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usare acqua bollente per far rinvenire i funghi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Regole per ammorbidire i datteri secchi

I datteri secchi sono un alimento particolarmente nutriente e versatile. Ricchi di vitamine e sali minerali, vantano elevate proprietà antinfiammatorie. Contengono ferro, fibre ed amminoacidi. I datteri secchi si prestano alla preparazione di numerose...
Consigli di Cucina

10 utilizzi dei legumi secchi

In questa guida vedremo 10 utilizzi dei legumi secchi. I legumi secchi sono un importante alimento, tuttavia necessitano sempre di reidratazione prima di cuocerli. Sono una fonte di proteine per cui è consigliabile non abbinarli con cibi troppo pesanti...
Consigli di Cucina

Ricetta: scialatielli ai funghi,castagne e spek

Non è novità che in ogni regione d'Italia esistono delle ricette, che vengono tramandate da anni. Ognuna di esse ha la sua storia e origine. Spesso vengono fatte con particolari alimenti, che richiedono una certa attenzione. Una delle ricette tipiche...
Consigli di Cucina

Come fare il tocco di funghi

È arrivato l'Autunno e i funghi sono tra i prodotti più consumati tra quelli che ci offre questa stagione. Versatili in cucina, gustosi, profumati e facili da trovare. Tra i tanti piatti che ci permettono di realizzare, c'è anche il tocco di funghi....
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i funghi

I funghi costituiscono uno degli ingredienti base della cucina. Le tante varietà poi, permettono preparazioni davvero variegate. Specie nelle zone di collina, o comunque con molte aree verdi e boschi, i funghi porcini fanno da padroni. Ma anche i più...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi champignon

I funghi champignon si possono reperire durante tutto l'anno. Hanno un sapore così gustoso da riuscire ad insaporire qualsiasi pietanza e si preparano in poco tempo, quindi sono perfetti per chi non può stare molto tempo davanti ai fornelli. I funghi...
Consigli di Cucina

Come pulire i funghi rositi

Sono davvero tante le specie di funghi commestibili ma bisogna saperle distingure. Per l'acquisto di funghi affidatevi ad un esperto, ed evitate di andare per i monti a cercarne, è divertente ma sulla pericolosità dei funghi non si scherza. Questi miceti...
Consigli di Cucina

5 ricette per un menu vegan a base di funghi

I funghi sono ingredienti preziosi e spontanei che ci vengono regalati dalla natura. Ne esistono tantissime specie e possono essere preparati in svariati modi. Vengono spesso consumati non solo dalla cucina tradizionale, ma anche da quella vegana, dove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.