Come usare il sale rosa dell'Himalaya

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il sale Himalayano non è un comune sale marino, ma si tratta di una formazione cristallina che risale a circa 250 milioni di anni. Questo tipo di processo che l'ha trasformato in cristallo, gli ha permesso di assorbire oligoelementi che sono preziosi per l'organismo. Si presenta con un colore che va dalle sfumature di rosa, arancio più o meno forti. Esso è composto di cloruro di sodio arricchito dal calcio, potassio, magnesio,ossido di zolfo, ferro, manganese, fluoro, iodio, zinco, cromo, rame, cobalto. L'assunzione di questo sale, ha i seguenti benefici; equilibrare acidi e alcali; regolare la pressione del sangue; migliorare le affezioni della pelle; attenuare e prevenire i problemi alle vie respiratorie; pulire l'intestino e depurare dalle tossine. Il sale rosa viene estratto manualmente, e successivamente ogni cristallo viene lavato in acqua purissima di sorgente ed asciugato al sole. Con grande impegno e pazienza, il cristallo di sale viene poi macinato a pietra e pronto per essere spedito. C'è da dire che il sale proveniente da altre miniere, (come quelle polacche, tedesche, eccetera) non ha la stessa qualità del sale dell'Himalaya e non va bene per l'uso alimentare. Il sale è uno degli alimenti principali della dieta e la presenza o assenza del suo sapore viene subito percepita, ma non è un semplice condimento. Ne esistono varietà diverse, il classico che noi conosciamo è quello bianco estratto dal mare, il quale viene raffinato e lavorato chimicamente. Gli altri tipi non provengono dal mare, ma dalle miniere, e quindi vengono considerati meno contaminati e più puri. Grazie alle sue caratteristiche è adatto all'uso alimentare, in quanto possiede un sapore meno aggressivo, non appesantisce e crea meno ritenzione idrica, per la minima pecentuale di cloruro di sodio posseduta. Nei seguenti passaggi vi descriverò come usare il sale rosa dell'Himalaya in modo diverso, anche non alimentare.

26

Occorrente

  • Sale rosa dell' Himalaya
36

Il sale rosa è fossile, integrale, ricco di minerali e bioenergeticamente puro.
Può sanare vari disturbi: allergie e malattie respiratorie, igiene orale e dentale, disturbi della digestione; può essere usato contro lo stress, eliminare scorie e tossine, disturbi del sonno e problemi di concentrazione; infiammazioni, malattie degli occhi, depurazione corpo, artrosi, ansia, problemi femminili, è un anti-invecchiamento e rassodante e riequilibra il pH della cute.

46

Per usufruire delle sue qualità benefiche, si dovrebbe completamente sostituirlo al classico sale bianco da cucina in tutti i condimenti e piatti. Una sana abitudine da prendere seriamente in considerazione. Essenziale per mantenere le funzioni vitali. Diventa utile anche berlo quotidianamente come soluzione salina ogni mattina, sciolto in un bicchiere di acqua. Questo risulta essere un ottimo rimedio per le infiammazioni, malattie cutanee, digestione.

Continua la lettura
56

Le modalità di utilizzo sono molteplici. Per il lavaggio del naso con ampolle specifiche, per gli occhi con le apposite coppette. Si possono fare gargarismi per il cavo orale, inalazioni idrosaline, cuscino di sale per otite, contrazioni muscolari, dolori articolari, e si può aggiungere una quantità modica anche nel bagno caldo.
Avrete la sensazione di una pelle tonica, liscia, idratata, ed aiuta a eliminare l'eccesso di liquidi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visto i benefici che dà questo tipo di sale sostituitelo a quello marino

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come usare il sale nero di Cipro

Il sale nero di Cipro non dovrebbe mai mancare nella cucina di qualsiasi cuoco che sia degno di rispetto. Esso si presta a molteplici utilizzi: può infatti essere impiegato nella sperimentazione di nuove ricette o per creare composizioni di carni rosse...
Cucina Etnica

Cibi insaporiti senza sale

È risaputo che il sale non fa molto bene all'organismo, Sicuramente non in dosi eccessive. Sarebbe impensabile un piatto in cui manca il sale, vero? Eppure evitarlo è possibile. Il mitivo per cui sembra che non si possa fare a meno del sale è che siamo...
Cucina Etnica

Come utilizzare il sale rosso delle Hawaii

In cucina e nell'alimentazione, oltre a variare con le tipologie di: cibo, sapori, spezie ed ingredienti si può scegliere anche un particolare sale, diverso dal solito: quello rosso delle Hawaii. Questa tipologia di sale ha un colore rosso che è simile...
Cucina Etnica

Un'insalata ricca senza il sale

È arrivata l'estate e le temperature iniziano ad essere più alte! Nelle giornate piuttosto calde viene voglia di mangiare soltanto un'insalata fresca e gustosa. Questa pietanza è ricca di fibre, vitamine, sali minerali, carboidrati, ma povera di grassi....
Cucina Etnica

Come preparare il sale speziato

Nella seguente pratica ed esaustiva guida che vi esporrò immediatamente nei passi successivi, vi parlerò di come bisogna preparare correttamente il sale speziato (sale + spezie + erba), che viene usato prevalentemente in Australia ed anche in Nuova...
Cucina Etnica

Come cucinare il bulgur di soia

Il bulgur è un alimento di origine mediorientale ma oramai è conosciuto in tutto il mondo per le sue qualità benefiche. Il suo aspetto somiglia vagamente al cous cous arabo, anche se il suo sapore differisce leggermente. Questo alimento oltre ad essere...
Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
Cucina Etnica

Come fare la crema di piselli alla paprica

Tra i piatti a basso contenuto calorico si è soliti menzionare creme e zuppe a base di legumi e cereali. Non a caso viene proposta qui di seguito una ricetta che vede la presenza di entrambi gli alimenti. Essi sono i piselli in rappresentanza dei legumi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.