Come usare il miele al posto dello zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato di voler eliminare o ridurre le quantità di zucchero che normalmente tendiamo a consumare in molti modi differenti per riuscire ad addolcire bevande e pietanze di vario tipo. Esistono moltissimi prodotti differenti che potremo sostituire al normale zucchero e per conoscerli non dovremo fare altro che cercare su internet fra le moltissime guide esistenti. In questo modo potremo individuare facilmente tutte le varie sostanze che ci consentiranno di addolcire le nostre pietanza e le varie caratteristiche, in modo da poter scegliere quella che maggiormente si adatta ai nostri gusti. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad usare correttamente il miele al posto dello zucchero.

25

Occorrente

  • Miele, alimenti da dolcificare
35

Informazioni generali

Utilizzare il miele per dolcificare è davvero semplice, ma, prima di riuscirci, dovremo comprendere se la sua caratteristica dolcezza, che leggermente cambia il sapore dei cibi, è di nostro gradimento. Solitamente, quando lo si unisce ad altri alimenti, si crea un sapore ancor più intenso, ed è questo il motivo per cui, in tanti, lo scelgono come sostituto dello zucchero. Va comunque detto che non bisogna abusarne, nonostante il suo potere calorico sia inferiore a quello dello zucchero ed il potere dolcificante decisamente superiore.

45

Utilizzo del miele

Se ad esempio eravamo soliti mettere due cucchiaini di zucchero nel caffè, col miele sarà sufficiente un solo cucchiaino. Per non alterare mai la conservazione del miele e non contaminarlo con altre sostanze, si consiglia di utilizzare un cucchiaino pulito ad ogni suo utilizzo: se dobbiamo dolcificare tre tazzine da caffè, utilizziamo tre cucchiaini differenti; immergiamoli nel barattolo del miele e poi affondiamoli direttamente nella bevanda. Allo stesso modo potremo utilizzare quest'alimento per dolcificare torte, yogurt o qualsiasi altro cibo.

Continua la lettura
55

Consigli utili

Le prime volte che scegliamo il miele in sostituzione dello zucchero, utilizziamo poco prodotto e, se lo desideriamo, aumentiamo gradualmente le dosi. Nel giro di poco tempo impareremo a capire quali sono le dosi indicate per ogni alimento che intendiamo dolcificare. Sarà semplice scegliere quanto miele utilizzare per il caffè, quanto per lo yogurt e quanto per il tè. Se non siamo amanti di questo prodotto, diamoli comunque un'opportunità: se mischiato al sapore degli alimenti che intendiamo dolcificare, il suo gusto risulterà del tutto nuovo, con sfumature che ci erano sconosciute sino ad oggi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come usare il miele di manuka

Sono sempre di più le persone che preferiscono prestare la massima attenzione alle proprie abitudini alimentari. Cercare di vivere una vita più salutare possibile, infatti, porta inevitabilmente ad eliminare ciascun tipo di eccesso, soprattutto nella...
Consigli di Cucina

Cosa usare al posto della maizena

La maizena che viene detta anche amido di mais è uno degli addensanti usati in cucina. Serve infatti per dare più morbidezza alle preparazioni dolci o salate. Si presenta come una farina bianca, che si ottiene dalla lavorazione del granoturco. Il suo...
Consigli di Cucina

5 modi per sostituire lo zucchero nella preparazione dei dolci

Lo zucchero raffinato bianco è un ingrediente molto usato nella preparazione dei dolci. Spesso però accade che si debba evitare il suo consumo. Sia per motivi di alimentazione che per scelta personale. Ma non bisogna intimorirsi! Esistono molti modi...
Consigli di Cucina

Come sostituire lo zucchero nella preparazione dei dolci

Lo zucchero, di canna, grezzo o raffinato che sia è per antonomasia l'ingrediente fondamentale dei dolci, a cui conferisce appunto la dolcezza di base. Spesso questo ingrediente però, fornisce anche importanti reazioni chimiche all'interno della preparazione,...
Consigli di Cucina

5 utilizzi del miele in cucina

Se siete abituati ad utilizzare il miele solo come dolcificante di infusi e tisane, allora possiamo dirvi che state veramente perdendo il meglio che questo prodotto può offrire. Non a caso, in passato ma talvolta ancora oggi, esso è soprannominato "il...
Consigli di Cucina

10 usi alternativi del miele

Il miele, questo dolcissimo alimento prodotto dalle api, ha trovato nei secoli una vastissima e variegata utilizzazione. Ad un uso ti tipo essenzialmente culinario (si pensi alla grande quantità che se ne consuma durante le nostre ricche colazioni),...
Consigli di Cucina

Miele di Manuka: proprietà e benefici

Quali sono le proprietà e i benefici del Miele di Manuka? Il miele di manuka è un miele prodotto esclusivamente in Nuova Zelanda e in Australia dal nettare dell'albero manuka, simile a quello del tè. Il funzionamento delle sue qualità è stato testato...
Consigli di Cucina

Come abbinare il miele ai formaggi

Il miele abbinato ai formaggi oltre ad essere una delle cose più deliziose da mangiare, da preparare, da proporre come antipasto, in un buffet o per aperitivo, va ritenuta anche una portata principale da molti ristoranti, è anche importante sottolineare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.